Venebarómetro: prosegue il deterioramento dell’immagine del presidente Maduro

CARACAS – Continua “in crescendo” il deterioramento dell’immagine del presidente della Repubblica, Nicolás Maduro. Almeno è questo quanto mostra il recente sondaggio dell’agenzia demoscopica Venebarómetro.

Stando a quanto ha informato Venebarómetro, dall’indagine demoscopica risulterebbe che il 76,4 per cento dei venezuelani riterrebbe negativo il lavoro svolto dal capo dello Stato. Ciò rappresenta una perdita dell’8 per cento in cinque mesi. Infatti, ad aprile, era il 68,4 per cento dei venezuelani a ritenere negativa la gestione del presidente Maduro.

Il deterioramento dell’immagine del presidente Maduro avviene anche in seno al “chavismo”: il 27 per cento ritiene negativa la gestione e il 22 per cento positiva. D’altronde, il 91,9 per cento della popolazione considera che la situazione attuale del paese sia negativa e solo il 7,4 per cento che, al contrario, sia positiva.

Stando sempre ai sondaggi di Venebarómetro, il 70,9 per cento dei consultati che hanno affermato di simpatizzare per l’opposizione considera che il capo dello Stadio dovrebbe rinunciare “quanto prima” mentre solo 16 per cento dei “chavistas” considera opportuno che il capo dello Stato faccia un passo indietro.

Venebarómetro ha anche misurato la popolarità degli esponenti dell’Opposizione. Il 20,5 per cento dei venezuelani consultati ritiene che Henrique Capriles Radonski sia il leader di spicco tra chi si oppone al governo, seguito da Leopoldo López (18,9 per cento) e Henry Ramos Allup (18,4 per cento). Ma a chi si chiede chi vorrebbero come leader il 22,8 per cento ha risposto Leopoldo López, il 16,2 per cento Henrique Capriles Radonski e solo il 13,3 per cento Henry Ramos Allup.

Condividi: