Striscia la notizia: lunedì 26 si parte con Belen Rodriguez e Michelle Hunziker

Pubblicato il 22 settembre 2016 da redazione

MILANO – L’edizione numero 29 di “Striscia la notizia” è stata svelata oggi nello studio 14 di Mediaset, proprio quello dove il tg satirico partirà dal prossimo lunedì. Il battesimo sarà tutto al femminile perché l’accoppiata vincente delle veline, bionda-mora, verrà proposta anche in conduzione. Saranno infatti Belen Rodriguez e Michelle Hunziker, due showgirl tra le più complete e più amate dagli italiani a presentare la prima settimana di Striscia. Dopo, ci sarà un’alternanza di personaggi alcuni già svelati, da Chiambretti a Luca e Paolo, da Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti, ed ancora a Ficarra e Picone, intervallati da qualche sorpresa tenuta ancora ben riservata.

“Sarà un’edizione durante la quale proseguiremo con alcune inchieste – ha spiegato Antonio Ricci, ideatore della trasmissione italiana più seguita sul piccolo schermo – il nostro è un Paese magnetico che attira bellezze ed è per questo che è stato scelto da Belen e da Michelle. Per evitare che tra una settimana qualcuno scriva che la Rodriguez sia stata cacciata, è bene precisare che la scaletta dei conduttori è già stata definita”.

Le due conduttrici di Striscia la notizia intervistate dal giornalista Emilio Buttaro (Foto di Franco Buttaro)

Le due conduttrici di Striscia la notizia intervistate dal giornalista Emilio Buttaro (Foto di Franco Buttaro)

Ma qual è la notizia che le due conduttrici vorrebbero dare? Così Belen “Ci sono tante persone che stanno per strada, ci piacerebbe che le autorità aprissero le orecchie e facessero qualcosa per loro”. Michelle spiega: “I capannoni dell’Expo sono vuoti, si potrebbe pensare di utilizzarli per ospitare i migranti”.

Durante la conferenza c’è chi prova a capire se c’è già della rivalità tra le due showgirl e allora Belen spiega che in fatto di tapiri “sto sempre al primo posto avendone collezionati ben ventuno ma non mi arrabbio è un record mondiale”. La Hunziker può invece vantare qualcosa di simile a un primato in fatto di conduzioni: “E’ la mia tredicesima edizione ed è sempre una grande emozione. Ho il cuore che batte forte, anche adesso. Questo studio è casa mia, porta tanta adrenalina, novità e cose belle. Adesso sono felicissima: sapete quanto ci tengo a fare squadra con le donne”.

Striscia la notizia in conferenza stampa (Foto di Franco Buttaro)

Striscia la notizia in conferenza stampa (Foto di Franco Buttaro)

I toni diventano molto più seri quando si parla del suicidio di Tiziana Cantone ed a quel punto Belen spiega: “Quando ho sentito la notizia del suicidio di quella ragazza mi sono messa a piangere perché una cosa del genere è successa anche a me e so che violenza sia. Per due mesi non sono riuscita ad uscire di casa per la vergogna e persi un bambino”.

Sull’argomento anche il pensiero di Michelle: “Dico sempre alla mia figlia più grande vittima di un brutto scherzo, e lo ripeto a tutti i ragazzi che devono stare molto attenti con quello che diffondono sui social”.

Non è mancato poi un augurio per se stesse, così la Hunziker: “Domani ho un processo per diffamazione e spero vada tutto bene considerato che il Pm ha chiesto per me una condanna a 6 mesi”. E la Rodriguez chiarisce: “Spero che tu non finisca in galera! Io ho fatto un giorno di prigione. Ero in Argentina, molto giovane, con degli amici sono entrata in un bar e ci siamo messi a ballare sui tavoli. Hanno chiamato la polizia”.

Confermati tutti gli inviati storici della trasmissione ma anche quelli entrati a far parte della squadra dalla scorsa stagione, nuovo invece l’art director, Sergio Pappalettera cui è affidata la grafica del programma mentre per il quarto anno consecutivo le veline di Striscia saranno sempre Irene Cioni e Ludovica Frasca.

Lunedì 26 si parte.

Emilio Buttaro

Ultima ora

07:56Due operai morti su ferrovia Bolzano-Brennero

(ANSA) - BOLZANO, 26 APR - E' di due operai morti e tre feriti il bilancio di un incidente ferroviario avvenuto la scorsa notte sulla linea del Brennero a Bressanone. Nell'incidente, poco prima della mezzanotte, sono stati coinvolti due mezzi tecnici di una ditta esterna che stava svolgendo dei lavori, uno dei quali - precisa il 118 - ha preso fuoco. Due operai sono morti sul colpo, altri tre sono stati ricoverati con ferite gravi agli ospedali di Bolzano e Bressanone. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, la Croce bianca, la polizia e i carabinieri. L'incidente - ha precisato Rfi - è avvenuto alle 23.55 di ieri sera tra due mezzi tecnici, una rincalzatrice e una profilatrice, di proprietà della ditta Rossi G.C.F., che sta svolgendo dei lavori sulla linea ferroviaria. La circolazione dei treni è sospesa tra Fortezza e Bressanone ma è stato attivato un servizio sostitutivo con autobus tra Brennero e Bolzano. Rfi ha già attivato un'inchiesta per stabilire le cause dell'accaduto

06:30Cina: vara seconda portaerei, prima ‘made in China’

(ANSA) - PECHINO, 26 APR - La Cina ha varato questa mattina la sua seconda portaerei, la prima 'made in China' e costruita nei cantieri di Dalian, provincia nordorientale del Liaoning. La nuova unità è stata trasferita in acqua alle 9:00 (le 3:00 in Italia) con una cerimonia agli impianti di China Shipbuilding Industry Corp. La portaerei, scrive l'agenzia Nuova Cina, segue la Liaoning, prima unità del suo genere della Marina cinese sviluppata da uno scafo di portaerei di fabbricazione sovietica, comprata dall'Ucraina ed entrata in servizio nel 2012.

06:25Venezuela: ministro Esteri minaccia ritiro da Osa

(ANSA) - CARACAS, 26 APR - Il ministro degli Esteri del Venezuela ha minacciato il ritiro dall' Osa, l' Organizzazione degli Stati americani. Ieri sedici Paesi dell'Osa hanno chiesto la convocazione urgente, per oggi stesso, di una sessione straordinaria del Consiglio permanente dell'organismo, per esaminare la situazione in Venezuela. La ministra degli Esteri venezuelana Delcy Rodriguez ha detto di avere ricevuto istruzioni dal presidente Nicolas Maduro di avviare la procedura per il ritiro di Caracas dall'Osa, ritenuta braccio di Washington, se i ministri degli Esteri dell'area terranno una riunione sulla crisi in atto nel Paese senza dichiarare sostegno al suo governo. Lo scorso 3 aprile il presidente di turno del Consiglio, il boliviano Diego Pary, vicino a Maduro si era rifiutato di convocare una sessione del Consiglio richiesta da 20 paesi, che però si è tenuta lo stesso, e durante la quale è stata approvata una dichiarazione che denunciava una "grave alterazione incostituzionale dell'ordinamento democratico" in Venezuela.

06:16Trudeau, difenderò con vigore il legno canadese

(ANSA) - WASHINGTON, 26 APR - "Il governo del Canada difenderà con vigore gli interessi dell'industria canadese del legno, come abbiamo fatto con successo in tutte le passate dispute con gli Usa". Lo ha detto il primo ministro canadese Justin Trudeau al presidente degli Stati Uniti Donald Trump, durante una conversazione telefonica tra i due leader, dopo l'annuncio dell'amministrazione Usa che intende imporre una tariffa doganale del 20% sull'import del legname canadese. La Casa Bianca ha definito il colloquio telefonico "molto amichevole"."I due leader hanno discusso del settore della produzione di latte in Wisconsin, nello Stato di New York e in altri luoghi. Hanno inoltre discusso del legno che entra negli Stati Uniti. E' stata - afferma una nota della Casa Bianca - una conversazione molto amichevole".

00:12Calcio: Spagna, Atletico Madrid ko con Villareal

(ANSA) - ROMA, 25 APR - Seconda sconfitta dell'anno per l'Atletico Madrid. Nell'anticipo del turno infrasettimanale della Liga, battuta d'arresto per la squadra di Simeone superata in casa 1-0 dal Villareal: decide la rete di Roberto Soriano che entra e gela così il Calderon. Un ko che complica la vita dell'Atletico che resta a quota 68 punti, terzo, ma con il Siviglia lontano solo tre lunghezze e con una gara in meno. Nelle altre gare disputate 1-1 tra Sporting e Espanyol, vittoria per 2-0 del Malaga in casa del Granada.

23:31Calcio: Chelsea vince e va a +7 su Tottenham

(ANSA) - ROMA, 25 APR - Gli applausi alla fine sono tutti per Antonio Conte. Il Chelsea torna a vincere dopo la battuta d'arresto col Manchester e allo Stamford Bridge batte il Southampton 4-2, compiendo così un altro passo verso la conquista del titolo in Premier League. La squadra allenata dall'ex ct azzurro sale infatti a 78 punti, con sette lunghezze di vantaggio sul Tottenham che scende in campo domani in casa del Crystal Palace. Nella serata trionfale dei Blues i riflettori sono per Diego Costa, autore di una doppietta, seguita alle reti di Hazard e Cahill. Di Romeu e Bertrand i gol del Southampton.

21:09Calcio: Baccaglini, lavoriamo in silenzio a futuro Palermo

(ANSA) - PALERMO, 25 APR - "Ci sono avvocati, banchieri e tecnici che stanno lavorando intensamente per finalizzare l'operazione entro i termini stabiliti. Lo fanno nel modo in cui si svolgono gli affari seri: in silenzio e con discrezione. Nel frattempo stiamo lavorando intensamente alla pianificazione del prossimo anno che deve vederci squadra forte, competitiva e all'altezza dei colori societari". E' quanto dice il presidente del Palermo calcio, Paul Baccaglini.

Archivio Ultima ora