Renzi, scontro con Merkel e Hollande su conti e migranti

Pubblicato il 16 settembre 2016 da ansa

Italian Prime Minister Matteo Renzi give his closing press conference at the end of the EU's informal summit of the 27 heads of state or governments, in Bratislava, Slovakia, 16 September 2016. EPA/FILIP SINGER

Italian Prime Minister Matteo Renzi give his closing press conference at the end of the EU’s informal summit of the 27 heads of state or governments, in Bratislava, Slovakia, 16 September 2016. EPA/FILIP SINGER

BRATISLAVA. – “Non sono soddisfatto delle conclusioni” del vertice “su crescita e immigrazione”. Per questo “non posso fare una conferenza stampa con Merkel e Hollande”, che invece le condividono. “Non devo fare una recita a copione per far vedere che siamo tutti uniti”.

Matteo Renzi non fa nulla per nascondere la sua delusione al termine del primo vertice europeo senza la Gran Bretagna che avrebbe dovuto ricompattare l’Europa. E mentre al piano terra del centro congressi di Bratislava la cancelliera tedesca e il presidente francese in conferenza stampa congiunta ricompattano il vecchio schema franco-tedesco e assicurano che lo spirito del summit è “la collaborazione”, lui spara a zero sull’ennesima occasione mancata per l’Europa. E assicura che se non cambieranno le politiche sull’economia e l’immigrazione l’Ue “rischia molto”.

Il vertice a Bratislava, dice, “non è stato tempo perso. Ma definire il documento sui migranti di oggi un passo avanti richiede della fantasia” degna dei “funamboli da vocabolario. Si sono ridette le solite cose e io gliel’ho detto molto chiaramente: ‘Non è che potete pensare che con l’accordo con la Turchia avete risolto tutti i vostri problemi’ “.

E va oltre. O “l’Ue fa accordi con i Paesi africani o li facciamo da soli”, perché è ovvio che “l’unica cosa che fa la guardia costiera” europea non può essere “portare i migranti in Sicilia”. Ora, “vogliamo vedere i fatti”.

Stessa schiettezza sulla crescita: l’austerity, propugnata in primis dalla Germania di Angela Merkel, “non ha funzionato”, bisogna cambiare politica, serve “una chiara strategia di crescita”. E anche qui, un avvertimento: il fiscal compact è in scadenza, dopo 5 anni “si deve decidere cosa fare, se ha un futuro o no”. E come la pensa l’Italia è piuttosto chiaro. Così come è chiaro il divario con Francia e Germania.

“Definire il direttorio a tre la soluzione dei nostri problemi è stata valutazione fatta da alcuni che non ho mai condiviso”, si smarca Renzi. E con un occhio anche al referendum assicura “ai cittadini italiani” che le rigidità europee non impediranno al governo di continuare ad abbassare le tasse, così come di mettere in sicurezza le scuole italiane.

“Se l’Europa deve riavvicinarsi ai cittadini non può essere quel soggetto che mi impedisce di intervenire in edilizia scolastica”, commenta. E ricorda che tra le regole che in Europa devono essere rispettate non c’è solo il deficit, ma anche il “surplus commerciale. E ci sono alcuni Paesi che non le rispettano, il principale è la Germania”.

Al piano terra nel frattempo si sta svolgendo tutto un altro film. Merkel e Hollande rinsaldano – anche plasticamente, con una conferenza stampa a due che non avveniva dal 2011, quando accanto alla Merkel c’era Sarkozy e i due risero parlando di Berlusconi – l’antico asse.

Dicono che la loro apparizione è il simbolo dell’impegno franco-tedesco. Che l’Europa deve tornare ad essere “portatrice di speranza”, che la collaborazione è totale. La speranza però non l’ha persa neppure Renzi. In un tweet a fine giornata dice che l’Europa è a rischio. Ma in conferenza stampa avverte pure che il tempo non è ancora scaduto, ci sono ancora sei mesi. E non vanno sciupati.

“Si è convenuto che l’orizzonte che ci porta da qui fino all’appuntamento di Roma, a marzo 2017, è ufficialmente il momento chiave”, ma deve essere “un percorso che dovrà caratterizzarsi su alcune scelte chiare, altrimenti non saremo in grado di dare risposte all’altezza del messaggio e della sfida arrivati con la Brexit”.

(dell’inviata Paola Tamborlini/ANSA)

Ultima ora

23:02Calcio:Montella,ottima vittoria ma non sottovalutare ritorno

(ANSA) - MILANO, 27 LUG - "Il risultato è ottimo ma non ci lascia tranquilli, non possiamo sottovalutare la partita di ritorno, in cui saremo più avanti sul piano fisico e tecnico". Vincenzo Montella commenta così il successo per 1-0 con cui il suo Milan ha vinto l'andata del preliminare di Europa League in trasferta contro i romeni del Craiova. "Non mi potevo aspettare di più, il Craiova ci ha messo in difficoltà perché era più avanti di noi nella preparazione e ha giocatori abili. Mi è piaciuto il modo con cui la squadra si approccia alla sofferenza - ha detto Montella a Sky dopo la partita in Romania -. Siamo stati un po' scolastici. Si sta inserendo qualche calciatore, siamo in costruzione e ci sarà tempo per costruire. Il mio compito è portare avanti più giocatori possibili". Il risultato è stato anche salvato da una prodezza di Gianluigi Donnarumma. "Donnarumma ha fatto una parata importantissima, in un momento decisivo della partita''.

22:24Calcio: Europa League, Craiova-Milan 0-1

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Il Milan batte 1-0 (1-0) la squadra romena del Csu Craiova nella partita di andata del terzo turno preliminare di Europa League. In gol per i rossoneri Rodriguez al 44' pt

21:45Sospeso processo disciplinare a Emiliano

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Sospeso il processo disciplinare al governatore della Puglia Michele Emiliano con invio degli atti alla Consulta. È quanto ha deciso la sezione disciplinare del Csm nel procedimento a Emiliano, magistrato in aspettativa sotto accusa per la sua attività politica come dirigente del Pd. La Consulta dovrà verificare la legittimità costituzionale della norma che prevede come illecito disciplinare per un magistrato, anche se fuori, l'iscrizione ad un partito politico. "Sono molto soddisfatto, avevo più volte detto che c'era un forte dubbio interpretativo e che ci fosse la necessità di un chiarimento. Indipendentemente da come deciderà la Corte Costituzionale, il Csm ha ritenuto che la questione di legittimità da noi sollevata possa avere fondamento". Lo ha detto Michele Emiliano, commentando la decisione della sezione disciplinare del Csm di sospendere il procedimento a suo carico e trasmettere gli atti alla Consulta.

21:03Calcio: Nainggolan, ho dimostrato di voler rimanere

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - "Ho dimostrato quello che ho sempre voluto. Sono contento di continuare insieme". Sono le prime parole di Radja Nainggolan appena apposta la firma sul nuovo contratto che lo legherà alla Roma fino al 2021. Da Boston, dove i giallorossi sono in tournée, ha espresso soddisfazione anche il patron giallorosso James Pallotta: "Siamo felici che Radja si sia impegnato con noi a lungo termine nella fase più importante della sua carriera", ha dichiarato il presidente della Roma. "Nell'ultima stagione - ha concluso Pallotta - si è dimostrato uno dei migliori centrocampisti del mondo e non è stata una sorpresa che il suo nome sia stato accostato a quello di alcuni dei più grandi club europei. Ma non c'è mai stata la possibilità che andasse altrove, ama la Roma e noi siamo felici di averlo qui".

20:49Calcio: Mihajlovic promuove il Toro, felice Belotti resti

(ANSA) - TORINO, 27 LUG - Niente Guingamp per Andrea Belotti. L'attaccante del Torino, che nel ritiro di Bormio si è fermato per un affaticamento muscolare, non partirà per la Francia, dove sabato i granata sono impegnati in amichevole. "Ha avuto un leggero infortunio e non verrà", conferma il tecnico Sinisa Mihajlovic, soddisfatto della permanenza del giocatore. "Il presidente Cairo è stato chiaro, o clausola dall'estero o basta - sottolinea l'allenatore al sito internet del club - e lui è sereno e tranquillo". "Sono felice che sia rimasto con noi. C'è un rapporto di grande stima, fiducia e affetto", osserva il mister. Il mercato, però, è aperto fino alla fine di agosto e potrebbero esserci delle sorprese. "Noi tutti lavoriamo per il bene del Toro - taglia corto Mihajlovic - qui non ci saranno mai musi lunghi". Dopo venti giorni di ritiro, il bilancio dell'allenatore è positivo. "Ho visto impegno, voglia di far bene, applicaizone, generosità.

20:46Calcio: Roma, Nainggolan rinnova fino al 2021

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Radja Nainggolan ha rinnovato il suo contratto con la Roma. Il belga resterà in giallorosso fino al 2021.

20:45Calcio: amichevoli, Sassuolo-Eintracht Francoforte 1-1

(ANSA) - MODENA, 27 LUG - Il Sassuolo ha pareggiato 1-1 in un'amichevole giocata nel pomeriggio a Bressanone (Bolzano) contro i tedeschi dell'Eintracht di Francoforte. Si è trattato dell'ultimo test del ritiro, che ha dato la possibilità a Bucchi di vedere all'opera un ipotetico undici titolare, ma soprattutto di concedere i primi minuti stagionale a Berardi, ultimo arrivato nel ritiro e apparso già in buona condizione. Primo tempo chiuso con il vantaggio dei tedeschi grazie alla rete di Gacinovic al 32'. Nella ripresa il pareggio del Sassuolo con Matri al 25' dopo un assist di Berardi. Il Sassuolo ha schierato nel primo tempo, con il modulo 4-3-3: Consigli, Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Biondini, Magnanelli, Duncan; Politano, Falcinelli, Ragusa.

Archivio Ultima ora