Gb: Cameron lavora a sue memorie, cachet inferiore a Blair

(ANSA) – LONDRA, 18 SET – E’ già tempo di libri di memorie e di conferenze lautamente pagate per il nemmeno 50enne David Cameron, seppellito nelle pagine interne dei domenicali britannici a tre mesi scarsi dalla disfatta referendaria di giugno sulla Brexit e dall’inglorioso addio a Downing Street. L’ex premier conservatore, scrive il Sunday Times, si prepara a incassare 1,5 milioni di sterline dall’editore che pubblichera’ le sue inevitabili memorie: una bella somma, ma meno di quanto intascato a suo tempo sia da Margaret Thatcher sia da Tony Blair. Segno dell’interesse non proprio trascinante del personaggio. Per rimpinguare le entrate, Cameron potra’ comunque contare – come altre vecchie glorie o figure in parcheggio della politica britannica e americana – su attivita’ di consulente e soprattutto di conferenziere retribuito: cachet richiesto – svela il Sun – “50.000 sterline all’ora”.

Condividi: