Nuoto: Phelps, in acqua sono felice ma confermo mio ritiro

(ANSA) – ROMA, 25 SET – Standing ovation nello studio di una trasmissione Rai, dove è stato ospite il campione olimpico più vincente di sempre, il nuotatore americano Michael Phelps. Commosso dalle immagini delle sue 23 medaglie olimpiche, Phelps ha spiegato che “la ripetizione è fondamentale, per arrivare a ottenere un movimento perfetto bisogna ripeterlo almeno diecimila volte – ha detto -. A spingermi da piccolo era un desiderio di non perdere, ero come affamato, avevo questa voglia di battere i ragazzi più grandi e questo mi ha sempre motivato”. Phelps ha confermato che dopo i trionfi di Rio 2016 si ritira definitivamente. “Al mio ritiro nel 2012 ero arrivato a un punto in cui non ne potevo più – ha detto -, ma dopo la pausa ho ritrovato la mia passione: ora voglio occuparmi della mia fondazione e insegnare ai bambini”.Phelps ha parlato di come il nuoto lo abbia aiutato a contrastare l’iperattività e la sindrome da deficit d’attenzione: “Quando mi ritrovavo in acqua mi sentivo felice, mi rilassavo:l’acqua è un posto zen per me”.

Condividi: