Obama inaugura il museo degli afroamericani, è nostra storia

Pubblicato il 26 settembre 2016 da ansa

Obama inaugura museo afroamericani, è nostra storia

Obama inaugura museo afroamericani, è nostra storia

NEW YORK. – La storia dei neri americani è la storia americana. Barack Obama, in un discorso appassionato, inaugura il primo museo nazionale della storia afroamericana al National Mall di Washington. Un’opera imponente, realizzata anche grazie all’ex presidente George W. Bush, che nel 2003 ha firmato la legge che autorizzava il proseguimento dei lavori.

Un’opera per la quale ci sono voluti decenni, e che “non è solo un edificio ma un sogno che diventa realtà”, afferma John Lewis, il parlamentare afroamericano eroe della Georgia, che 51 anni fa guidò la prima marcia per i diritti civili a Selma in Alabama. “La storia degli afroamericani non è separata dalla storia americana. Ne è una parte centrale”, dichiara Obama.

“Ci aiuta a capire meglio le vite del presidente e dello schiavo, dell’industriale e del facchino, di chi vuole mantenere lo status quo ma anche degli attivisti che vogliono cambiarlo. Conoscendo questa storia capiamo meglio noi stessi e gli altri”, aggiunge il presidente americano.

Ad ascoltarlo, con le lacrime agli occhi, la First Lady Michelle Obama, seduta accanto all’ex presidente George W. Bush e a sua moglie Laura. Obama e Bush sono d’accordo su un punto: un grande Paese non si nasconde davanti alla sua storia. E gli Stati Uniti sono un grande Paese.

Il museo è un’opera “fantastica, mostra il nostro impegno verso la verità. Un grande Paese non nasconde la sua storia. Affronta le sue debolezze e le corregge” spiega Bush. Gli fa eco Obama che davanti a un pubblico di 7.000 invitati, fra le quali grandi star, dice: “Un grande paese non ha paura davanti alla verità. La storia americana è una storia di sofferenza e di gioia, di paura e di speranza. Siamo qui per raccontarla”. E per raccontare “anche quella storia che talvolta non è stata ascoltata”.

Obama suona poi la campana che segna l’apertura ufficiale del museo, davanti anche a una parte di Hollywood. Presenti allo storico appuntamento sono infatti Robert DeNiro, Oprah Winfrey e Will Smith.

Ultima ora

21:59Anci, Renzi governo è al lavoro su direttiva Bolkestein

(ANSA) - ROMA, 3 DIC - "Il governo sta lavorando perché si possa arrivare ad un allineamento della scadenza di ogni concessione in essere al 31.12.2020". Lo scrive Matteo Renzi in una lettera al presidente dell'Anci Antonio Decaro a proposito delle criticità per operatori e comuni nell'applicazione della direttiva Bolkestein sul commercio ambulante.

21:45Acceso l’albero delle polemiche, Arcuri c’e’ De Luca no

(ANSA) - SALERNO, 3 DIC - C'era Manuela Arcuri, al centro delle polemiche delle ultime ore per il cachet da 9 mila euro, e non il governatore campano Vincenzo De Luca, alla consueta cerimonia dell'accensione dell'albero di Natale in piazza Portanova, a Salerno. E c'erano migliaia di persone, tra turisti e cittadini, evidentemente per nulla sensibili alle polemiche della vigilia. La scelta dell'amministrazione comunale di invitare la Arcuri non è passata inosservata all'opposizione per il cachet riservatole, poco meno di diecimila euro. "Non ho nulla da dire in merito a questa polemica - ha replicato la showgirl - io faccio il mio lavoro, sono una professionista". Smorza le polemiche anche il sindaco Napoli: "Sono polemiche da paese che lasciano il tempo che trovano. Non mi hanno per nulla amareggiato". Per il consigliere comunale Dante Santoro (lista Giovani Salernitani), "questo è il comune degli sprechi, che trova fondi soltanto per feste e festini. Siamo in presenza di una vera e propria Sprecopoli".

21:43Calcio: Francia, crolla il Psg, Montpellier vince 3-0

(ANSA) - ROMA, 3 DIC - Una sconfitta clamorosa per il Paris Saint Germain a Montpellier. La squadra di Emery ha perso 3-0 in trasferta perdendo la possibilità di andare in testa alla classifica. Apre le marcature l'esterno Lasne al 42', il raddoppio arriva dopo poco, al 48', a inizio secondo tempo e porta la firma di Skhiri. All'80' Boudebouz la chiude definitivamente con la terza rete per il Montpellier. Il Psg rimane quindi a 35 punti, uno in meno del Nizza di Balotelli che, però, ha anche una partita in più da giocare, domani in casa con il Tolosa.

21:26Calcio: Leicester ancora ko, zona retrocessione è vicina

(ANSA) - ROMA, 3 DIC - Il Leicester di Claudio Ranieri torna sconfitto (2-1) anche dalla trasferta in casa del Sunderland, dove ha perso la settima partita, su 14, di questa sua tribolata difesa del titolo d'Inghilterra. L'ottava rete stagionale di Jermain Defoe ha condannato il Leicester che ora occupa la 15/a posizione in classifica, a soli due punti dalla zona retrocessione. Defoe ha colpito al 77', dopo che l'autogol di Robert Huth aveva portato in vantaggio i padroni di casa al 64'. Shinji Okazaki, entrato dalla panchina, ha accorciato le distanze a 10 minuti dal termine. Tutt'altra marcia invece in Champions, dove i campioni d'Inghilterra hanno staccato il biglietto per gli ottavi di finale da primi nel proprio girone e con un turno di anticipo.

21:05Usa: incendio al rave party, si temono 40 morti

(ANSA) - NEW YORK, 3 DIC - Il bilancio dell'incendio sviluppatosi durante un rave party ad Oakland, in California, rischia di salire fino a 40 morti. Lo hanno detto le autorità locali durante una conferenza stampa. "Siamo pronti al terribile scenario di una strage", ha affermato la polizia.

20:23Calcio: Conte elogia suo Chelsea,squadra di grande carattere

(ANSA) - LONDRA, 3 DIC - Al triplice fischio finale Antonio Conte sembra quasi più soddisfatto per il carattere dimostrato dalla sua squadra che non per la vittoria in rimonta (3-1) in casa del Manchester City. Un successo, l'ottavo consecutivo per i Blues, che consolida il primato del Chelsea in Premier League. "E' stata una partita molto dura ed equilibrata fino alla fine - il commento di Conte -. Con tante occasioni da rete per entrambe le squadre. Ho visto un grande carattere nella mia squadra e questo è un fattore importante per crescere e continuare a migliorare".

20:21Scherma: Grand Prix Fie fioretto, vince statunitense Kiefer

(ANSA) - TORINO, 3 DIC - La statunitense Lee Kiefer, numero 3 del ranking mondiale, ha vinto il Grand Prix Fie di fioretto femminile. L'atleta 22enne di Lexington ha battuto 15-8 in finale a Torino la connazionale Nicole Ross. Fuori dalla finale le azzurre: Arianna Errigo e Alice Volpi si sono fermate in semifinale, dove sono state battute rispettivamente dalla Kiefer e dalla Ross. Inna Deriglazova, la russa campionessa olimpica di Rio 2016, è stata eliminata nel tabellone dei 32 dall'azzurra Olga Rachele Calissi, che si è poi arresa il turno successivo con la coreana Hyunjin Kim. Sulle pedane del PalaRuffini, domani, va in scena la gara maschile.

Archivio Ultima ora