Presidente Umbria Marini, francescanesimo come identità

(ANSA) – ASSISI (PERUGIA), 18 SET – “Sono orgogliosa di rappresentare questa terra, l’Umbria, la terra di Frate Francesco, il figlio più illustre, che ne ha contaminato l’identità, l’anima, il carattere. Il francescanesimo come identità spirituale, ma anche come parte profonda e ricca della storia secolare di questa regione”: così la presidente della Regione Catiuscia Marini intervenuta all’incontro che ha aperto ad Assisi il meeting Sete di pace. Presente il Capo dello Stato Sergio Mattarella. “La ringrazio anche – ha detto Marini rivolgendosi al presidente della Repubblica – per la vicinanza, la solidarietà e la partecipazione istituzionale che ha voluto esprimere all’Umbria ed ai cittadini di Norcia e della Valnerina colpiti dal sisma, ai quali va il nostro rinnovato pensiero, e la sua attenzione per assicurare assistenza alla popolazione e la ricostruzione”. La presidente della Regione ha quindi sottolineato come sia “molto forte il legame tra l’Umbria e lo Spirito di Assisi”.

Condividi: