Mattarella, Cavour interprete stabilità Italia

(ANSA) – VERCELLI, 24 SET – “Alla Conferenza diplomatica di Parigi che aveva fatto seguito alla Guerra di Crimea, lo statista piemontese riuscì, pur fra delusioni, a essere attento interprete, da un lato delle esigenze di stabilità espresse dalla diplomazia europea riguardo alla penisola e, dall’altro, portatore della volontà di indipendenza degli italiani a livello internazionale”. Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricordato la figura dello statista in occasione delle celebrazioni per i 150 anni del Canale Cavour.

Condividi: