Incubo Trujillanos: iniziano le indagini sull’assalto al pullman

Incubo Trujillanos: i giocatori dopo l'assalto
Incubo Trujillanos: i giocatori dopo l'assalto
Incubo Trujillanos: i giocatori dopo l’assalto

CARACAS – Le autoritá venezuelane hanno iniziato le indagini sul furto subito dai giocatori del Trujillanos durante la notte tra domenica e lunedì. Mentre la squadra di Valera stava rientando in pullman dopo la trasferta a Maturín, un gruppo di malviventi avevano bloccato il mezzo di trasporto all’altezza di Boca de Uchire e, approfittando dell’oscuritá, avevano obbligato l’autista ad addentrarsi in un sentiero nascosto ed isolato.

Lí hanno rapinato la maggior parte dei giocatori e dello staff tecnico. “Hanno rubato assolutamente tutto, dai cellulari ai palloni”, aveva informato il club su twitter.

Il pubblico ministero ha informato che le indagini saranno coordinate dai funzionari Tulio Mendoza e Marialby Patiño.

Durante l’assalto i malviventi avevano tenuto a lungo la squadra in ostaggio, sotto la minaccia di armi di grosso calibro, sempre secondo quanto riferito dai presenti.

L’incubo si concludeva solo dopo due ore e mezza, il tempo necessario per portare via tutto: dalle uniformi, al materiale sportivo ed oggetti personali dei calciatori. I malviventi avevano anche minacciato di far saltare in aria il mezzo qualora fosse stato munito di GPS.