Papa: Nizza, non reagire a odio con odio

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 24 SET – “Stabilire un dialogo sincero e relazioni fraterne tra tutti, in particolare tra quanti confessano un Dio unico e misericordioso, è una urgente priorità che i responsabili, sia politici sia religiosi, devono cercare di favorire e che ciascuno è chiamato ad attuare intorno a sé”. Lo ha detto il Papa alla delegazione di Nizza e ai parenti delle vittime dell’attentato del 14 luglio scorso, ricevuti oggi nell’Aula Paolo VI. “Quando la tentazione di ripiegarsi su sé stessi, oppure di rispondere all’odio con l’odio e alla violenza con la violenza è grande, un’autentica conversione del cuore è necessaria”, ha affermato. “Desidero condividere il vostro dolore- ha detto ancora il Papa -, un dolore che si fa ancora più forte quando penso ai bambini, persino a intere famiglie, la cui vita è stata strappata all’improvviso e in modo così drammatico. A ciascuno di voi assicuro la mia compassione, la mia vicinanza e la mia preghiera”.

Condividi: