Sindaco e consiglieri postini,’emergenza, portiamo bollette’

(ANSA) – COMO, 25 SET – Sindaco e consiglieri si sono trasformati in portalettere a Garzeno, paese del comasco, per evitare ai cittadini, che non ricevono più le bollette via posta, il rischio di vedersi tagliare luce, gas o telefono in quanto inadempienti. Ma segnalazioni di disservizi postali arrivano anche da altri comuni della zona. “La nostra, è bene sottolinearlo, è un’iniziativa avviata a titolo personale – ha precisato il primo cittadino di Garzeno, Marco Braga -. Dinanzi alla concreta prospettiva che agli utenti venissero tagliate le forniture di gas, energia elettrica e telefono per pagamenti non effettuati a causa del mancato recapito delle bollette, ci siamo attivati per ricevere online le bollette di quei compaesani che non dispongono di pc e nemmeno di parenti stretti che li possano aiutare. Ognuno di noi, insomma, ne riceve un certo numero e le stampa per consegnarle poi ai diretti interessati”. “Si cerca, insomma, di evitare spiacevoli disagi ai nostri anziani” ha aggiunto.

Condividi: