Usa vogliono no-fly zone nelle zone chiave in Siria

Pubblicato il 21 settembre 2016 da ansa

Usa vogliono no-fly zone nelle zone chiave in Siria

Usa vogliono no-fly zone nelle zone chiave in Siria

BEIRUT. – Bisogna creare zone di non sorvolo aereo in alcune “aree chiave” della Siria per consentire la distribuzione di aiuti umanitari: la proposta del segretario di Stato Usa John Kerry arriva durante l’infuocato braccio di ferro tra i capi della diplomazia di Russia e Stati Uniti durante la riunione del consiglio di sicurezza.

Da Mosca intanto annunciano l’arrivo nel Mediterraneo orientale di una portaerei per aumentare la capacità del già nutrito gruppo navale russo, mentre le Nazioni Unite fanno sapere che faranno ripartire i convogli umanitari sospesi dopo il raid di lunedì che aveva colpito una colonna diretta ad Aleppo. Ma non si dirigeranno verso questa città.

La riunione all’Onu era stata convocata d’urgenza dopo il nuovo bombardamento aereo contro un ambulatorio (4 uccisi) e mentre nel nord del Paese sono morte almeno 37 persone in raid aerei su zone civili fuori dal controllo del governo ad Aleppo e Idlib.

Per tutto il giorno sono proseguite violenze nei vari teatri del conflitto. L’agenzia Sana, controllata dal governo, afferma che due persone sono state uccise da razzi sparati da ribelli ad Aleppo. Nella notte un ambulatorio medico sostenuto dall’Oms (Organizzazione mondiale della sanità), è stato centrato e distrutto in un raid compiuto da caccia di nazionalità imprecisata. Il raid è avvenuto a sud di Aleppo, nel distretto di Khan Tuman, in un’area da mesi bombardata da aerei russi e governativi siriani perché fuori dal controllo delle forze lealiste.

Nei giorni scorsi l’Onu aveva sospeso le attività umanitarie dopo il bombardamento e la distruzione di un intero convoglio di 20 camion con aiuti destinati ad Aleppo est e preparati dalla Mezzaluna rossa e dalle Nazioni Unite.

Proprio sulla responsabilità del raid contro il convoglio umanitario (21 uccisi) si è tornato a discutere in Consiglio di sicurezza. La Russia ha continuato ad accusare gli Stati Uniti di non aver rispettato la tregua del 12 settembre, prendendo di mira sabato scorso militari governativi nell’est della Siria (un centinaio i morti, altrettanti i feriti). Un attacco per cui gli Usa avevano ammesso l’errore della Coalizione anti-Isis.

Sull’attacco al convoglio umanitario – per cui la Russia e il governo siriano hanno smentito ogni responsabilità – il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov ha spiegato che “serve un’indagine seria e imparziale”. Gli ha risposto molto irritato Kerry: “Sembra che Mosca sia su un universo parallelo”, ha detto. Kerry ha ribadito che “sì, la Coalizione ha colpito delle persone sabato, è stato un terribile incidente, lo abbiamo riconosciuto immediatamente. Ma qualcuno crede davvero che il convoglio di aiuti abbia preso fuoco da solo?”, ha detto, riferendosi a quanto sostenuto dalla Russia.

Da Mosca hanno fornito altre spiegazioni: prima hanno detto che un drone Usa era in volo sopra al convoglio nella notte del raid, e poi hanno sostenuto che un mezzo dei miliziani con un mortaio di grosso calibro si spostava assieme al convoglio. Questo è in contrasto con quanto riferito dalla Mezzaluna rossa siriana, che è un ente controllato dal governo di Damasco e che ha affermato che il convoglio non era in movimento ma era fermo mentre gli operatori caricavano casse di aiuti.

Nel discorso all’Onu, Kerry ha comunque provato a rilanciare l’idea della tregua e ha detto: “Per ridare credibilità a questo processo dobbiamo immediatamente tenere tutti gli aerei a terra nelle aree chiave”. Il riferimento è alle zone contese lungo l’asse viario Aleppo-Daraa, passando per Idlib, Hama, Homs e Damasco.

(di Lorenzo Trombetta/ANSA)

Ultima ora

21:30Calcio: Manchester, lutto al braccio e minuto di silenzio

(ANSA) - ROMA, 24 MAG - Manchester United e Ajax, squadre finaliste di Europa League, hanno osservato un minuto di silenzio prima della partita in corso ora alla Friends Arena di Stoccolma, in onore delle vittime dell'attentato di lunedì sera al concerto di Ariana Grande. Ben prima del termine dell'omaggio, con i giocatori abbracciati in mezzo al campo, il pubblico non ha trattenuto il silenzio e si è unito in un applauso inneggiando alla città colpita dal terrorismo. La squadra di Mourinho gioca con il lutto al braccio.

21:08Calcio: Mourinho, giocheremo senza felicità

(ANSA) - ROMA, 24 MAG - "Mi aspetto una grande partita e mi aspetto che il Manchester United non sia giudicato da questa partita per tutta la stagione: ma soprattutto, giochiamo una finale di Europa League senza la felicità che comporterebbe". Così José Mourinho parla della sfida all'Ajax, tornando ad esprimere il dolore per l'attentato di Manchester. "Di solito, partite così si giocano con la felicità dentro - ha detto il tecnico portoghese pochi minuti prima del fischio d'inizio a Stoccolma - ma questa volta non è così, non può essere così".

21:03Bambino investito da un’auto a Roma, è grave

(ANSA) - ROMA, 24 MAG - Un bambino di 5 anni è stato investito da un'auto nel pomeriggio a Roma. E' accaduto in via Laodicea, zona San Paolo. Il piccolo è stato trasportato in gravi condizioni dal 118 in ospedale. Sembra fosse in compagnia di uno zio quando è stato travolto. Sul posto per i rilievi la polizia locale. Dalle primissime informazioni, sembra che il bambino sia sbucato all'improvviso tra le auto in sosta per attraversare quando l'auto lo ha investito in una stradina stretta che costeggia un piccolo parco pubblico. Secondo quanto si è appreso, in quel punto non ci sarebbero le strisce pedonali. Il piccolo è stato trasportato in ospedale in codice rosso, ma sembrerebbe non sia in pericolo di vita. La polizia locale sta effettuando accertamenti per ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente. Sono state raccolte alcune testimonianze. Sembrerebbe che il bimbo sia un nomade e che quando è stato investito fosse in compagnia di uno zio.

20:58Ddl toghe sporche: Senato approva all’unanimità

(ANSA) - ROMA, 24 MAG - L'Aula di Palazzo Madama approva il ddl che inasprisce le pene per i magistrati che commettono i reati contro la Pubblica Amministrazione con 178 sì, senza contrari né astenuti. Il provvedimento passa ora all'esame della Camera

20:53Renzi, Rosatellum ha numeri Camera, vediamo se a Senato

(ANSA) - ROMA, 24 MAG - "La mia posizione è il Mattarellum, al Mattarellum dicono di no. Abbiamo presentato il Rosatellum, secondo me alla Camera i numeri potrebbe averli: bisogna che gli altri ci dicano se li ha anche al Senato o no". Lo dice Matteo Renzi, interpellato a margine del Maurizio Costanzo Show. "Vediamo un po', il punto vero è che noi stiamo facendo le cose sul serio per accogliere l'invito del presidente della Repubblica, dopodiché gli italiani valuteranno chi sta dalla parte della soluzione e chi no", aggiunge.

20:49G7: Politico, Trump mantiene incertezze su commercio e clima

(ANSA) - WASHINGTON, 24 MAG - Commercio e clima tengono in sospeso il testo del comunicato finale del G7 di Taormina a causa delle incertezze mantenute sino ad oggi dagli americani. Lo scrive Politico, citando alcuni dirigenti e diplomatici stranieri e uno americano. Finora, secondo Politico, la parte statunitense ha sottoposto punti generici che impediscono di definire con precisione le posizioni che i leader discuteranno venerdì e sabato in Sicilia. Un dirigente americano che ha visto i 'key point' Usa ha riferito che Washington ha accettato di includere solo un linguaggio generico nel 'communique' del G7, come "promuovere la prosperità economica e la crescita globale". E ha anticipato che Trump parlerà "delle pratiche commerciali sleali e di altre questioni globali, come il ruolo dell'innovazione nell'economia, l'uguaglianza delle donne e la sicurezza alimentare". (ANSA).

20:38Blitz Gdf in filiale Unicredit a Olbia, s’indaga per usura

(ANSA) - OLBIA, 24 MAG - La Guardia di finanza di Olbia ha acquisito una serie di documenti in una filiale Unicredit della città gallurese, relativi a finanziamenti erogati alla Cite Commerciale Srl,a seguito del fallimento di quest'ultima. Oggi al direttore della filiale è stato notificato un ordine di esibizione firmato dal Procuratore della Repubblica di Tempio, Domenico Fiordalisi. L'attività, coordinata dal maggiore delle Fiamme gialle Marco Salvagno, è stata disposta nell'ambito di un'inchiesta che ipotizza il reato di usura ai danni della società olbiese. La Cite commerciale srl, che si occupava della vendita di materiale e impianti idraulici, era fallita a causa di debiti per una somma vicina ai 3 milioni di euro maturati con le banche. La Procura di Tempio sta procedendo con le indagini per verificare se i tassi applicati ai prestiti avessero superato i limiti previsti dalla legge. Si parla di interessi sui prestiti che arriverebbero, stando ai conteggi effettuati da un consulente, sino al 18 per cento. (ANSA).

Archivio Ultima ora