Infermiera Piombino: Cassazione accoglie ricorso pm Livorno

(ANSA) – ROMA, 22 SET – Dovrà pronunciarsi nuovamente il tribunale del Riesame di Firenze sul carcere per Fausta Bonino, l’infermiera dell’ospedale di Piombino arrestata a marzo e scarcerata con ordinanza del tribunale della libertà del capoluogo toscano il 15 aprile scorso dopo 21 giorni di cella. La Prima sezione penale della Cassazione infatti ha accolto il ricorso della Procura di Livorno contro la revoca delle misure cautelari a carico della donna accusata di aver provocato la morte di 14 pazienti ricoverati all’ospedale di Piombino nel reparto di anestesia e rianimazione, somministrando loro dosi eccessive di eparina. Nel frattempo la Bonino è stata trasferita dalla Asl ad altro reparto.

Condividi: