Raggi: No alle Olimpiadi Roma 2024, Si a Euro 2020

Pubblicato il 22 settembre 2016 da ansa

(L-R) Uefa (Union of European Football Associations) President Aleksander Ceferin, Rome's mayor Virginia Raggi, Figc (Italian Football Federation) President Carlo Tavecchio and Coni (Italian National Olympic Committee) President Giovanni Malagò during the ceremony to present the official logo of Uefa Euro Rome 2020, in Rome, Italy, 22 September 2016. ANSA/ALESSANDRO DI MEO

(L-R) Uefa (Union of European Football Associations) President Aleksander Ceferin, Rome’s mayor Virginia Raggi, Figc (Italian Football Federation) President Carlo Tavecchio and Coni (Italian National Olympic Committee) President Giovanni Malagò during the ceremony to present the official logo of Uefa Euro Rome 2020, in Rome, Italy, 22 September 2016.
ANSA/ALESSANDRO DI MEO

ROMA. – Solo un rapido e galante baciamano, poi tanta freddezza. Il giorno dopo l’affossamento della candidatura olimpica di Roma 2024, tra la sindaca Virginia Raggi e il presidente del Coni, Giovanni Malagò, non si può dire certo che la tensione si sia smorzata. “Il piano B in teoria è possibile, ma non è la giusta strada”, dirà poi Malagò. Una linea evidentemente concordata col governo, stando alle parole di Renzi in serata: “la vicenda è chiusa, non si possono fare Olimpiadi contro la città che le ospita”.

In mattinata, il vis-a-vis tra i due duellanti olimpici era andato in onda su un palcoscenico emblematico, la ‘Sala delle Armi’ del Foro Italico, a viale delle Olimpiadi, dove oggi è stato svelato il logo ufficiale di ‘Uefa Euro Roma 2020’, presenti anche il neo presidente della Federcalcio europea Aleksander Ceferin e il n.1 della Figc, Carlo Tavecchio.

Un set “che neanche uno sceneggiatore thrilling avrebbe potuto immaginare”, sorride Malagò. Così per un giorno anche l’Europeo può aspettare, l’ex aula bunker del Foro Italico a pochi metri dal comitato Roma 2024 è affollatissima da giornalisti e cineoperatori: la Raggi oggi è puntuale, accompagnata dal vicesindaco Daniele Frongia, con lei anche Alessandro Sammarco, l’avvocato dello Studio Previti dove la sindaca ha lavorato anni fa e al centro di tante polemiche per alcune presunte consulenze di cui si sarebbe avvalsa le neoletta.

Raggi arriva, dribbla i cronisti e cerca il varco giusto per entrare nell’Accademia di scherma, per avviarsi verso il posto a lei assegnato, dopo i saluti al ‘padrone di casa’, oggi Carlo Tavecchio. Ma Giovanni Malagò, con il quale non si era incrociata all’arrivo, spiazza tutti e ‘dimenticando’ lo schiaffo del mancato appuntamento ieri la accoglie con un caloroso baciamano. “La mia e’ educazione. Se mi aspettavo delle scuse dalla Raggi? Una donna non deve mai chiedere scusa”, dirà dopo.

Al di là dell’ospitalità, resta il braccio di ferro politico. Da Franceschini a Calenda, arrivano bordate governative alla scelta della Raggi: “Roma si ripiega su se stessa”. Ed è Renzi, ospite in serata a Otto e Mezzo, a chiudere il cerchio ricordando che la Raggi in campagna elettorale si era impegnata per il referendum. “Se voleva evitare gli sprechi, aveva otto anni di tempo per controllare…”.

Ma al di là delle schermaglie politiche, non esistono vie di uscita dal no del Comune, che – fanno sapere dal Campidoglio – arriverà con il voto della mozione e una semplice lettera al Cio, nessuna delibera. “Non si fanno Olimpiadi contro”, dice Renzi, dopo che Malagò aveva espresso la volontà di non ricorrere al “piano B che teoricamente esiste – secondo il presidente Coni – ma ci farebbe perdere credibilità”.

Paradossale in ogni caso che anche Malagò finisca nella contesa politica: Di Battista lo taccia di “essere un coatto che minaccia” a proposito dell’ipotesi del danno erariale. “Ma noi non faremo causa – replica il n.1 Coni – Semmai gireremo sul Comune eventuali azioni della Corte dei Conti…”.

Intanto il Codacons minaccia di ricorrere al Tar contro il veto dei Cinquestelle, Budapest parla di ‘maleducazione politica’ della sindaca, Pescante racconta la reazione di Bach, presidente Cio: “Quasi mi faceva le condoglianze”. Il baciamano “mi è venuto spontaneo” ha ricostruito Malagò, che ha riservato i complimenti solo all’Uefa: “E’ stata lungimirante e premonitrice nell’aver allargato l’Europeo a più Paesi e scelto Roma”.

“Sapere di poter ospitare un evento così importante ci rende orgogliosi”, è stato invece il commento della Raggi (che tra la sorpresa della platea del Foro Italico ha salutato gli altri sindaci di Euro 2020 con un “saluto romano: in bocca al lupo”), mentre il suo vice Frongia assicurava che quest’orgoglio non è in contraddizione col no olimpico. “Sono due eventi profondamente diversi sia sotto l’aspetto urbanistico che sotto quello economico e finanziario”. ‘Daje Virgi”, twitta Di Maio. E sul web i sostenitori Cinquestelle applaudono, con qualche Sì ai Giochi.

(di Sandro Verginelli/ANSA)

Ultima ora

16:23Attore Diele investe donna: testimone, si disperava

(ANSA) - SALERNO, 25 GIU - Si disperava e urlava, incredulo per quello che aveva fatto. Così l'attore Domenico Diele è apparso a Ferdinando Giordano, ex del Grande Fratello 11, il primo a transitare sul luogo dell'incidente provocato dall'attore che aveva, pochi attimi prima, investito e ucciso la 48enne Ilaria Dilillo. Nella notte tra venerdì e sabato, intorno alle due, Giordano stava rientrando a Salerno insieme con un amico. Alla guida c'era proprio lui quando, a un centinaio di metri dallo svincolo autostradale di Montecorvino Pugliano, ha intravisto un corpo a terra. Era quello della signora Dilillo, tamponata mentre viaggiava a bordo del suo scooter dall'attore senese di origini, ma trapiantato da tempo a Roma, in zona per le riprese del film 'Una vita spericolata' del regista Marco Ponti. Diele, volto emergente del cinema e della fiction, ha recitato in diverse pellicole, tra cui 'Acab', e in numerose serie di successo della tv, come 'Don Matteo' e '1992' e '1993.

15:50Tennis: Halle, Federer vince ancora, Zverev ko e 9/o titolo

(ANSA) - ROMA, 25 GIU - Roger Federer ha vinto il torneo sull'erba di Halle, in Germania, uno dei tradizionali appuntamenti prima di Wimbledon. In finale, il fuoriclasse svizzero ha piegato 6-1 6-3 in appena 53' il tedesco Alexander Zverev, n12 Atp. per 'King Roger' si tratta del nono titolo ad Halle.

15:42F1: Azerbaigian, Hamilton parte davanti, poi Ferrari Vettel

(ANSA) - ROMA, 25 GIU - Scintille al via del Gran Premio dell'Azerbaigian con la Mercedes di Hamilton subito in testa davanti alla Ferrari di Vettel che approfitta del contatto tra la Stella d'Argento di Bottas e la Rossa di Raikkonen per guadagnare due posizioni al via. Raikkonen scala in quinta posizione, mentre la Mercedes di Bottas è costretta a fermarsi per sostituire il musetto. Terza posizione per la Force India di Perez davanti alla Red Bull di Verstappen.

15:19Maltempo: temporali, grandine e frane al Nord

(ANSA) - MILANO, 25 GIU - Forti temporali, grandine e frane, che hanno provocato allagamenti e danni, oltre a determinare un brusco calo delle temperature. Dopo il caldo record all'origine della grave siccità, sul Nord è arrivata l'annunciata ondata di maltempo. Lombardia, Friuli e Alto Adige sono le regioni più colpite. Un violento temporale con raffiche di vento e scariche di fulmini si è abbattuto su Milano con un drastico abbattimento della temperatura. Nel bresciano a Monticelli Brusati una tromba d'aria ha scoperchiato il tetto di una palestra scaraventando i pannelli a decine di metri. Pioggia e grandine nella Bergamasca, allagamenti in val Seriana e la strada per Valbondione chiusa per due frane. In Friuli colpiti una sessantina di Comuni con temporali, vento che ha fatto cadere alberi, strade e scantinati allagati, interruzioni nell'erogazione dell'energia elettrica, disagi alla circolazione. In Alto Adige una frana a Chiusa sulla ss del Brennero. A Bolzano in alcuni sottopassi l'acqua ha raggiunto il metro d'altezza.

15:17‘Hammond premier al posto di May per compiere la Brexit’

(ANSA) - LONDRA, 25 GIU - Philip Hammond potrebbe prendere il posto dell'attuale premier Theresa May per traghettare il Regno Unito nelle trattative sulla Brexit. E' l'ipotesi avanzata oggi dal Sunday Times, che cita alcuni importanti esponenti del partito conservatore (senza indicarne il nome) secondo cui il Cancelliere dello Scacchiere viene visto come un possibile sostituto del primo ministro dopo l'insuccesso elettorale dell'8 giugno. Hammond avrebbe un mandato a tempo e dovrebbe uscire di scena prima delle prossime elezioni per permettere ai Tories di scegliere un nuovo candidato. "Se Theresa May può fare la premier lo posso fare anch'io", avrebbe detto Hammond stando al domenicale. E' previsto anche che, a fronte di una linea piuttosto 'soft' espressa da Hammond in fatto di trattative sul divorzio da Bruxelles, al ministro delle Finanze venga affiancato, col ruolo di vice premier, il ministro per la Brexit David Davis.

15:14Moto: Rossi “Me la godo, anche nel 2017 una l’abbiamo vinta”

(ANSA) - ROMA, 25 GIU - "Me la godo, dopo un anno è ancora più bello e anche nel 2017 una l'abbiamo vinta". E' il Valentino Rossi day sulla pista di Assen: il campione della Yamaha fa festa per il successo arrivato dopo oltre un anno. "Mi rende felice essere tornato a vincere - spiega Rossi a Sky - corro in moto e lavoro tutto l'anno per questo fine, per quelle due ore che si provano dopo la gara. Me la godo, dopo un anno è ancora più bello. E' anche molto importante per il campionato perché siamo tutti molto vicini". Della gara entusiasmante ha spiegato i momenti salienti: "A un certo punto ero molto ottimista, poi ha cominciato a piovere e mi sono venuti a prendere. Poi però mi sono detto 'non piove più, o forse piove meno': bisognava vincere e penso di meritarmela anche per quello che ho fatto nelle altre gare". Poi la frecciata a Zarco che lo ha urtato maldestramente. "Non è cattivo - sorride Rossi -, è proprio che non è capace non capisce le distanze. Comunque la tuta era nuova e me la deve ripagare...".

14:44Moto: Dovizioso nuovo leader mondiale, Vinales a -4

(ANSA) - ROMA, 25 GIU - Il 5/o posto nel Gp di Assen vale per Andrea Dovizioso anche la leadership del Mondiale. Dopo 8 gare iridate, il pilota romagnolo ha adesso 115 punti, 4 in più di Maverik Vinales (111) oggi caduto e sette in più di Valentino Rossi (108). Seguono Marc Marquez (104), Dani Pedrosa (87), J.Zarco (77), Danilo Petrucci (62) e Jorge Lorenzo (60).

Archivio Ultima ora