Il venezuelano Jhonattan Vegas parteciperá nel Tour Championship di golf

Pubblicato il 21 settembre 2016 da redazione

GOLF: Il venezuelano Jhonattan Vegas parteciperá nel Tour Championship

GOLF: Il venezuelano Jhonattan Vegas parteciperá nel Tour Championship

CARACAS – Non si è ancora capito se il golf sia uno sport o un gioco. C’è chi lo definisce puro divertimento o relax e chi invece ne fa una ragione di vita in termini di competitività. Il venezuelano Jhonattan Vegas é un professionista di questo affascinante sport, mese dopo mese ed anno dopo anno continua a far parlare di sé in senso positivo. Prima é diventato il primo venezuelano a partecipare ad un torneo della prestigiosa PGA, poi ha avuto l’opportunitá di rappresentare il suo paese nei giochi olímpici di Rio de Janeiro 2016. Adesso aggiungerá al suo prestigioso curriculum personale un altro torneo importante: il Tour Championship.

Il Tour Championship è un torneo di golf del PGA Tour, che si tiene ogni anno come evento finale della stagione; dal 2007 costituisce l’evento conclusivo della FedEx Cup. Questo torneo istituito nel 1987 come Nabisco Championsip, si è disputato su vari campi, ma dal 2004 si tiene all’East Lake Golf Club di Atlanta, Georgia.

Il venezuelano chiuderà così la sua migliore stagione da quando é arrivato nella PGA. In questo 2016, il campione di Maturín ha vinto l’Open Canadese ed in cinque occasioni ha chiuso nella Top10. Attualmente, Vegas ocupa il 75esimo posto nel ranking mondiale e la 29esima posizione nella classifica della FedExCup. Il campione criollo si é guadagnato il pass per il Tour Championship grazie al 24esimo posto ottenuto nel BMW Championship che si é disputato in Indiana.

“Il BMW Championship é uno dei tornei piú importanti in cui ho partecipato per il semplice fatto che in quell’occasione ho centrato la qualificazione per il Championship Tour, che é l’evento piú prestigioso del tour della PGA. – ha dichiarato Vegas, aggiungendo – Durante le prime tre settimane dei playoff nella FedExCup mi sono mantenuto costante con il mio gioco riuscendo ad ottenere il pass per questo torneo. Questo per me é un sogno che si realizza ed é la prima volta nei cinque anni che sono nella PGA che riesco a raggiungere quest’obiettivo. Per questo motivo sono contentissimo, molto emozionato e spero di arrivare il piú lontano possibile”.

L’evento sará la ciliegina sulla torta di una stagione fantastica. Anche se in questo 2016 c’é stato un momento in cui ha lasciato tutti i suoi fans con il fiato sospeso a causa di un piccolo infortunio alla spalla, ma nonostante questo é riuscito a tirar fuori il meglio di sé per centratre i suoi obiettivi.

“Questo é stato un anno particolare, perché ho iniziato male la stagione. I tornei a cui potevo partecipare erano molto limitati, ma con tanto lavoro e perseveranza siamo riusciti a trasformarlo nel migliore della mia carriera in PGA. Il semplice fatto di vincere l’Open Canadese, disputare cinque finali, qualificarmi per il Tour Championship, cosa che non ero mai riuscito a fare prima, ed avere la possibilitá di mettere in bacheca la FedExCup, il torneo che tutti i golfisti sognano di giocare. Tutto questo vuol dire che abbiamo fatto un buon lavoro.”

La stagione 2016 é il riflesso della carriera sportiva di Jhonattan Vegas. Una carriera piena di tanti sacrifici e sforzi. Il venezuelano è il figlio di una delle persone incaricate della manutenzione del manto erboso del campo di golf di Monagas e tutto il tempo passato sul Green ha fatto sbocciare l’amore per lo sport dei bastoni fino a diventare il primo ed unico venezuelano a partecipare nella prestigiosa PGA.

La sua prestazione gli ha garantito la presenza nella PGA Tour fino alla stagione 2018 e non solo, ha anche la possibilitá di participare ad eventi clou del tour professionale. Questo fará si che l’agenda del golfista venezuelano sia piena d’impegni importanti nei prossimi mesi. “Essere nella Top30 ti garantisce il pass per gli eventi di maggior importanza a livello mondiale, dove sono inclusi i quattro grandi: Master, Us Open, The Open Championship e PGA Championship. A cui vanno aggiunti i tre campionati mondiali. In questo periodo di tempo non avró molto riposo.”

Il calendario di Jhonattan Vegas ha in programma le seguenti prove: Tour Championship dal 22 al 25 settembre. Poi nel mese d’ottobre, sará impegnato nel Safeway Open Silverado (dal 13 al 16 in California), il CIMB Classic (dal 20 al 23 a Kuala Lumpur, in Malasia), il World Golf Championships (dal 27 al 30 a Shanhai, in Cina). Infine nel mese di novembre parteciperá nell’OHL Classic at Mayakoba (dal 10 al 13 a Playa del Carmen in Messico) e la World Cup of Golf (dal 24 al 27 a Melbourne in Australia).

“Nella Coppa del Mondo parteciperó insieme a mio fratello Julio. Questi mesi saranno intensi, pieni d’impegni e di viaggi, ma so che saranno molto belli e impareró tanto.”

Fioravante De Simone

Ultima ora

23:14Calcio: Serie B, Brescia-Bari 2-1

(ANSA) - BRESCIA, 23 OTT - Prima vittoria per il Brescia di Marino ai danni di un Brescia che in trasferta continua a non ingranare. L'anticipo dell'undicesima giornata di Serie B finisce 2-1 con la squadra di casa che passa al 17' con un gol di Caracciolo che infila Micaj con un diagonale in progressione. Il pareggio del Bari al 33' con Galano che batte Minelli di testa sotto misura. All'8' st Brescia di nuovo avanti con un autogol di Capradossi a deviare un innocuo cross di Furlan. Il Brescia sale a 13 punti in classifica, il Bari resta a 16.

22:01Calcio: Tavecchio, Var da valutare in base ai dati

(ANSA) - MILANO, 23 OTT - "Il Var si valuta sulle statistiche, non sulle dichiarazioni dei singoli. Bisogna vedere quanti elementi sono stati giudicati, quanti sono stati ritenuti errori e quanti quindi sono stati ripristinati nella legalità'". Così il presidente della Figc Carlo Tavecchio, a margine della consegna delle 'Stelle al Merito Sociale' al teatro Dal Verme di Milano, commenta le ultime polemiche scatenate dalla video assistenza agli arbitri, con Montella protagonista ("mi gioco la carriera"). "Certamente è un periodo di studio - aggiunge Tavecchio - dovete tenere conto che ci sono dieci campi di calcio e almeno tre arbitri che controllano: in totale sono 30 arbitri che devono avere una preparazione molto particolare e non è semplice. Ma il Var sarà il futuro del controllo del calcio".

21:56Calcio: Best Fifa Awards, Buffon miglior portiere

(ANSA) - LONDRA, 23 OTT - Gianluigi Buffon è stato votato miglior portiere al mondo della passata stagione. Il n.1 della Juventus si è aggiudicato il 'The best Fifa awards', ed è stato preferito a Keylor Navas e Manuel Neuer. "Sono felice e orgoglioso di aver ricevuto questo premio alla mia età - le parole di un Buffon commosso -. Ringrazio il mio club, il mio allenatore, e i miei compagni perché mi hanno aiutato a vincerlo. L'ultima stagione è stata fantastica, ma non abbastanza per vincere in Europa. Vorrei chiudere la carriera con una grande vittoria".

21:52Calcio: Bonucci, squadra è con Montella

(ANSA) - MILANO, 23 OTT - "Nel calcio moderno gli allenatori sono sempre messi in discussione ma la squadra è con Montella: vogliamo uscire da questo momento tutti insieme": così il capitano del Milan, Leonardo Bonucci, schierandosi con l'allenatore. "Ieri anche in dieci si è vista la voglia di rispondere sul campo alle critiche che ci stanno piovendo addosso dopo il grande mercato e le aspettative iniziali - ha detto a Premium Sport -. Dobbiamo rimanere uniti, credere nel lavoro: sono molto fiducioso e positivo per quello che verrà".

21:42Insulti antisemiti: Tavecchio, fatto inqualificabile

(ANSA) - MILANO, 23 OTT - "I volantini antisemiti offendono una comunità e tutto il nostro Paese. E' un atteggiamento inqualificabile". Così il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, a margine della consegna delle 'Stelle al Merito Sociale' al teatro Dal Verme di Milano, commenta le scritte antisemite apparse ieri sera allo stadio Olimpico di Roma durante la partita Lazio-Cagliari.

21:10Battisti, ‘se sarò estradato in Italia mi uccideranno’

(ANSA) - BRASILIA, 23 OTT - Nel caso in cui fossi estradato in Italia, "gli agenti penitenziari italiani hanno detto che mi uccideranno": lo ha detto alla stampa brasiliana Cesare Battisti alla vigilia della riunione del Supremo Tribunale brasiliano, ricordando "l'odio alimentato in tutti questi anni da una parte dei media e dalle forze politiche italiane. Quelli che mi vogliono uccidere sono quelli che dovranno avere cura di me in carcere... ho paura della violenza fisica da parte dell'Italia", ha aggiunto l'ex terrorista dei Pac condannato all'ergastolo per quattro omicidi. Battisti ha tuttavia affermato: "Sto aspettando la risposta del Supremo Tribunal Federal, credo sarà positiva. Stiamo parlando della legge, e secondo la legge la mia estradizione è impossibile. Un decreto non può essere derogato dopo cinque anni" dall'approvazione, ha detto alla stampa brasiliana Battisti. Domani è in programma a Brasilia un'udienza dell'Alta corte che esaminerà l'habeas corpus richiesto dai legali di Battisti.

21:04Madagascar: epidemia di peste dilaga, oltre 100 morti

(ANSA) - ANTANANARIVO, 23 OTT - Ha passato la soglia dei 100 e non sembra aver ancora raggiunto il proprio picco l'epidemia di peste che sta colpendo il Madagascar. Lo ha riferito dirigente locale dell'organizzazione umanitaria Action Against Hunger, Olivier Le Guillou. Il numero di morti da quando l'epidemia è scoppiata ad agosto è salito a 102, ha detto il dirigente dell'organizzazione alzando così di oltre una decina di casi il bilancio aggiornato al 17 ottobre dato dall'Onu giovedì. La maggior parte dei quasi 1.300 malati hanno contratto la peste polmonare, più pericolosa e infettiva rispetto a quella bubbonica: è quasi sempre mortale se non curata e si trasmette per via aerea con colpi di tosse e starnuti. L'anno scorso c'erano stati 63 morti, ma nell'arco dell'intero anno e come conseguenza di sole 275 infezioni. Tra le prime vittime dell'epidemia che in Europa ricorda il Medioevo c'è stato anche un allenatore di basket delle Seychelles che stava partecipando a un torneo nella capitale.

Archivio Ultima ora