Stalking: minaccia donna che lo respinge, arrestato

Pubblicato il 22 settembre 2016 da ansa

(ANSA) – RAVENNA, 22 SET – Respinto da una donna di cui si era invaghito, l’ha minacciata con un coltello. Un uomo è stato arrestato ieri sera in una frazione di Ravenna dai carabinieri, per atti persecutori e porto di oggetto atto a offendere. L’arrestato, 51enne, era già stato condannato, sempre per stalking, ai danni della ex moglie. Frequentava la sua nuova vittima da agosto, ma lei, di recente, aveva rifiutato le sue attenzioni. Così ieri, verso le 21, si è presentato nel bar del paese, dove lei lavora, brandendo un grosso coltello. La donna si è barricata in una stanza dell’esercizio commerciale, e ha chiamato il 112. I carabinieri hanno sorpreso l’uomo all’esterno del locale e lo hanno bloccato. A breve distanza i militari hanno trovato il coltello, di cui l’arrestato aveva cercato di disfarsi. La donna ha riferito di aver subito in precedenza altre pressioni, anche se non della stessa gravità. L’arresto è stato convalidato stamattina. L’uomo è stato sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento. (ANSA).

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

19:48Maradona: De Magistris, sarà festa di popolo per Diego

(ANSA) - NAPOLI, 27 GIU - "Sarà una festa di popolo in cui Maradona sarà il centro". Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, parlando della festa del 5 luglio in piazza del Plebiscito, dove verrà conferita a Diego Armando Maradona la cittadinanza onoraria. Un riconoscimento fortemente voluto dall'amministrazione comunale, che sarà consegnato - come ha spiegato il sindaco dalla pagina Facebook di Repubblica Napoli - "per quello che Maradona ha rappresentato e rappresenta per la nostra città". In piazza per festeggiare l'indimenticato numero 10 del Napoli ci saranno tanti artisti e musicisti. Dal sindaco l'invito a tutti i napoletani e ai tifosi di partecipare "con lo spirito di stare insieme, di condividere questa giornata per Maradona".

19:45Calcio: picchia la fidanzata, arrestato Coman

(ANSA) - ROMA, 27 GIU - Kingsley Coman, 21 anni, attaccante del Bayern Monaco ed ex Juve, è stato arrestato in Francia per violenza domestica. Lo riporta il sito de L'Equipe. Il giocatore della squadra di Ancelotti è accusato di avere picchiato, nel corso di una lite, l'ex compagna, che è stata portata in un ospedale per essere medicata con una prognosi di otto giorni. Coman è stato portato nel commissariato di Chessy, nel dipartimento di Senna e Marna, dove è stato a lungo interrogato. Avendo ammesso le proprie colpe, e successivamente rilasciato, sarà processato a settembre. Sembra che la coppia avesse litigato anche domenica scorsa. Non è la prima volta che un giocatore viene arrestato per il reato di violenza domestica.

19:41Sicurezza: in strutture regionali venete no ad armi e ‘velo’

(ANSA) - VENEZIA, 27 GIU - Stop a burqa, niqab e armi negli uffici e strutture sanitarie del Veneto per ragioni di sicurezza. Il Consiglio regionale del Veneto ha approvato oggi un nuovo Regolamento sulle modalità di accesso alle sedi istituzionali della Regione, gli Enti strumentali e le strutture sanitarie regionali. Il provvedimento è passato con il voto della maggioranza mentre l'opposizione di centrosinistra si è detta contraria. "È una legge demagogica, discriminatoria che ha altre finalità, neanche troppo nascoste, esclusivamente propagandistiche e la Lega ha colto nel segno, questo era l'obiettivo" ha detto Graziano Azzali del Pd nella dichiarazione di voto. "Il nuovo Regolamento - ha precisato invece il capogruppo di Fi Massimo Barison - è un atto molto importante che, nei limiti delle competenze della Regione in tema di sicurezza, mira a ridurre i rischi per le persone negli uffici pubblici".

19:30Calciopoli: ‘vecchio’ Bologna s’oppone,Fiorentina risarcisca

(ANSA) - FIRENZE, 27 GIU - La Victoria 2000 srl, finanziaria che controllava il 'vecchio' Bologna calcio del patron Giuseppe Gazzoni Frascara, che nel 2005 retrocesse in B e fallì, ha presentato al Gip di Firenze opposizione alla richiesta di archiviazione proposta dalla Procura di Firenze sull'accusa di falso in bilancio contro Diego Della Valle e l'intero Cda viola che approvò il bilancio 2015. Il Gip Matteo Zanobini fisserà un'udienza entro tre mesi, come previsto. Victoria 2000 aveva denunciato Della Valle e il Cda viola per non aver posto nel bilancio chiuso il 31 dicembre 2015, e approvato nel 2016, una quota 'a perdita', in previsione del risarcimento che la Fiorentina avrebbe dovuto versare al Bologna per lo scandalo di Calciopoli, come conseguenza di una pronuncia della Cassazione. La procura di Firenze indagò i vertici viola, difesi dall'avvocato Antonio D'Avirro, per falso in bilancio, ma di recente si è orientata per chiedere l'archiviazione del procedimento.

19:24‘Londra può sospendere cure Charlie’

(ANSA) - STRASBURGO, 27 GIU - La Corte europea dei diritti umani ha ritirato le misure preventive per il piccolo Charlie Gard e approvato le decisioni prese dai tribunali britannici in base alle quali si possono sospendere le cure a cui finora è stato sottoposto per mantenerlo in vita.

19:21Bimba sola in casa cade dalla finestra, è grave

(ANSA) - GENOVA, 27 GIU - Una bambina di pochi anni sola in casa è caduta dalla finestra, facendo un volo di sei metri. La piccola ha riportato ferite in più parti del corpo ed è stata trasferita al pronto soccorso dell'ospedale Gaslini in codice rosso. La bimba appariva cosciente. Le indagini sul fatto sono state avviate dalla polizia e dai carabinieri. I genitori ecuadoriani, se sarà confermato che la bambina era sola in casa, rischiano una denuncia. (ANSA).

19:12Calcio: Cda Inter vara budget ’17-’18,nuovo accordo con Cina

(ANSA) - MILANO, 27 GIU - Il Cda dell'Inter è durato circa un'ora, alla presenza, anche in teleconferenza, di tutti i membri. E' stato approvato il budget di previsione per la prossima stagione sportiva, come scrive il club nerazzurro sul proprio sito, e ratificato una serie di strumenti tecnici finalizzati alla gestione ordinaria del club. Durante il Cda è stato dato il via libera al nuovo accordo finanziario di co-branding con alcune società cinesi. "I membri del Consiglio - si legge dal sito dell'Inter - hanno ratificato l'estensione del contratto di naming right al fine di commercializzare in territori asiatici prodotti elettronici in co-branding. L'iniziativa si inserisce nella strategia di sviluppo delle attività commerciali sul continente asiatico".

Archivio Ultima ora