Caporalato: vendemmia nelle Langhe, denunciato macedone

(ANSA) – CUNEO, 22 SET – Un pregiudicato di origini macedoni, 30 anni, è stato denunciato per caporalato nelle Langhe. Si tratta del primo caso accertato in provincia di Cuneo in concomitanza con la vendemmia. Secondo quanto accertato dai carabinieri e dagli agenti del corpo forestale, l’uomo faceva da mediatore per la manodopera straniera impiegata nella raccolta dell’uva, trattenendo illecitamente soldi sia per l’alloggio che per ogni ora di lavoro. I controlli sono stati eseguiti tra le colline di Mango dove sono stati identificati una settantina di braccianti agricoli stranieri che vivevano in condizioni di rilevante degrado socio-abitativo. Erano stipati in una stanza che avrebbe potuto ospitare non più di dieci persone. Altra situazione di degrado quella riscontrata vicino a Barbaresco dove sono stati identificati altri 22 braccianti in precarie condizioni. (ANSA).

Condividi: