Formalizan creación de la Cámara binacional Venezuela-Aruba

Pubblicato il 19 settembre 2016 da redazione

Formalizan creación de la Cámara binacional Venezuela-Aruba

Formalizan creación de la Cámara binacional Venezuela-Aruba

ARUBA- Con el propósito de estrechar las relaciones comerciales este lunes Aruba-Venezuela formalizaron la creación de la Cámara Binacional de Comercio, Exportación e Inversión entre ambos país.

Gracias a esta iniciativa en las próximas semanas la Corporación Venezolana de Comercio Exterior exportará 90 contenedores con productos de construcción -como pego, cerámicas y ventanas- productos de aluminio, rines, sanitarios, así como cristalería, mármoles, granitos y otros revestimientos.

En actividad desarrollada en Oranjestad, Aruba participaron los ministros de Comercio Exterior e Inversión Extranjera, Jesús Faría; y para la Pesca y Acuicultura, Ángel Belisario, así como el viceministro de Turismo, Alí Padrón.

Ultima ora

17:57Papa: su Barros ho usato parole errate,chiedo scusa

(ANSA) - AEREO PAPALE, 22 GEN - "La parola 'prova' è quella che mi ha tradito. Ho fatto confusione: non volevo parlare di 'prove', quanto di 'evidenze'. C'è molta gente abusata che non può avere prove, non le ha. Magari le ha, ma sente vergogna e soffre in silenzio". Così papa Francesco, durante il volo da Lima, ha risposto ai giornalisti sulle polemiche nate dalle sue dichiarazioni sul caso di Juan Barros, vescovo di Osorno (Cile) allievo dell'abusatore seriale Fernando Karadima. "Devo chiedere scusa - ha detto - perché la parola 'prova' ha ferito: ha ferito tanti abusati". Il Papa è tornato a Roma, come previsto alle 14.15 e prima di andare in Vaticano ha fatto tappa a Santa Maria Maggiore. "Sul vescovo Barros ho fatto una sola dichiarazione, a Iquique. In Cile ho denunciato gli abusi con molta forza, davanti al governo, nel discorso ai sacerdoti, ho detto cosa penso più profondamente sull'argomento. Sento di dover andare avanti con la tolleranza zero", ha sottolineato il Papa.

17:57Di Maio: per Gentiloni M5S senza numeri, ma è Pd fuori gioco

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - "Ma se Gentiloni si sente così sicuro da escludere un governo del MoVimento 5 Stelle, prima forza politica del Paese accreditata intorno al 30%, a maggior ragione considera impossibile un governo del suo partito, il Pd, ormai da tempo in caduta libera e che viaggia tra il 20 e il 22%. In sostanza Gentiloni, presidente del Consiglio del Pd e candidato con il Pd, ha messo fuori gioco il suo stesso partito." Lo scrive il candidato premier M5S Luigi Di Maio sul blog di Beppe Grillo. "Sembrerebbe un autogol, se invece questa sua uscita non rivelasse, inavvertitamente, le sue vere intenzioni: fare un accordo con Silvio Berlusconi il giorno dopo il 4 marzo", attacca Di Maio che ricorda: "Se le sue profezie sono come quelle di Fassino, che ricordiamo per aver detto "Grillo faccia un partito e vediamo quanti voti prende", non possiamo che essere contenti".

17:53Basket: rissa Bologna-Trento, tre giocatori squalificati

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - Una multa alla Segafredo Virtus Bologna e tre giocatori squalificati. Sono queste le decisioni del giudice sportivo della federbasket in merito alla rissa verificatasi ieri al 27' della partita di serie A fra la squadra emiliana e i vicecampioni d'Italia della Dolomiti Energia Trentino, che ha interrotto l'incontro per dieci minuti. Tre giornate di stop sono state inflitte ad Alessandro Gentile della Segafredo, due giornate al messicano della Dolomiti Jorge Ivan Gutierrez e una per un altro giocatore della Dolomiti Energia, Dominique Sutton. Sutton eviterà il turno di stop, come da regolamento, pagando un'ammenda di tremila euro. E a proposito di multe, Bologna pagherà 1.100 euro "per comportamenti atti a turbare il regolare svolgimento della gara (utilizzo fischietti) e per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri".

17:53Berlusconi, rispetteremo regola del 3% deficit

(ANSA) - BRUXELLES, 22 GEN - "Abbiamo presentato il nostro programma al Ppe, la cosa importante è la nostra volontà di rispettare la regola del 3% del deficit". Lo ha detto Silvio Berlusconi dopo l'incontro con il segretario generale del Ppe, Antonio Lopez, nella sede del Partito Popolare europeo, oggi a Bruxelles.

17:50Mattarella a Papa, grande eco messaggio per diritti umani

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato a Sua Santità Papa Francesco, il seguente messaggio: "Santità, nel farmi interprete dei sentimenti degli italiani tutti, desidero porgerLe un fervido saluto al rientro da questo importante viaggio apostolico in America Latina. L'eco del Suo accorato messaggio di pacificazione, di rispetto per i diritti umani, di vicinanza ai popoli della regione e di cura per la terra e le sue risorse naturali ha superato i confini dei paesi da Lei visitati e della stessa America Latina, richiamando su questi temi l'attenzione dell'intera comunità internazionale. Voglia gradire, Santità, il mio deferente saluto, unitamente ai sentimenti di riconoscenza e gratitudine per il Suo altissimo magistero".

17:50Ppe, Lopez,appoggio chiarissimo a programma Berlusconi

(ANSA) - BRUXELLES, 22 GEN - Un "appoggio chiarissimo dal Ppe", al programma elettorale che Berlusconi ha presentato oggi alla sede del Ppe. Lo ha detto il segretario generale del Ppe Antonio Lopez. "Per noi l'Italia è fondamentale, la parte sud della Ue ha bisogno di avere maggior presenza nelle decisioni che si stanno prendendo in Europa" e ciò sarà possibile con "il nuovo e futuro governo", che Lopez giudica "forte", anche grazie "all'influenza di Berlusconi". "Il Ppe è la sua casa", ha aggiunto Lopez".

17:28Pugilato: per Blandamura chance Mondiale

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - Grande opportunità per Emanuele Blandamura: il 15 aprile il 38enne pugile friulano sfiderà il campione del mondo dei pesi medi Wba Ryota Murata alla Yokohama Arena (17.000 posti), in Giappone. Murata, 32 anni, ha vinto l'oro olimpico nei medi a Londra 2012 Da professionista ha bruciato le tappe diventando campione del mondo al 14/o combattimento, quello dello scorso 22 ottobre quando ha costretto all'abbandono alla settima ripresa il franco-camerunense Hassan N'Dam N'Jikam. Il suo record da pro è di 13 vittorie e una sconfitta. Nato a Udine il 19 dicembre 1979, alto 178 centimetri, Emanuele Blandamura ha debuttato da pugile professionista nell'aprile 2007 e ha sostenuto 29 incontri con un score di 27 vittorie (5 prima del limite) e 2 sconfitte.

Archivio Ultima ora