Inno e tricolore, la missione patriottica di Ciampi

Pubblicato il 16 settembre 2016 da ansa

Una foto di archivio del 4 Maggio dello scorso anno del  Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi con la Bandiera della Scuola Navale Militare  " F.Morosini " .   Enrico Oliverio-Ufficio Stampa della Presidenza della Repubblica/ARCHIVIO ANSA/DEF

Una foto di archivio del 4 Maggio dello scorso anno del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi con la Bandiera della Scuola Navale Militare ” F.Morosini ” . Enrico Oliverio-Ufficio Stampa della Presidenza della Repubblica/ARCHIVIO ANSA/DEF

ROMA. – Difficile, quando si pensa a Carlo Azeglio Ciampi, non ricordarlo impettito e con la mano sul cuore di fronte al tricolore. Del Presidente della Repubblica che più di ogni altro ha cercato di suscitare negli italiani un non retorico senso di appartenenza alla Nazione, un convinto recupero dell’idea di Patria, restano innumerevoli immagini di solenni omaggi alla bandiera italiana.

Riprese che lo immortalano mentre intona l’Inno di Mameli nelle province italiane o nelle visite ufficiali all’estero, filmati della sua emozione profonda mentre accarezza il tricolore avvolto attorno alle bare di militari caduti servendo il Paese.

E memorie di fastosi ricevimenti al Quirinale per la Festa della Repubblica, messaggi commossi in occasione della festa del tricolore del 7 gennaio, sorrisi nelle piazze davanti allo sventolare degli stendardi verdi, bianchi e rossi . Dell’amore per la ‘Nazione’ nel suo senso più nobile, dell’unità nazionale Ciampi è stato esegeta e custode durante il suo settennato e ancora oltre. Una missione compiuta, con successo, proprio negli anni in cui la Lega Nord sparava a zero contro l’unità d’Italia.

“Il tricolore è il simbolo dell’unità nazionale”, ha più volte chiamato gli italiani a sentire l’appartenenza ad una storia comune e a riconoscersi con convinzione nei simboli della Repubblica. “La bandiera tricolore va esposta nelle nostre case e tenuta con cura. E’ un simbolo vivo e attuale che dovrebbe essere donato dai sindaci che indossano la fascia tricolore alle coppie di sposi e a ogni nuovo cittadino italiano” ha più volte esaltato la sacralità della bandiera, spesso concludendo i suoi discorsi con un convinto “Viva il tricolore, viva la nostra bandiera, viva l’Italia”.

Patria è il termine che Ciampi da capo dello Stato ha riportato nel lessico politico italiano, percependo nel suo viaggiare fuori e dentro i confini nazionali un bisogno forte di unità, di comune sentire, di appartenenza. E sempre unendo con un filo rosso ideale Risorgimento, Resistenza, Costituzione della Repubblica.

(di Milena Di Mauro/ANSA)

  • Lilith

    Ma non diciamo stupidaggini. Questa è forse l’unica volta che sono d’accordo con quel pirla di Salvini. Ciampi è stato uno schifoso traditore di quella patria che faceva finta di amare nelle celebrazioni ufficiali quando invece con la sua opera l’ha distrutta.

    Come?

    1) 1981 –> “divorzio” fra Tesoro e Banca d’Italia, in qualità di governatore della BI (ed in accordo col ministro Andreatta).
    Da allora, la BI non fu più obbligata ad acquistare i titoli di Stato rimasti invenduti, i tassi d’interesse decollarono di conseguenza ed il debito pubblico raddoppiò nel corso di un decennio.

    2) 1990-1992 (ultimi anni dello SME) –> sempre in qualità di governatore di Banca d’Italia, bruciò centinaia di miliardi di dollari di riserve valutarie di Bankitalia (dunque patrimonio di Stato), nel vano e controproducente tentativo di tenere alto il cambio della Lira, al fine di non uscire dallo SME (l’accordo di cambi fissi intra-europeo antesignano dell’euro). Il che comportò un doppio danno: oltre all’erosione delle riserve di valuta estera, la permanenza forzata all’interno dello SME penalizzò l’export italiano ed inasprì il deficit della bilancia commerciale (in questo senso, pochi anni dopo l’euro agì allo stesso modo dello SME).

    3) seconda metà anni ’90 –> in qualità di ministro del Tesoro, pilotò la politica economica e le manovre finanziarie in modo da garantire l’ingresso dell’Italia nell’euro, condannandoci dunque a tornare nelle stesse condizioni in cui eravamo sotto lo SME, dopo solo pochi anni di relativo benessere economico grazie alla ritrovata fluttuazione del cambio valutario.

    In più è stato alla regia delle più grande svendita di patrimonio pubblico, secondo solo alla svendita dell’ex U.R.S.S.

    Se amate l’Italia come dite, scrivete meno stronzate ed informatevi meglio.

Ultima ora

11:18F.1: motori, accordo tra Ferrari e Sauber

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - La scuderia Ferrari ha raggiunto un accordo pluriennale con la Sauber Formula 1. In base a questo, spiega il Cavallino rampante in un comunicato, le power unit prodotte a Maranello saranno utilizzate sulle monoposto della squadra svizzera.

11:12Calcio: Mls, Sigi Schmid nuovo tecnico dei LA Galaxy

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - Cambio di allenatore sulla panchina dei Los Angeles Galaxy: Curt Onalfo, infatti, è stato esonerato in seguito ai deludenti risultati conseguiti, non ultima una serie di 5 sconfitte consecutive. Il suo posto è stato assegnato al veterano della Mls Sigi Schmid, 64 anni, tedesco con passaporto Usa, tra il '99 e il 2004 già nella franchigia californiana che nel 2002 condusse anche al suo primo scudetto. Titolo che la scorsa stagione è andato ai Seattle Sounders, squadra allenata proprio da Schmid fino all'estate, quando fu a sua volta esonerato. Onalfo, promosso dai Galaxy B dopo la nomina di Bruce Arena a ct della Nazionale statunitense, lascia la squadra al 9/o posto della Western Conference, con 6 vittorie, 4 pareggi e 10 sconfitte. Dal prossimo campionato di Mls, intanto, la città avrà il suo derby con il debutto del Los Angeles Football Club (Lafc): la nuova franchigia sarà guidata dal 59enne ex ct degli Usa Bob Bradley. Nel gennaio dello scorso anno era stato esonerato dallo Swansea (Premier League).

10:59Migranti: naufragio Egeo, 7 vittime, anche 5 bambini

(ANSAmed) - ISTANBUL, 28 LUG - Almeno 7 persone, 2 donne e 5 bambini, sono morte nel naufragio di un barcone di migranti nel mar Egeo, avvenuto nella tarda serata di ieri. Lo riferisce la guardia costiera turca. Il natante, diretto verso le isole greche, è affondato al largo di Cesme, località costiera nella provincia di Smirne. Secondo le autorità marittime di Ankara, a bordo c'erano 18 persone, 9 delle quali - 4 iracheni, 3 somali e 2 siriani - soccorse in mare. Proseguono inoltre le ricerche di un altro migrante, che risulta disperso. Il presunto scafista avrebbe invece abbandonato il barcone mentre stava affondando ed è ora ricercato. Nelle operazioni di salvataggio sono stati impiegati 3 navi e un elicottero. Dall'accordo Ue-Turchia del marzo 2016, il flusso di migranti e rifugiati verso le isole greche si è ridotto a una media quotidiana di poche decine, facendo diminuire sensibilmente anche il numero degli incidenti in mare

10:51Pakistan: premier rimosso da Corte Suprema

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - La corte suprema pachistana ha rimosso dal suo incarico il premier Nawaz Sharif perché accusato di corruzione. Non è la prima volta che un tribunale ha ordinato la rimozione di un premier eletto. Cinque anni fa era successo all'allora primo ministro Yusuf Raza Gilani per un caso di oltraggio alla giustizia. Sharif e i suoi figli sono invece accusati di possedere una serie di compagnie offshore, come è emerso un anno fa dai cosiddetti Panama Papers.

10:42Omicidio a Vieste: indagini, ascoltate 8 persone

(ANSA) - VIESTE, 28 LUG - Otto persone, tra amici, familiari e possibili testimoni, sono state ascoltate dai carabinieri nell'ambito delle indagini sull'omicidio di Omar Trotta, di 31 anni, con precedenti penali, ucciso ieri con colpi di pistola intorno alle 14.00 mentre era all'interno del suo ristorante, 'La bruschetta', nel centro storico di Vieste. E'stata ascoltata anche la moglie della vittima, che era presente con la figlioletta di 7 mesi. ''Ci ha confermato la dinamica. - ha detto un ufficiale dei Cc che segue le indagini - Un solo killer è entrato nel locale, col volto coperto da casco e armato di pistola calibro 9. Ha esploso 5 colpi che hanno raggiunto Trotta all'addome e alla testa, uccidendolo''. Poi è fuggito ed ha raggiunto il complice che lo attendeva su uno scooter. Il killer ha sparato senza preoccuparsi della gente che in quel momento si trovava nel locale. Al tavolo con Trotta e Tommaso Tomaiuolo, di 21 anni, rimasto leggermente ferito, sedeva anche la fidanzata di Tomaiuolo, sfuggita al fuoco del killer.

10:41Causò incendio che distrusse 10mila mq Parco Vesuvio, preso

(ANSA) - NAPOLI, 28 LUG - Identificato e arrestato dai Carabinieri l'autore dell'incendio che ha distrutto 10mila metri quadrati di Parco nazionale del Vesuvio. Sono stati i Carabinieri della Compagnia di Torre del Greco, in sinergia con i Carabinieri Forestali, ad aver eseguito nella notte un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per incendio boschivo emessa dal Gip di Torre Annunziata su richiesta della locale Procura nei confronti di un 24enne del luogo già noto alle forze dell'ordine. L'uomo, identificato grazie a veloci indagini - esame di telecamere e attività di intercettazione - è ritenuto responsabile di aver appiccato, il 14 luglio scorso a Torre del Greco, l'incendio che ha distrutto 10mila metri quadrati di Parco. Il giovane ha utilizzato un semplice accendino, mettendo per altro a repentaglio con quel gesto la sua stessa abitazione, lambita dalle fiamme. Adesso si trova nel carcere di Poggioreale, in attesa del processo.

10:27Ignoti ‘intitolano’ via a indipendentista sardo morto

(ANSA) - BRESCIA, 28 LUG - La scorsa notte, a Brescia, ignoti hanno coperto la targa della via intitolata a Luigi Cadorna, in centro città, sostituendola con una finta intitolata: "Via Doddore Salvatore Meloni. Patriota sardo". Il riferimento è all'indipendentista sardo morto all'inizio di luglio dopo due mesi di sciopero della fame in carcere. Era tra i 48 coinvolti dalla Procura di Brescia nell'inchiesta per l'organizzazione dell'occupazione di Piazza San Marco a Venezia. Al momento il gesto non è stato rivendicato.

Archivio Ultima ora