Italicum: antidemocratico? No, da cambiare

Pubblicato il 20 settembre 2016 da ansa

Italicum: antidemocratico? No, da cambiare

Italicum: antidemocratico? No, da cambiare

ROMA. – “Definire l’Italicum antidemocratico, come fa M5S, è esagerato, ma non è certo il miglior sistema rappresentativo. La presunzione dell’Italicum è voler assicurare un governo il giorno dopo l’elezione, canalizzando tutta la costruzione del risultato sulla governabilità, perseguita ottenendo, o col 40% dei voti al primo turno o con la vittoria al ballottaggio, la maggioranza assoluta di 340 seggi nell’unica Camera che dà la fiducia; ma un sistema elettorale non è solo un’operazione matematica, è il riflesso di un sistema politico”.

E’ l’opinione di Stelio Mangiameli, docente di Diritto costituzionale all’Università di Teramo, che interviene sulla legge elettorale all’indomani della decisione della Consulta di rinviarne la trattazione a data da stabilire. “Nell’Italicum – osserva – la governabilità va a discapito della legittimazione. Infatti, il potere non può essere solo legalmente acquisito: la sua legittimazione si fonda sulla collettività su cui esso si esercita. Questo tema, che ruota attorno al rapporto tra sistema elettorale e principio di democrazia, l’Italicum lo trascura profondamente”.

La questione investe il meccanismo del ballottaggio, che tra l’altro “facilmente diventa espressione di un voto ‘contro’, più che di un voto ‘per'”. “La misurazione del peso delle forze politiche e la loro legittimazione – afferma il giurista – si ha quando tutte le forze possono concorrere, e non solo due come nel ballottaggio. Altrimenti detto, in un sistema tripolare o quadripolare, la legittimazione a gestire il potere si affievolisce per effetto della frammentazione e non si può ricomporre artificialmente con un escamotage, quale è di fatto il ballottaggio”.

Con l’Italicum c’è il rischio che “chiunque vinca al ballottaggio, sia nei fatti una vera e propria minoranza nella società che avrà sempre contro la maggioranza” rappresentata dalla somma delle altre forze. “Questa è una debolezza strutturale”.

L’alternativa? “Il sistema elettorale più naturale sarebbe il proporzionale, ma il pluralismo politico pone a rischio la governabilità. Per questo si ammettono correttivi o meccanismi maggioritari; accettabili, però, entro certi limiti. La maggioranza delle Camere deve avvicinarsi alla maggioranza dei cittadini. Se nessuna forza oltrepassa una determinata soglia, allora è giusto che si formi un governo di coalizione e che le forze politiche agiscano d’intesa in modo responsabile”.

“Del resto in Inghilterra, dove vige un sistema maggioritario e uninominale, nella precedente legislatura Cameron ha governato con i liberali, dopo che i laburisti gli dissero di no, perché il parlamento era bloccato. E in Germania, a sistema misto con clausola di sbarramento del 5%, la Cdu nelle ultime elezioni non ottenne la maggioranza per 3 seggi e ha formato un governo di coalizione con i socialdemocratici”.

In Francia, però, il ballottaggio c’è. “Attenzione, in Francia si fa il secondo turno di collegio, non in modo generalizzato. Tutti i collegi sono uninominali, con doppio turno: chi ottiene il 50%+1 è eletto a primo turno, altrimenti c’è il ballottaggio aperto a tutti i candidati che hanno ottenuto il 12,5%. Questo consente di fare accordi tra primo e secondo turno e di eleggere nel collegio i singoli deputati legati al territorio. Nell’Italicum, invece, il premio è nazionale e riguarda la rappresentanza nel suo insieme. Vogliamo per forza inserire il premio? Bene, ma sotto il 40% di voti, tra primo e secondo turno si devono consentire le coalizioni, ora invece espressamente vietate. Così si superano anche i limiti insorti sia col Mattarellum che col Porcellum”.

“C’è poi un altro elemento di fragilità – rileva il giurista – per il meccanismo dei capilista bloccati. Infatti, 100 dei 340 deputati di maggioranza saranno eletti senza preferenza, ma il governo potrebbe subire pressioni e condizionamenti posti dai 240 forti delle preferenze. Senza modifiche credo che i problemi dell’Italicum si manifesteranno presto”.

(di Eva Bosco/ANSA)

Ultima ora

16:25Ragazza aggredita e ferita al viso con temperino a Trieste

(ANSA) - TRIESTE, 22 AGO - Aggredita e ferita al viso con un temperino, in maniera non grave (dieci giorni di prognosi), appena scesa da un bus nei pressi della stazione ferroviaria di Trieste. E' successo ieri sera tardi, nel capoluogo giuliano. La vittima è una ragazza di 24 anni, che oggi ha presentato denuncia in Questura. Ad aggredirla - da quanto si è riusciti a sapere - sono stati tre uomini, di nazionalità straniera, uno dei quali l'ha avvicinata per chiederle una sigaretta che lei gli ha dato. I tre sono tuttora ricercati dalla Polizia. L'episodio si è verificato alle 20.30: la ragazza era appena scesa dal bus quando è stata avvicinata da tre uomini, uno dei quali le ha chiesto una sigaretta che lei gli ha consegnato. L'hanno poi seguita e aggredita. Lei è riuscita però a liberarsi e a fuggire rivolgendosi al pronto soccorso dell'ospedale di Cattinara dopo qualche ora.

16:24Moto: Silverstone, Marquez “pista mi piace, voglio il podio”

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - "Abbiamo trovato una buona base per la moto e questo è molto positivo. Il mio obiettivo è stare sempre davanti, essere efficace e ottenere il massimo su tutte le piste e in tutte le condizioni. Ci proveremo anche a Silverstone, una pista che mi piace e che sapremo sarà esigente dove i nostri avversari sono molto forti". Queste le parole del leader del mondiale MotoGp, Marc Marquez, in vista della gara di domenica sul circuito britannico. "L'anno scorso abbiamo interpretato un buon gran premio e solo in gara forse ci è mancato qualche cosa. Quest'anno faremo di tutto per raggiungere il podio", ha aggiunto lo spagnolo della Honda in dichiarazioni riportate sul sito ufficiale della MotoGp.

16:24Terremoto Ischia: sindaco a Mattarella,orgoglioso Paese

(ANSA) - ISCHIA, 22 AGO - "Mi sento orgoglioso di essere italiano: l'ho detto al capo dello Stato". Il sindaco di Casamicciola Giovanbattista Castagna riferisce così del colloquio telefonico con il presidente Mattarella. Orgoglioso perchè, spiega, "c'è stata una vera gara di solidarietà con tutte le istituzioni che hanno fatto a pieno ogni sforzo per soccorrere le persone in difficoltà".

16:21Calcio: Fiorentina, presentato Gil Dias

(ANSA) - FIRENZE, 22 AGO - "E' un motivo d'orgoglio per me affrontare domani sera Cristiano Ronaldo, il migliore giocatore al mondo, e pure portoghese come me. E' un'opportunità unica, anche per la Fiorentina, per migliorare e crescere". Lo ha detto il neoacquisto viola Gil Dias, giovane esterno d'attacco prelevato dalla Fiorentina in prestito biennale dal Monaco con diritto di riscatto fissato a 20 milioni. "Per quello che ha fatto vedere al debutto domenica contro l'Inter, ha tutto per essere riscattato dalla Fiorentina", lo ha promosso Giancarlo Antognoni, presentandolo oggi allo stadio. "Sono venuto in Italia, perchè al Monaco non avevo grande spazio. Così - ha spiegato Gil Dias - appena la Fiorentina mi ha chiamato non ci ho pensato due volte. Mi ritengo molto fortunato, perché sono arrivato in un club di grande prestigio e storia. Spero di fare bene e di contribuire a regalargli molte vittorie". Il giovane esterno portoghese sarà impegnato domani insieme ai compagni nel Trofeo Bernabeu contro il Real Madrid.

16:15Formaggi da animali malati, sequestrati 1.000 capi bestiame

(ANSA) - CASTIGLION FIBOCCHI (AREZZO), 22 AGO - Mille capi di bestiame sequestrati dalla Procura di Arezzo in una operazione nella quale sono state anche trovate 200 forme di formaggio ricavate da latte di ovini e caprini malati: il laboratorio di produzione chiuso ed il legale rappresentante dell'azienda è stato denunciato. Le indagini, portate avanti dai carabinieri forestali di Arezzo in collaborazione con i Nas di Firenze, sono iniziate nel gennaio del 2017 ed hanno avuto il loro epilogo oggi a Castiglion Fibocchi (Arezzo) dove un intero allevamento di bovini e ovicaprini con annesso caseificio è stato sequestrato su disposizione del del Gip del Tribunale di Arezzo Giampiero Borraccia su richiesta del pubblico ministero Angela Masiello. Secondo l'accusa i capi erano in stato nutritivo insufficiente, alimentati con mangiatoie tali da arrecare lesioni, tenuti in ricoveri senza fondo impermeabile, in prolungato stato di abbandono e inadeguatezza igienico sanitaria, da cui sarebbe derivata una malattia che ha ucciso 92 caprini in pochi giorni. L'intervento di Forestali e Nas è stato finalizzato ad evitare la diffusione del morbo (coxiella) agli altri animali e all'uomo, nonchè alla necessità di sottoporli alla profilassi da parte della Asl. I carabinieri hanno rinvenuto oltre 200 forme di formaggio realizzate con il latte degli ovini e dei caprini malati. Per questo i locali sono stati chiusi coi i sigilli per il reato di somministrazione di alimenti alimenti contenenti sostanze pericolose per la salute umana. Le indagini proseguono per accertare ulteriori responsabilità.(ANSA).

16:08Calcio: Fiorentina, Gil Dias “che orgoglio sfidare Ronaldo”

(ANSA) - FIRENZE, 22 AGO - "E' un motivo d'orgoglio per me affrontare domani sera Cristiano Ronaldo, il migliore giocatore al mondo, e pure portoghese come me. E' un'opportunità unica, anche per la Fiorentina, per migliorare e crescere". Lo ha detto il neoacquisto viola Gil Dias, giovane esterno d'attacco prelevato dalla Fiorentina in prestito biennale dal Monaco. "Per quello che ha fatto vedere al debutto domenica contro l'Inter, questo giocatore ha tutto per essere riscattato dalla Fiorentina", lo ha promosso Giancarlo Antognoni, presentandolo oggi allo stadio. "Sono venuto in Italia, perchè al Monaco non avevo grande spazio. Così - ha spiegato Gil Dias - appena la Fiorentina mi ha chiamato non ci ho pensato due volte. Mi ritengo molto fortunato, perché sono arrivato in un club di grande prestigio e storia. Spero di fare bene e di contribuire a regalargli molte vittorie". Insieme ai compagni, il giovane esterno portoghese sarà impegnato domani nel Trofeo Bernabeu, contro il Real Madrid.

16:02Terremoto Ischia: Ciro, dopo crollo ho abbracciato Mattias

(ANSA) - ISCHIA, 22 AGO - "Quando è crollato tutto ho abbracciato mio fratello e poi quando sono arrivati I soccorritori l'ho spinto fuori per primo". Lo ha raccontato, a quanto apprende l'ANSA, Ciro Marmolo, il bimbo di 11 anni imprigionato dalle macerie della sua casa con il fratellino Mattias, ai sanitari che lo stanno curando. Ciro ha riportato escoriazioni e piccole ferite multiple, con la frattura del terzo metatarso del piede destro. Lo si apprende da fonti ospedaliere dopo gli accertamenti diagnostici e radiologici. Il fratellino Mattias, di 8 anni, ha riportato un lieve trauma cranico, traumi alla clavicola e braccio sinistri, ed escoriazioni multiple al torace.

Archivio Ultima ora