Israele: in 1 anno 40 cittadini uccisi in attacchi

(ANSAmed) – TEL AVIV, 23 SET – Dal settembre dell’anno scorso in Israele ci sono stati 309 attacchi terroristici con 40 israeliani uccisi e 455 feriti. Lo ha reso noto il Pronto Soccorso israeliano (Magen David Adom) che garantisce il primo intervento sanitario non solo alle vittime ma anche ai responsabili degli assalti. “La nuova realtà di un singolo autore di attacchi, conosciuto anche come ‘lupo solitario’, avviene molto spesso e – ha spiegato il Magen David Adom – in tutte le aree del paese”. Secondo l’organizzazione, gli accoltellamenti di israeliani – nello stesso arco di tempo – sono stati 121, i lanci di pietre 130, gli attacchi con le auto 31, gli assalti a colpi di arma da fuoco 25, le bombe sugli autobus 1 e 1 è stato compiuto con missili.

Condividi: