Il venezuelano Jhonattan Vegas parteciperá nel Tour Championship di golf

Pubblicato il 21 settembre 2016 da redazione

GOLF: Il venezuelano Jhonattan Vegas parteciperá nel Tour Championship

GOLF: Il venezuelano Jhonattan Vegas parteciperá nel Tour Championship

CARACAS – Non si è ancora capito se il golf sia uno sport o un gioco. C’è chi lo definisce puro divertimento o relax e chi invece ne fa una ragione di vita in termini di competitività. Il venezuelano Jhonattan Vegas é un professionista di questo affascinante sport, mese dopo mese ed anno dopo anno continua a far parlare di sé in senso positivo. Prima é diventato il primo venezuelano a partecipare ad un torneo della prestigiosa PGA, poi ha avuto l’opportunitá di rappresentare il suo paese nei giochi olímpici di Rio de Janeiro 2016. Adesso aggiungerá al suo prestigioso curriculum personale un altro torneo importante: il Tour Championship.

Il Tour Championship è un torneo di golf del PGA Tour, che si tiene ogni anno come evento finale della stagione; dal 2007 costituisce l’evento conclusivo della FedEx Cup. Questo torneo istituito nel 1987 come Nabisco Championsip, si è disputato su vari campi, ma dal 2004 si tiene all’East Lake Golf Club di Atlanta, Georgia.

Il venezuelano chiuderà così la sua migliore stagione da quando é arrivato nella PGA. In questo 2016, il campione di Maturín ha vinto l’Open Canadese ed in cinque occasioni ha chiuso nella Top10. Attualmente, Vegas ocupa il 75esimo posto nel ranking mondiale e la 29esima posizione nella classifica della FedExCup. Il campione criollo si é guadagnato il pass per il Tour Championship grazie al 24esimo posto ottenuto nel BMW Championship che si é disputato in Indiana.

“Il BMW Championship é uno dei tornei piú importanti in cui ho partecipato per il semplice fatto che in quell’occasione ho centrato la qualificazione per il Championship Tour, che é l’evento piú prestigioso del tour della PGA. – ha dichiarato Vegas, aggiungendo – Durante le prime tre settimane dei playoff nella FedExCup mi sono mantenuto costante con il mio gioco riuscendo ad ottenere il pass per questo torneo. Questo per me é un sogno che si realizza ed é la prima volta nei cinque anni che sono nella PGA che riesco a raggiungere quest’obiettivo. Per questo motivo sono contentissimo, molto emozionato e spero di arrivare il piú lontano possibile”.

L’evento sará la ciliegina sulla torta di una stagione fantastica. Anche se in questo 2016 c’é stato un momento in cui ha lasciato tutti i suoi fans con il fiato sospeso a causa di un piccolo infortunio alla spalla, ma nonostante questo é riuscito a tirar fuori il meglio di sé per centratre i suoi obiettivi.

“Questo é stato un anno particolare, perché ho iniziato male la stagione. I tornei a cui potevo partecipare erano molto limitati, ma con tanto lavoro e perseveranza siamo riusciti a trasformarlo nel migliore della mia carriera in PGA. Il semplice fatto di vincere l’Open Canadese, disputare cinque finali, qualificarmi per il Tour Championship, cosa che non ero mai riuscito a fare prima, ed avere la possibilitá di mettere in bacheca la FedExCup, il torneo che tutti i golfisti sognano di giocare. Tutto questo vuol dire che abbiamo fatto un buon lavoro.”

La stagione 2016 é il riflesso della carriera sportiva di Jhonattan Vegas. Una carriera piena di tanti sacrifici e sforzi. Il venezuelano è il figlio di una delle persone incaricate della manutenzione del manto erboso del campo di golf di Monagas e tutto il tempo passato sul Green ha fatto sbocciare l’amore per lo sport dei bastoni fino a diventare il primo ed unico venezuelano a partecipare nella prestigiosa PGA.

La sua prestazione gli ha garantito la presenza nella PGA Tour fino alla stagione 2018 e non solo, ha anche la possibilitá di participare ad eventi clou del tour professionale. Questo fará si che l’agenda del golfista venezuelano sia piena d’impegni importanti nei prossimi mesi. “Essere nella Top30 ti garantisce il pass per gli eventi di maggior importanza a livello mondiale, dove sono inclusi i quattro grandi: Master, Us Open, The Open Championship e PGA Championship. A cui vanno aggiunti i tre campionati mondiali. In questo periodo di tempo non avró molto riposo.”

Il calendario di Jhonattan Vegas ha in programma le seguenti prove: Tour Championship dal 22 al 25 settembre. Poi nel mese d’ottobre, sará impegnato nel Safeway Open Silverado (dal 13 al 16 in California), il CIMB Classic (dal 20 al 23 a Kuala Lumpur, in Malasia), il World Golf Championships (dal 27 al 30 a Shanhai, in Cina). Infine nel mese di novembre parteciperá nell’OHL Classic at Mayakoba (dal 10 al 13 a Playa del Carmen in Messico) e la World Cup of Golf (dal 24 al 27 a Melbourne in Australia).

“Nella Coppa del Mondo parteciperó insieme a mio fratello Julio. Questi mesi saranno intensi, pieni d’impegni e di viaggi, ma so che saranno molto belli e impareró tanto.”

Fioravante De Simone

Ultima ora

17:20Terremoto:Carabinieri danno rifugio in caserma a 50 abitanti

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - Una cinquantina di abitanti di un Comune e di una frazione del teramano, impauriti dopo il terremoto e infreddoliti per la mancanza di energia elettrica con cui far funzionare gli impianti di riscaldamento, hanno chiesto aiuto ai Carabinieri e sono ospiti da ieri di due caserme dei militari. Le persone provengono dal Comune di Valle Castellana e dalla frazione Nerito del Comune di Crognaleto, che si trovano tra i Monti della Laga e contano in tutto meno di duemila abitanti. Alle avverse condizioni meteorologiche che in questi giorni hanno interessato la provincia con abbondanti precipitazioni nevose e che hanno comportato l'isolamento dei Comuni e l'interruzione di energia elettrica, si sono aggiunte le forti scosse di terremoto avvertite nella mattinata di ieri. Alcuni abitanti dei due centri hanno quindi chiesto aiuto ai Carabinieri, che hanno aperto le porte delle caserme per accogliere i cittadini infreddoliti, dar loro ospitalità e un pasto caldo.

16:47Inchiesta canili: Raggi indagata, chiesta archiviazione

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - La Procura di Roma ha chiesto l'archiviazione della posizione di Virginia Raggi nell'inchiesta sui canili scaturita da una denuncia del Partito Animalista Europeo. Nell'indagine, si è appreso, Raggi risulta indagata per omissione in atti d'ufficio. Nell'esposto si accusava la sindaca di "non aver dato corso al bando, già vinto e assegnato con decorrenza 1 ottobre 2016, per la gestione dei canili comunali di Roma". Per il procuratore aggiunto Paolo Ielo e il sostituto Alberto Pioletti, secondo quanto si è appreso, non sussistono fatti penalmente rilevanti attribuibili alla sindaca sulla gestione del caso. Nell'esposto, il Partito Animalista Europeo aggiungeva che la sindaca "ha mantenuto rapporti istituzionali con l'ex gestore privato Avcpp che da maggio 2016 occupa abusivamente le strutture comunali impedendo con la forza fisica l'insediamento degli affidatari vincitori del bando pubblico".

16:33Trump:via a celebrazioni, omaggio a Arlington, poi benvenuto

(ANSA) - WASHINGTON, 19 GEN - Le celebrazioni dell'inauguration day, che culmineranno domani con il giuramento di Donald Trump a Capitol Hill e la successiva parata sino alla Casa Bianca, si aprono ufficialmente oggi alle 15 (le 21 in Italia) al cimitero di Arlington con la deposizione di una corona di fiori ai caduti da parte del presidente eletto e del suo vice Mike Pence. Una cerimonia privata alla quale seguira' un'ora dopo la celebrazione di benvenuto 'Make American Great again' (lo slogan della campagna di Trump) al Lincoln Memorial, con un concerto nel quale si esibiranno Toby Keith, 3 Doors Down ed altri gruppi. E' prevista un'apparizione del tycoon. Alle 19.30 (01.30 in Italia) Trump e Pence dovrebbero farsi vedere con i loro familiari ad una serata di gala organizzata da 'Great America Alliance", uno dei principali superPac (comitati elettorali privati che raccolgono fondi) che ha sostenuto il magnate nella corsa alla Casa Bianca.

16:30Russia: migliaia fedeli celebrano Epifania in acque gelate

(ANSA) - MOSCA, 19 GEN - Diverse migliaia di russi hanno celebrato anche quest'anno l'Epifania ortodossa sfidando il rigido inverno e immergendosi nelle acque gelate di laghi e fiumi per ricordare il battesimo di Cristo nel fiume Giordano. Su laghi e fiumi ghiacciati i credenti creano di solito un buco a forma di croce per potersi bagnare.

16:21Migranti: finti certificati in cambio denaro, arrestata

(ANSA) - CUNEO, 19 GEN - Un'insegnante cuneese è agli arresti domiciliari per aver falsificato certificati di lingua italiana per stranieri. La donna, docente in una scuola primaria, è indagata per reati previsti dal Testo Unico sull'immigrazione e per falso ideologico. Avrebbe falsificato 110 documenti per consentire ad altrettanti stranieri, indiani e cinesi, di ottenere il permesso di soggiorno a lungo termine. Gli attestati costavano dai 250 ai 300 euro. Sono indagati anche tre intermediari: due indiani residenti a Savigliano e Pavia e un italiano di Torino. Le indagini della polizia sono partite a giugno da un'anomalia riscontrata nell'Ufficio Stranieri della Questura di Cuneo: un indiano, che non parlava italiano, ha presentato il certificato di conoscenza della lingua. L'uomo ha ammesso di non aver frequentato alcun corso e di aver pagato l'insegnante per ottenere l'attestato. (ANSA).

16:20Hotel Rigopiano: dispersa famiglia di Osimo

(ANSA) - OSIMO (ANCONA), 19 GEN - C'è anche un famiglia di tre persone di Osimo tra i dispersi dell'Hotel Rigopiano, in Abruzzo: la madre è una commerciante, il marito un poliziotto, con il loro bimbo di 7 anni. Lo ha confermato il sindaco di Osimo Simone Pugnaloni. Tra i dispersi c'è anche una coppia marchigiana, di Castignano (Ascoli Piceno).

16:12Giornata memoria: a Milano prima pietra inciampo per ricordo

(ANSA) - MILANO, 19 GEN - È dedicata ad Alberto Segre, ucciso ad Auschwitz nel 1944, la prima delle pietre d'inciampo della città di Milano. Un sampietrino con una targa in ottone che serve a ricordare le vittime del nazifascismo. Nel mondo ne sono state sistemate oltre 50 mila. In città vengono collocate le prime sei come parte delle iniziative 'Milano è memoria' in vista della giornata della memoria del 27 gennaio. "È una cosa che Milano avrebbe dovuto fare prima, ma abbiamo iniziato a rimediare" ha commentato il sindaco Giuseppe Sala. "Non ci abbiamo pensato prima e credo che questo sia un errore comune grave. Meno male abbiamo cominciato" ha aggiunto Liliana Segre, che con il padre Alberto fu deportata ad Auschwitz. Per lei la posa di questa pietra (e delle due che verranno sistemate accanto, per ricordare i suoi nonni, anche loro morti in campo di concentramento) significa "iniziare ad avere un punto su cui fermarci visto che non ho una tomba per mio padre, che è stato assassinato per la colpa di essere nato", di essere ebreo.

Archivio Ultima ora