Migranti: Bagnasco, Italia fa possibile ma è troppo sola

(ANSA) – ROMA, 26 SET – Nell’accoglienza ai migranti “l’Italia è in prima linea e, nonostante difficoltà oggettive, continua a fare tutto il possibile su questo fronte che la vede ancora troppo sola”. Lo ha detto il card. Bagnasco nella prolusione al Consiglio permanente della Cei. Come il Papa “non si stanca di richiamare”, ha aggiunto , “lo stile dell’accoglienza e dell’integrazione” “richiede generosità e intelligenza politica e sociale; è uno stile che coinvolge tutti, chi accoglie e chi è accolto”. Il cardinale ha anche parlato della situazione interna rilevando che i dati “ufficiali parlano chiaro: i nuovi contratti sono diminuiti del 12,1%; il Pil non è cresciuto, la disoccupazione, tra i 15 e i 24 anni, è salita al 39,2%. Anche la produzione industriale risulta diminuita dello 0,8%”. Per questo, ha aggiunto “siamo fortemente preoccupati che il patrimonio di capacità e di ingegno del nostro popolo sia costretto a emigrare, impoverendo così il Paese”.

Condividi: