Renzi incalza i leader dell’Ue, tutti sotto scacco elettorale

Pubblicato il 20 settembre 2016 da ansa

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi durante il suo intervento al Council on Foreign Relations di New York, 20 settembre 2016.  ANSA / US PALAZZO CHIGI - TIBERIO BARCHIELLI

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi durante il suo intervento al Council on Foreign Relations di New York, 20 settembre 2016.
ANSA / US PALAZZO CHIGI – TIBERIO BARCHIELLI

NEW YORK. – E’ una visione del “giorno per giorno”, condizionata anche dagli appuntamenti elettorali nei singoli Paesi, l’ostacolo principale a una risposta concreta, a una strategia di lungo periodo sulle grandi questioni che si pongono all’Europa dopo la Brexit.

Tra i tavoli di una cena di gala al Museo di scienze naturali di New York, subito dopo aver ricevuto dalle mani del segretario di Stato americano John Kerry un premio del think thank Atlantic Council, Matteo Renzi sembra quasi sfogarsi riprendendo il filo del ragionamento che lo ha portato allo strappo in Ue e a segnare una distanza da Angela Merkel e Francois Hollande, il presidente francese che è sempre più in asse con la cancelliera tedesca.

Dalla prossima settimana la testa e l’impegno sarà soprattutto in Italia: parte il “countdown” che porterà al voto del referendum costituzionale. Ma su questo fronte il premier si mostra ben più ottimista, a poche ore dalla decisione della Consulta di rinviare il suo giudizio sull’Italicum: sulla legge elettorale si entrerà probabilmente nel vivo dopo il referendum – è il ragionamento – ma intanto diventa chiaro che la riforma costituzionale “non riguarda la legge elettorale”.

Sollecitato dai giornalisti, il premier non commenta il pressing della minoranza Pd, ma conferma l’apertura all’ascolto delle posizioni in Parlamento. Ad ora, però, ragionano i parlamentari a lui vicini, le condizioni per cambiare continuano a non vedersi: solo dopo il referendum, comunque vada, ciascuno potrà probabilmente mettere davvero le carte in tavola.

Ma da New York Renzi ci tiene a rimarcare soprattutto il campo della sua battaglia in Europa, per politiche di crescita e per risposte concrete sull’immigrazione. “La verità – si rammarica – è che manca la volontà politica di trovare una soluzione all’ondata migratoria nel Mediterraneo”.

Nel Vecchio Continente, denuncia nel ricevere il premio Global Citizen, prevale un messaggio di “paura nel futuro”. “L’Italia salva vite nel Mediterraneo perché possiamo perdere qualche voto, ma non possiamo perdere i nostri valori”, afferma dal palco, ribadendo un concetto a lui caro. Poi a margine dei lavori dell’Assemblea generale Onu, colloca l’Italia “dalla parte del coraggio contro la paura di chi tira su muri”.

Ma l’agenda dell’Ue, osserva Renzi, è condizionata dagli appuntamenti elettorali: “Siamo quasi tutti sotto scopa elettorale, in Germania, in Francia e anche noi abbiamo il referendum…”. Ma non si può per questo temporeggiare e fermarsi alle parole sui grandi temi, dalla necessità di crescita all’accoglienza dei rifugiati.

Non ci si può fermare alle parole come a Bratislava: “Mi hanno invitato a Berlino dopo la Brexit per discutere insieme del futuro dell’Europa, ma non si capisce perché, a questo punto”. Il giornale tedesco Die Welt lo attacca: le sue critiche alla Merkel sono “segno di crescente nervosismo” e frutto della “lotta per la propria sopravvivenza politica” ma “ciò è rischioso” per lui e la cancelliera.

Il presidente del Consiglio italiano però non si scompone, rivendica la sua scelta di dire in chiaro, a microfoni accesi, ai colleghi europei come la pensa. Per sconfiggere i populismi, è la convinzione, servono risposte concrete, non parole “scritte con l’inchiostro simpatico”, non serve assecondare la paura.

(dell’inviata Serenella Mattera/ANSA)

Ultima ora

23:38Europei U.21: Slovacchia-Svezia 3-0

(ANSA) - ROMA, 22 GIU - La Slovacchia ha battuto 3-0 la Svezia campione uscente nell'altra partita del gruppo A degli Europei under 21, giocata a Lublino. Reti di Chrien al 5' pt, Mihalik al 22' pt e Satka al 28' st. Questo successo permette alla Slovacchia, seconda nella classifica finale del girone, di finire a quota 6 punti con una differenza reti di +3. Ancora in corsa (alle semifinali del torneo si qualifica anche la migliore seconda dei tre gruppi) rimangono Portogallo (in campo domani contro la Macedonia, con 3 punti e una differenza reti di 0), Repubblica Ceca (ha 3 punti e differenza reti di 0, sabato match con la Danimarca) e l'Italia (stessa situazione e gioca sabato contro la Germania).

23:37Europei U.21: Inghilterra in semifinale, 3-0 alla Polonia

(ANSA) - ROMA, 22 GIU - L'Inghilterra si è qualificata per le semifinali dell'Europeo under 21 battendo la Polonia per 3-0 a Kielce la Polonia padrona di casa, conquistando il primo posto nel girone A, con 7 punti. Le reti sono state segnate da Gray al 6' pt, Murphy al 24' st e Baker al 36' st.

22:55Calcio:Roma,Salah al Liverpool per 42 mln e 8 bonus

(ANSA) - ROMA, 22 GIU - La Roma ha reso noto di aver sottoscritto con il Liverpool l'accordo per la cessione a titolo definitivo di Mohamed Salah. Il calciatore egiziano passerà al club inglese a fronte di un corrispettivo fisso di 42 milioni di euro, e variabile, fino a un massimo di 8 milioni di euro, per bonus legati al raggiungimento da parte del club inglese e del calciatore di determinati obiettivi sportivi. Salah, arrivato in prestito ad agosto 2015 e poi acquistato a titolo definitivo, ha totalizzato in giallorosso 83 presenze e 34 reti. Successivamente anche il Liverpool ha confermato la conclusione positiva dell'affare, con una nota sul proprio sito in cui si precisa che l'egiziano, che avrà la maglia numero 11, "ha firmato un contratto di lunga durata". "Sono felice di essere qui - ha commentato Salah - e darò tutto me stesso per questo club, con cui voglio vincere qualcosa".

22:50Tusk, Ue estenderà sanzioni a Russia su Ucraina di 6 mesi

(ANSA) - BRUXELLES, 22 GIU - L'Ue estenderà di sei mesi, a partire da luglio, le sanzioni economiche contro la Russia per il conflitto in Ucraina. Lo ha annunciato il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, via Twitter, mentre è in corso la sessione del vertice Ue dedicata alla politica estera. "D'accordo. L'Ue estenderà le sanzioni economiche contro la Russia per la mancata attuazione degli accordi di Minsk". La decisione fa seguito alla presentazione ai 28 della valutazione della situazione da parte della cancelliera tedesca, Angela Merkel, e del presidente francese, Emmanuel Macron.

22:42Corea Nord: Fox, testato motore per missili balistici

(ANSA) - NEW YORK, 22 GIU - Il regime nordcoreano avrebbe condotto un nuovo test per sperimentare un motore da utilizzare in futuro su missili balistici intercontinentali o su vettori per il lancio di satelliti in orbita. Lo riporta Fox News citanto fonti dell'amministrazione Usa. Se la notizia fosse confermata sarebbe il terzo test del genere dal mese di marzo, quando ve ne furono ben tre. E il sito in cui e' avvenuto sarebbe lo stesso delle volte precedenti, nell'area della citta' di Yun Song.

22:41Messico: a maggio boom di omicidi, è record ultimi 20 anni

(ANSA) - CITTA' DEL MESSICO, 22 GIU - L'ondata di violenza criminale che si abbatte sul Messico non sembra avere più alcun limite: secondo cifre ufficiali, il numero di omicidi registrati nel paese durante il maggio scorso ha superato il livello più alto registrato negli ultimi venti anni. Le statistiche diffuse dal Sistema Nazionale di Sicurezza Pubblica (Snsp), infatti, indicano che nel mese di maggio si sono aperte 2.186 inchieste giudiziarie per omicidio. Finora il numero più alto era quello del maggio del 2011, con 2.131 casi. A questo dato statistico, il peggiore dall'inizio della serie storica apertasi nel 1997, si devono aggiungere due fattori: il numero, difficile da stimare, di omicidi non denunciati né registrati dalle autorità e un livello di impunità superiore al 95%. In altre parole, ci sono ogni volta più omicidi in Messico, e ogni volta meno assassini catturati e condannati.

22:39Trump, da parte mia nessun nastro colloqui con Comey

(ANSA) - WASHINGTON, 22 GIU - "Con tutte le notizie recenti di sorveglianze elettroniche, intercettazioni, smascheramenti e fughe illegali di informazioni, non ho idea se ci sono 'nastri' o registrazioni delle mie conversazioni con James Comey, ma io non ho fatto, e non ho, alcuna registrazione del genere": lo ha twittato Donald Trump in riferimento ai suoi colloqui con l'ex capo dell'Fbi da lui licenziato.

Archivio Ultima ora