Sisma: uomo di 90 anni 51ma vittima Marche

Pubblicato il 16 settembre 2016 da ansa

(ANSA) – ASCOLI PICENO, 16 SET – Si chiamava Giuseppe De Angelis e aveva 90 anni l’ultima vittima marchigiana, in ordine di tempo, del sisma del 24 agosto. De Angelis è morto ieri mattina nella Rsa di Paggese, frazione di Acquasanta Terme. Residente a Pescara del Tronto, la frazione rasa al suolo dal terremoto, aveva riportato un politrauma con schiacciamento toracico, considerato concausa del decesso insieme ad altre patologie precedenti. Inizialmente ricoverato nell’ospedale di Ascoli Piceno, era stato poi trasferito a quello di San Benedetto del Tronto e infine, passata la fase acuta, alla Rsa di Paggese. Le vittime marchigiane del sisma salgono così a 51.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

21:30Spari in strada: Bitonto,bimbo ringrazia Cc e Ps con disegno

(ANSA) - BITONTO (BARI), 19 GEN - Un gesto di speranza a Bitonto mentre oltre 100 uomini, tra carabinieri e polizia, hanno messo oggi a soqquadro la zona ex 167 in seguito alle sparatorie avvenute il 30 dicembre culminate con l'omicidio di Anna Rosa Tarantino. Proprio mentre i carabinieri recuperavano, dietro ad un muro di cartongesso nel salone dell'abitazione di un uomo, quattro telecamere, due orientate su via Pertini e le altre due su via Spadolini, collegate a uno schermo al plasma da 55 pollici, un bambino si è avvicinato ai militari dell'Arma donando loro un disegno in cui erano ritratte un'auto della polizia e una vettura dei carabinieri. Un gesto fatto in segno di riconoscenza, con tanto di dedica e ringraziamento agli uomini delle forze dell'ordine. 'Grazie polizia e carabinieri che ci aiutate - ha scritto il bimbo - vi ringrazio del vostro lavoro Che Dio vi benedica'.

21:29Cile: storica chiusura progetto minerario per danni ambiente

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - A cinque anni dall'inizio delle indagini, la Sovrintendenza dell'Ambiente del Cile ha emesso una storica risoluzione con la quale ha chiesto la chiusura definitiva del progetto minerario di oro e argento "Pascua-Lama" della canadese Barrick Gold, la più grande società al mondo per l'estrazione dell'oro. Lo riporta Diario Financiero. Nel procedimento sono stati identificati 33 elementi negativi a carico della società, tra i quali il fatto di aver prodotto un danno ambientale irreparabile all'area, situata a sud di Atacama, al confine tra Cile e Argentina. Tra le accuse contro il progetto minerario ci sarebbero lo scarico di acque acide, la distruzione della flora e il parziale monitoraggio ambientale e sociale. In precedenza c'è stato solamente un altro caso nel quale la Sovrintendenza cilena ha chiesto la chiusura definitiva di un progetto minerario, ed era legato al commercio illegale di minerali.

20:44Calcio: Inter-Rafinha e’ fatta, manca solo ufficialita’

(ANSA) - MILANO, 19 GEN - Rafinha sara' un giocatore dell'Inter: il club nerazzurro e il Barcellona hanno raggiunto un accordo per il centrocampista brasiliano che arrivera' a Milano con la formula del prestito con diritto di riscatto a 35 milioni di euro. Per Rafinha si attende solo l'ufficialita'.

20:42Mondadori: giornalisti in stato agitazione, timore chiusure

(ANSA) - MILANO, 19 GEN - Stato d'agitazione per i giornalisti della Mondadori, messi in allarme dalle notizie della possibile vendita e chiusura di alcune testate. L' assemblea ha dato mandato al Cdr di chiedere un immediato incontro con i massimi vertici della Periodici e del gruppo per conoscerne le reali intenzioni. Da subito è stato dichiarato lo stato d'agitazione affidando all'organismo sindacale un pacchetto iniziale di cinque giorni di sciopero. Nelle ultime settimane sono apparse sui giornali notizie su possibili cessioni, chiusure o ristrutturazioni di alcune testate Mondadori (Tustyle, Panorama, Il mio Papa). Da parte sua - si legge in una nota del Cdr - il gruppo editoriale, interpellato dalla rappresentanza sindacale dei giornalisti, non ha smentito possibili vendite, sottolineando la necessità di interventi strutturali nella Periodici Italia. La 'pace sociale' legata all'accordo di stato di crisi del giugno 2017 (fino al giugno 2018) "è stata così slealmente incrinata".

20:41Epifania ortodossa, bagno nei fiumi

(ANSAmed) - BELGRADO, 19 GEN - In Serbia, Republika Srpska (l'entità a maggioranza serba della Bosnia-Erzegovina) Montenegro e Macedonia si e' celebrata oggi l'Epifania ortodossa, e coma da tradizione si e' ripetuto il rito del bagno in fiumi e laghi. Incuranti delle temperature rigide, centinaia di persone si sono tuffate nelle acque gelide per fare a gara nel recupero di una croce di legno posta a una distanza di 33 metri, a simboleggiare gli anni di Gesù Cristo. Il vincitore della nuotata diventa l' 'eroe' della giornata festiva e tale resta fino all'Epifania del prossimo anno. All'impresa, alla quale assistono di regola esponenti della chiesa ortodossa, partecipano in massima parte giovani credenti, membri delle Forze armate, poliziotti, sportivi. A Belgrado la gara si e' svolta nelle acque del fiume Sava, non lontano dalla confluenza col Danubio, all'altezza della lingua di terra di Ada Tsiganlja, rinomata spiaggia della capitale. Ad arrivare a nuoto per primo alla croce e' stato un cadetto dell'Accademia militare.

20:26Iraq: oltre 4 mln bambini colpiti da guerra e povertà

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - "In Iraq oltre 4 milioni di bambini hanno subito le conseguenze di estreme violenze in diverse aree, comprese quelle di Ninewa e al-Anbar. Solo lo scorso anno, 270 bambini sono stati uccisi. A molti è stata sottratta l'infanzia, costretti a combattere. Alcuni porteranno per tutta la vita cicatrici sia fisiche sia psicologiche perché esposti a livelli di violenza senza precedenti. Oltre 1 milione di bambini sono stati costretti a lasciare le proprie case". Lo denuncia Geert Cappelaere, direttore regionale dell'UNICEF per il Medio Oriente e il Nord Africa. "La povertà e il conflitto hanno interrotto il percorso scolastico di 3 milioni di bambini in Iraq. Alcuni non sono mai entrati in una scuola. Oltre un quarto di tutti i bambini in Iraq vive in povertà, in particolare quelli nelle aree meridionali e rurali, tra le più colpite negli ultimi anni", ha rilevato Cappelaere, aggiungendo che l'agenzia Onu chiede 186 milioni di dollari per rispondere ai bisogni dei bambini in Iraq per il 2018.

20:22Trump a marcia anti-aborto, proteggiamo santità vita

(ANSA) - WASHINGTON, 19 GEN - "Stiamo proteggendo la santità della vita e della famiglia al centro della nostra società". Così il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha sintetizzato l'operato della sua amministrazione in tema di legislazione sull'aborto, intervenendo in collegamento video dalla Casa Bianca alla annuale 'Marcia per la vita' organizzata a Washington da movimenti antiabortisti. E' la prima volta che un presidente interviene in video durante la marcia.

Archivio Ultima ora