Siria: Kerry chiede una ‘no fly-zone’

(ANSA) – NEW YORK, 21 SET – Il segretario di Stato americano, John Kerry, parlando di Siria in Consiglio di Sicurezza, ha chiesto che tutti gli aerei restino immediatamente a terra nelle “aree chiave”. “Per ridare credibilità a questo processo dobbiamo immediatamente tenere tutti gli aerei a terra nelle aree chiave”, ha detto, sottolineando come “gli Usa credono ancora che ci sia una via per uscire dalla carneficina siriana”. “Senza un cessate il fuoco in Siria ci saranno più morti e più sofferenza, su scala ancora più grande. Chi pensa che il conflitto non possa peggiorare sbaglia di grosso”, ha aggiunto Kerry.

Condividi: