Uccisa a Ravenna: marito al gip, sono innocente

(ANSA) – FIRENZE, 21 SET – Matteo Cagnoni “ha risposto a tutte le domande del giudice e si è professato innocente”. Così l’avvocato Giovanni Trombini, difensore del dermatologo fiorentino accusato di aver ucciso la moglie Giulia Ballestri, all’uscita dal carcere fiorentino dopo l’interrogatorio davanti al gip. Giudice che ha poi convalidato il fermo e disposto per Cagnoni la misura della custodia cautelare in carcere. Il legale ha poi riferito che si è trattato di “un ampio e lungo interrogatorio, durante il quale il dottor Cagnoni ha confutato quelli che sembrano elementi indiziari, tutti da dimostrare”. Cagnoni, ha aggiunto l’avvocato, “non sta bene: quanto è successo è una tragedia per tutti, è addolorato”.

Condividi: