Falso allarme bomba tribunale,c’è udienza presunto jihadista

(ANSA) – PISA, 23 SET – Falso allarme bomba stamani al tribunale di Pisa dopo che – ieri – la questura aveva ricevuto per posta una lettera anonima in cui si minacciava un imminente attentato al palazzo di giustizia pisano, tra ieri e oggi. Nella missiva, secondo quanto appreso, ci sarebbe anche un esplicito riferimento all’udienza, in programma proprio stamani, del processo nel quale è imputato Jalal El Hanaoui, il marocchino di 26 anni residente da molti anni a Ponsacco (Pisa) accusato di inneggiare alla jihad su Facebook. Per circa un’ora il nucleo cinofilo dei carabinieri ha perlustrato le aule, escludendo poi la presenza di ordigni. Poco prima delle 9 impiegati e pubblici sono stati fatti rientrare nell’edificio e l’allarme è cessato. La lettera minatoria è stata presa in consegna dalla Digos della questura pisana che ha aperto un’indagine.

Condividi: