Uefa volta pagina dopo Platini, si apre l’era Ceferin

Pubblicato il 14 settembre 2016 da ansa

President of the Football Association of Slovenia and candidate for the UEFA presidency Aleksander Ceferin (L) speaks before the elections of the new UEFA President, at 12th Extraordinary UEFA Congress in Athens, Greece, 14 September 2016. EPA/YANNIS KOLESIDIS

President of the Football Association of Slovenia and candidate for the UEFA presidency Aleksander Ceferin (L) speaks before the elections of the new UEFA President, at 12th Extraordinary UEFA Congress in Athens, Greece, 14 September 2016. EPA/YANNIS KOLESIDIS

ROMA. – Con l’elezione dello sloveno Aleksander Ceferin, alla presidenza dell’Uefa, si chiude un’epoca e se ne apre un’altra. Il neopresidente, eletto da 42 dei 55 aventi diritti al voto, durante il congresso straordinario della confederazione che gestisce il calcio in Europa, succede a Michel Platini, la cui parabola dirigenziale si è conclusa tra accuse e squalifiche.

Le Roi si è concesso un ultimo saluto davanti al congresso riunito ad Atene, lui che ha dovuto scegliere la strada delle dimissioni nel maggio scorso, dopo che anche il Tas ha confermato la squalifica (inizialmente di otto anni, poi ridotta a sei e quindi a quattro) per la vicenda dei due milioni di franchi svizzeri ricevuti dall’allora presidente Fifa, Sepp Blatter.

Il futuro dell’Uefa ora è Ceferin, l’uomo caldamente sostenuto dalla federcalcio di Carlo Tavecchio. “Grazie per il vostro fantastico supporto – le prime parole del nuovo n.1 -: essere scelto come presidente dell’Uefa, per me, è un grande onore. Ma soprattutto una grossa responsabilità. La mia famiglia ne è molto orgogliosa e lo è anche la ‘mia’ Slovenia. Spero anche che un giorno possiate esserlo di me”.

Ceferin ha inoltre precisato di non “essere uno showman”, neppure il dirigente “dalle promesse irrealizzabili”, né tantomeno “uno che sogna a occhi aperti”. “Il mio obiettivo – ha chiarito – è di portare questa confederazione a un livello tutto nuovo, al centro del quale devono essersi le federazioni calcistiche. E’ meraviglioso costruire i ponti, ma vanno costruiti per tutti”.

Quello di Ceferin sarà un programma, come egli stesso ha ammesso, all’insegna “della trasparenza”. Prossimo ai 49 anni, li compirà il 13 ottobre prossimo, Ceferin ha sconfitto l’olandese Michael Van Praag, venti anni di più e che ha chiuso con 13 voti.

Laureato in legge a Lubiana, Ceferin ha prima lavorato nello studio di famiglia, quindi è divenuto rappresentante legale di società calcistiche, ma anche di atleti. Nel 2005, ha lavorato con la Svea Lesna Litija, una delle più importanti squadre slovene di calcio a 5, quindi è entrato a far parte dei dilettanti del Ljubljana Lawyers. Dal 2006 al 2011 è entrato nella dirigenza dell’Olimpia Lubiana, quindi è stato eletto al vertice della Federcalcio del proprio Paese.

Uno dei primi dirigenti ad appoggiare l’elezione di Ceferin è stato proprio Tavecchio, nei giorni precedenti l’Europeo in Francia. Il numero uno della Figc ha esultato per il risultato, parlando di “ottimo risultato per il calcio europeo”, che premia “un progetto costruito negli ultimi mesi con il contributo fondamentale dell’Italia”.

“Noi siamo stati i suoi primi sostenitori – sottolinea Tavecchio – insieme a lui vogliamo costruire una nuova Uefa, più partecipata e meno verticistica”. Evelina Christillin entra nel Consiglio della Fifa. Nel congresso straordinario dell’Uefa, ad Atene, anche un po’ d’Italia ha esultato: la manager torinese Evelina Christillin, sostenuta dalla Figc, infatti, è stata eletta come membro aggiuntivo dell’Uefa nel Consiglio della Fifa.

Ultima ora

00:38Calcio: Mondiali 2018, Argentina sconfitta in Bolivia

(ANSA) - LA PAZ, 29 MAR - La Bolivia ha battuto 2-0 l'Argentina in una partita valida per le eliminatorie mondiali del Sudamerica. L'Albiceleste ha giocato senza Lio Messi, squalificato qualche ora prima dell'incontro per quattro gare dalla Fifa. Le due reti sono state segnate ai 31' da Juan Carlos Arce e al 52' da Marcelo Moreno Martins.

00:16Calcio: Ventura, “campionato dal 13/8? Bisogna fare scelta”

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - "Siamo di fronte ad una scelta: o prendiamo la strada della costruzione, per rendere la nazionale più competitiva, o ci affidiamo solo alla buona sorte e alla casualità". Lo ha detto il ct azzurro, Gian Piero Ventura, in merito alla possibilità di cominciare il campionato a metà agosto in vista dell'importantissima sfida a settembre con la Spagna. "Non conta una data, il discorso è più ampio - ha aggiunto -. Tanto per fare un esempio, nell'anno dopo il Mondiale la Germania comincia il campionato a fine agosto, mentre l'anno prima inizia il 10 agosto e l'anno dell'Europeo il 12. Perché? Perché vogliono vincere. E' un segnale di quanto la federazione sia forte".

00:10Calcio: Spagna batte 2-0 la Francia, anche grazie alla Var

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - La Spagna batte 2-0 la Francia in un'amichevole disputata allo Stade de France, un monito per gli Azzurri che a settembre dovranno affrontare la Roja per le qualificazioni Mondiali. Risultato di rilievo, soprattutto perché ha inciso l'utilizzo della Var (Video assistance referee). Il sistema ha consentito di annullare, per fuorigioco, una rete di Griezmann all'inizio della ripresa. Scampato il pericolo, la Spagna è andato in vantaggio al 23' su rigore per un fallo su Deulofeu trasformato da David Silva. Al 32', il raddoppio delle Furie Rosse è stato messo a segno dal milanista e ancora la Var è stata decisiva, annullando la segnalazione di fuorigioco fatta dal guardalinee.

23:51Calcio: Pjaca si infortuna con la nazionale croata

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - Infortunio per Marko Pjaca durante il secondo tempo dell'amichevole tra Estonia e Croazia. Il giocatore della Juventus è uscito in barella, in lacrime, a causa di un problema ad un ginocchio che, al 20', ha subito una brutta torsione. Pjaca è rimasto a terra portandosi le mani al volto, visibilmente sofferente. Ora si attende l'esito degli esami, ma sono state pessimiste le prime parole del Ct della Croazia, Ante Cacic, nel dopo partita: "L'infortunio sembra qualcosa di serio". La partita è terminata con la vittoria per 3-0 dell'Estonia.

23:35Calcio: Bonucci, in Spagna difficile ma non battuti

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - "Sono contento perché sta nascendo un bel gruppo con i giovani che stanno portando entusiasmo e spensieratezza, alle quali si aggiunge l'esperienza dei 'vecchi'". Leonardo Bonucci, autore del gol vittoria contro l'Olanda, vede una crescita dell'Italia ed - ai microfoni di Raiuno - afferma "tutto è utile per la crescita della squadra. Ci credevamo ed ora bisogna acquisire personalità". Il 2 settembre in Spagna l'Italia si giocherà la qualificazione al Mondiale in Russia: "Sarà difficile - afferma il difensore bianconero - ma non partiamo certo battuti". Ultima battuta sul caso Barzagli: "Ha già risposto il mister, lui si è sempre comportato da grande professionista".

23:32Calcio: Ventura “se andremo in Russia saremo sorpresa”

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - "Stiamo cercando di esportare un'immagine e di costruirci una certa mentalità. Contava il risultato, ma la duplice posta in palio era quella e credo che l'abbiamo centrata". Così il ct dell'Italia, Gian Piero Ventura, dopo la vittoria sull'Olanda ad Amsterdam. "Sarebbe bello andare in Russia, ma ci si va solo attraverso il lavoro e un gruppo che sta nascendo. Sono convinto che lì saremo la sorpresa del Mondiale", ha aggiunto il tecnico ai microfoni Rai. "Verratti? ha fatto una partita di spessore".

23:31Calcio: l’Italia vince 2-1 in Olanda

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - Successo per 2-1 dell'Italia nell'amichevole contro l'Olanda giocata ad Amsterdam. La formazione schierata dal Ct Ventura, con ben quattro esordienti (compreso il 18enne Donnarumma tra i pali), si è ben comportata, soprattutto nel primo tempo, nel quale si sono concentrate tutte le reti. L'inizio è sfortunato con l'autorete di Romagnoli al 10'. Ma appena un minuto dopo arriva il pareggio grazie al diagonale di Eder, bravo a sfruttare un errore di rinvio degli avversari. Ed al 32' Bonucci realizza il gol vittoria, ribadendo in rete una deviazione del portiere olandese su un colpo di testa di Parolo. Nella ripresa tante sostituzioni ed un paio di interventi importanti del giovane portiere del Milan che ha 'blindato' il risultato fino al fischio finale.

Archivio Ultima ora