Inter frena, Roma crolla, Juve e Napoli in fuga

Pubblicato il 25 settembre 2016 da ansa

Napoli's Marek Hamsik jubilates after scoring the goal during the Italian Serie A soccer match SSC Napoli vs AC Chievo Verona at San Paolo stadium in Naples, Italy, 24 September 2016. ANSA/CESARE ABBATE

Napoli’s Marek Hamsik jubilates after scoring the goal during the Italian Serie A soccer match SSC Napoli vs AC Chievo Verona at San Paolo stadium in Naples, Italy, 24 September 2016.
ANSA/CESARE ABBATE

ROMA. – Il Torino ridimensiona la Roma, il Bologna frena la rinascita dell’Inter e la serie A si riscopre a inseguire dopo sei giornate le due squadre più forti, Juve e Napoli, nell’ordine della classifica finale dell’anno scorso, le uniche due impegnate in Champions League.

Dopo gli anticipi di ieri, le squadre di Allegri e Sarri prendono il largo mentre nel gruppone a 10 punti sale la Lazio che batte con merito un intraprendente Empoli. Riparte il Sassuolo regolando l’Udinese mentre il Genoa in nove si fa raggiungere dal Pescara. Ancora un passo falso per la Roma in trasferta dopo essersi fatta recuperare con Cagliari e Plzen e il ko con la Fiorentina, almeno con l’attenuante di un gol in fuorigioco. Questa volta è notte fonda contro un Toro giovane e gagliardo che Mihajlovic sta plasmando con carattere e personalità. Solite occasioni sprecate, solite ingenuità difensive e la Roma va sotto meritatamente per il gol di testa di Belotti e il rigore di Iago Falque.

Non basta nemmeno il 250/o gol in A di Totti, a due giorni dai 40 anni per rigenerare i giallorossi che finisco 1-3. Il Toro cresce, ha un Belotti da nazionale che segna il suo quinto gol e un gruppo giovane con Benassi e Boye in evidenza. Si esaltano gli ex Castan e Falque (autore di una doppietta) e la Roma si allontana dal vertice mostrando di avere sempre gli stessi problemi in fase difensiva.

L’Inter per l’ennesima volta si mette nelle condizioni di inseguire: il Bologna infatti passa in vantaggio sfruttando un errore di Kondogbia (che poi viene platealmente sostituito), una prodezza di Verdi e una conclusione di Destro (terzo gol). I nerazzurri si rimboccano le mani, creano occasioni e passano con una prodezza di Perisic, ma Icardi viene contrato bene e i rossoblù chiudono tutti i varchi. De Boer prova la carta Gabigol, ma il successo non viene anche perché il Bologna è una squadra solida e nel finale crea anche qualche occasione.

Una Lazio a trazione anteriore crea parecchie occasioni ma poi deve curarsi le spalle per rintuzzare le velleità dell’Empoli che tiene fuori Maccarone. Decide Keita, per la prima volta utilizzato dall’inizio, che dà seguito alle ottime ultime partite e segna con un’ottima conclusione. La Lazio legittima il successo con molte azioni ma nella ripresa i toscani si rendono pericolosi fino al raddoppio di lulic che chiude i giochi.

Il Sassuolo torna al successo sull’Udinese sfruttando un errore di Karnesis sfruttato con mestiere da Defrel, l’attaccante che non sta facendo rimpiangere Berardi e segna il suo settimo gol stagionale: la squadra di Di Francesco dimostra carattere anche se dà spettacolo come in altre occasioni, riesce comunque a non far giocare un’Udinese deludente che però si sveglia nel finale sfiorando il pari con due pali.

Molte emozioni anche tra Genoa e Pescara: i liguri vanno avanti con una prodezza di Giovanni Simeone, figlio del Cholo, un ventenne promettente e molto dotato. Ma il Pescara attacca e per la seconda volta si ritrova in doppio vantaggio numerico per le espulsioni di Edenilson e Pandev. A differenza della gara persa col Torino questa volta gli abruzzesi trovano il pari con Manaj e sfiorano il successo con Verre. Ma i liguri recriminano per un rigore e la mancata espulsione di Zampano nel primo tempo.

La Fiorentina ha sbagliato un rigore con Ilicic a metà del primo tempo, ha giocato e tirato tanto e sfiorato più volte il gol trovando nel giovane Donnarumma un muro invalicabile. Il Milan ha giocato meno, ha avuto qualche occasione ma non è mai stato continuo, mai decisivo, mai ha avuto in mano il gioco e il destino del match. Finisce così 0-0.

Ultima ora

22:58Atletica: Europei a squadre, l’Italia è settima

(ANSA) - LILLA (FRANCIA), 25 GIU - Il secondo posto di Giordano Benedetti negli 800 metri, e l'1.94 superato da Alessia Trost (terza) nell'alto, sono le note liete della terza e ultima giornata degli Europei a squadre di Lilla. La notizia più negativa è invece l'infortunio muscolare patito da Fabrizio Donato: per il triplista azzurro, lo stop - avvenuto al secondo salto - ha significato l'abbandono della gara (a referto il 15,98 del primo tentativo). Nella classifica a squadre, l'Italia chiude al settimo posto: vittoria per la Germania, sul gradino più alto del podio davanti a Polonia e Francia. I tedeschi, malgrado lo 'zero' nell'asta donne, sono un rullo compressore (7 vittorie e 23 volte sul podio nelle 40 gare del programma), mentre gli azzurri ottengono complessivamente quattro secondi posti (ai tre di ieri, Pedroso, Santiusti e Fassinotti, si aggiunge oggi quello di Benedetti). Rispetto al 2015, la formazione italiana scende un gradino nella graduatoria finale.

22:55Vela:Coppa America,New Zealand sul 6-1,a 1 regata da trionfo

(ANSA) - HAMILTON (BERMUDA), 25 GIU - Le mani di Emirates Team New Zealand sulla Coppa America. La barca degli 'All Blacks della vela' ha vinto le due regate di oggi delle finali contro Oracle Team Usa e ora, sul punteggio complessivo di 6-1, è a un solo successo dal trionfo finale. Le due prove hanno avuto poca storia, complici anche due partenze sbagliate da parte dello skipper degli americani Jimmy Spithill. I due catamarani hanno continuato paralleli fino alla boa numero 2, dove i neozelandesi sono passati con 5'' di margine ma poi hanno imposto la loro supremazia essendo visibilmente più veloci dei rivali. Ancora meno storia c'è stata nella seconda regata e adesso NZL è a un solo punto dalla coppa America.

22:51Calcio: Roma, concluso incontro per Karsdorp, nulla di fatto

(ANSA) - ROMA, 25 GIU - È terminato l'incontro tra Roma e Feyenoord per Rick Karsdorp, che si sarebbe concluso con un nulla di fatto. I dirigenti della squadra vicecampione d'Italia stanno rientrando a Trigoria, e si risentiranno con i colleghi olandesi nei prossimi giorni, per cercare di limare le distanze: il Feyenoord non recede dalla richiesta iniziale di 16 milioni di euro, la Roma ne offre 12 più bonus.

22:50Calcio: Donnarumma, dopo Europeo incontro Milan per rinnovo

(ANSA) - MILANO, 25 GIU - Gianluigi Donnarumma chiede scusa per il tweet di oggi sul suo legame indissolubile con Mino Raiola e, su Instagram, apre alla possibilita di rinnovare il contratto con il Milan, confermando di voler prendere ogni decisione una volta terminato l'Europeo Under21: ''Oggi con un mio tweet ho scatenato un vero putiferio, che non volevo generare, e di questo mi scuso. Desidero ribadire il mio amore assoluto per il Milan e i suoi tifosi. Ora ho in mente la Nazionale, con la quale spero di fare un regalo a tutti i tifosi. La mia promessa è che, non appena sarà finito l'Europeo, incontrerò la Società insieme alla mia famiglia e al mio agente per discutere il mio rinnovo''.

22:32Ballottaggi Genova: Doria, come Cirano continuo a sognare

(ANSA) - GENOVA, 25 GIU - "Al termine di questa esperienza mi piace pensare a una bella canzone del mio autore preferito, Francesco Guccini. Mi riferisco a Cirano, che trova sul suo cammino personaggi squallidi e opportunisti, ma che non smette di sognare e di pensare a un mondo migliore e anche all'importanza degli affetti". Così il sindaco di Genova Marco Doria stasera sulla sua pagina Fb saluta i cittadini dopo cinque anni di governo della città. A poche ore dallo scrutinio dei voti del ballottaggio tra il candidato sindaco del centrodestra Marco Bucci e del centrosinistra Gianni Crivello, il sindaco Doria elenca "alcuni punti del lavoro svolto" paragonandosi a Cirano, il protagonista della canzone di Guccini in prima linea contro le ingiustizie, gli arrivisti, i dogmi, i pregiudizi, i politici rampanti, i portaborse, i ruffiani e le mezze calze, che nonostante le difficoltà non smette di sognare un mondo migliore.(ANSA).

21:35Maltempo: pesante grandinata in Veneto,chicchi come pesche

(ANSA) - TREVISO, 25 GIU - Una grandinata eccezionale ha colpito oggi il trevigiano, dove sono caduti chicchi di ghiaccio grandi come pesche. Coldiretti segnala che la furia del maltempo ha interessato tutta la pedemontana, colpita dalla staordinaria tempesta: da Valdobbiadene, Miane a Follina fino a Conegliano ovvero l'area verde più suggestiva della Marca, dove i preziosi vigneti di Prosecco sono stati rovinati. Dopo la violenta grandinata, che fortunatamente non ha causato feriti, l'area della pedemontana assomigliava ad un campo di battaglia: danni ad auto e camper in sosta nei campeggi, serre di ortaggi e fiori divelte, campi di mais distrutti. Un bilancio di inizio estate devastante che si aggiunge ad una primavera già difficile dal punto di vista meteorologico.

21:35Calcio: Balotelli rinnova con Nizza, ‘bentornato Supermario’

(ANSA) - ROMA, 25 GIU - Mario Balotelli ha rinnovato il contratto con il Nizza. A darne notizia è lo stesso club rossonero francese con un comunicato sul proprio sito in cui non viene specificata la durata del nuovo accordo. "Artefice del favoloso terzo posto, idolo di grandi e piccini, l'attaccante italiano ha voluto prolungare il suo contratto - spiega il Nizza -. Nonostante le richieste che aveva, l'italiano ha fatto un grande sforzo finanziario per continuare la sua bella avventura, come ha sempre desiderato durante questo periodo di fermo tra una stagione e l'altra, sottolineando l'aspetto sportivo e la scelta del cuore. Orgogliosi di aver convinto la superstar dello scorso anno e di vederlo fiorire dentro e fuori dal campo, il Nizza si gode la gioia di ricontarlo negli effettivi che si raduneranno nella nuovo centro di allenamento. Benvenuto a casa, Super Mario".

Archivio Ultima ora