Ulster: ‘Gerry Adams ordinò omicidio’

(ANSA) – LONDRA, 21 SET – Nuovi sospetti su Gerry Adams, accusato di aver ordinato un omicidio nel 2005 da un uomo che afferma d’essere stato per anni un infiltrato al soldo dell’intelligence britannica nelle file della guerriglia dell’Ira e del partito repubblicano dello Sinn Fein. L’accusa, lanciata dal presunto spione in condizione d’anonimato durante una trasmissione della Bbc, è stata respinta come falsa da Adams, esponente storico dello stesso Sinn Fein e della causa repubblicana in Irlanda del Nord. Ma trova eco oggi sui media. L’episodio ha a che fare con l’uccisione 11 anni fa in un casolare isolato dell’Ulster di Denis Donaldson, un altro dirigente dello Sinn Fein, che risultò aver confessato d’essere stato per 20 anni un agente degli odiati servizi di Sua Maestà. All’epoca l’Ira smentì ogni coinvolgimento nella ‘esecuzione’ di Donaldson, ma gli 007 britannici indicarono proprio la pista di una vendetta di vecchi reduci della guerriglia repubblicana.

Condividi: