Il Marchio Unesco traina il turismo Doc

Pubblicato il 26 settembre 2016 da ansa

Langhe, Roero e Monferrato: un anno da patrimonio dell'umanità Unesco. Una valorizzazione che parte dall'agricoltura, dal turismo e dalla cultura

Langhe, Roero e Monferrato: un anno da patrimonio dell’umanità Unesco. Una valorizzazione che parte dall’agricoltura, dal turismo e dalla cultura

ROMA. – I ‘wine lover’ ci credono al bollino Unesco “patrimonio dell’umanità”, un brand che si sta dimostrando un marchio-calamita per l’enoturismo internazionale. Di fatto un selettore di quei flussi turistici più ricchi, d’élite, e destagionalizzati. Lo sanno bene in Piemonte dove l’Italia vanta finora il primo e unico riconoscimento di questo tipo per il paesaggio vinicolo delle ‘Langhe, Roero e Monferrato’.

“Da quando i vigneti piemontesi sono entrati nella lista del patrimonio dell’umanità è boom d’arrivi ad Alba, ma anche mete meno consuete come Canelli hanno registrato un incremento del 300% delle presenze turistiche internazionali negli ultimi due anni”, ha detto all’ANSA Pier Luigi Petrillo, consigliere del ministro delle Politiche Agricole per l’Unesco e ‘papà’ di tutti i dossier di candidatura.

Più di nicchia finora i numeri a Pantelleria che ha ottenuto l’ambito riconoscimento per l’unicità della coltura agricola insulare, quella dello Zibibbo, da cui si ottiene uno dei più noti nettari siciliani, il Passito. Da oggi – col protocollo sottoscritto da Regione Veneto, Consorzio di tutela del vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg ed enti locali – parte la corsa ufficiale dei paesaggi delle rive, le scoscese colline attorno a Conegliano e Soligo, dove si producono Prosecco Superiore e Cartizze, il top delle bollicine venete che stanno trainando l’export made in Italy.

“Non nego – ha detto il presidente del Veneto, Luca Zaia – di essere un po’ emozionato, vedendo oggi la fine di un percorso che ho iniziato da ministro”. Il traguardo vero e proprio di questo lavoro avviato nel 2007-2008, ha precisato Petrillo, “sarà il 20 gennaio 2017, quando la commissione italiana deciderà se candidare il paesaggio del Prosecco. Se verrò candidata, solo alla fine del 2018 avremo l’esito della candidatura italiana, dopo il vaglio dell’organizzazione mondiale con sede a Parigi”.

Si tratta dunque di un percorso pluriennale: per le Langhe-Roero ci son voluti 12 anni. Per il Chianti Classico, come precisato dal ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina presente alle celebrazioni dei 300 anni, “il prossimo step è l’ingresso nella ‘tentative list’, una sorta di lista d’attesa che richiede almeno due anni di lavoro per l’iscrizione”.

Poi l’Unesco, ricorda ancora l’esperto legale, “chiede di star fermi un anno per vedere se è tutto il territorio a volere il marchio Unesco e se in quel perimetro candidato il quadro giuridico sia già di massima tutela.

Indispensabile ad esempio la pianificazione paesaggistica che tuteli integralmente la porzione di territorio del vino candidata. Importante, per il buon esito del dossier in capo al ministero delle Politiche Agricole, è che la perimetrazione del paesaggio vinicolo escluda infrastrutture impattanti come autostrade e ferrovie ad alta velocità”.

Dopo il successo di Piemonte e Sicilia, alle candidature dei paesaggi del Chianti e del Prosecco, potrebbe far seguito – secondo rumors del settore – anche quella del Franciacorta. Intanto all’estero hanno già ottenuto il marchio Unesco tre territori francesi (Champagne, Saint-Emilion, Borgogna), due portoghesi (Alto Douro e Pico), uno della Svizzera (Lavaux), uno in Austria (Wachau) e uno ungherese, ahinoi per il Tokaj, appena un anno dopo lo “scippo” della denominazione all’Italia.

(di Alessandra Moneti/ANSA)

Ultima ora

19:34Calcio: Inter, Gagliardini “se avanti così Champions si può”

(ANSA) - MILANO, 19 GEN - "La Champions e' raggiungibile. Veniamo da diverse vittorie e se andiamo avanti con la stessa voglia di vincere ogni partita, arriveremo in alto". Il centrocampista dell'Inter Roberto Gagliardini e' convinto che la squadra nerazzurra possa completare la rimonta al terzo posto. "A Palermo ci aspetta una partita importantissima per dare continuità ai nostri risultati: se scenderemo in campo con l'atteggiamento visto nelle ultime uscite, sono sicuro che conquisteremo i tre punti".

19:28Fuma con la figlia incinta accanto, automobilista multato

(ANSA) - TRENTO, 19 GEN - Multato a Trento dalla Polizia locale un automobilista perché stava fumando una sigaretta mentre al suo fianco c'era la figlia incinta. Gli agenti, verificato l'avanzato stato di gravidanza della giovane donna, hanno contestato e verbalizzato al conducente, un sessantenne del capoluogo, una sanzione si 110 euro per l'inosservanza della legge 3 del 16/01/2003, recentemente modificata dal decreto legislativo 16 gennaio 2016. L'articolo 51 della norma prevede il "divieto di fumare da parte del conducente di autoveicoli, in sosta o in movimento, e dei passeggeri a bordo degli stessi in presenza di minori di anni diciotto e di donne in stato di gravidanza".

19:26Pompieri su resti relitto Concordia per principio incendio

(ANSA) - GENOVA, 19 GEN - Principio di incendio sui resti del relitto della Concordia, la nave da crociera naufragata nel 2012 davanti alle coste dell'isola del Giglio e ora in superbacino per essere definitivamente smantellata. Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco e le squadre antincendio del porto. Secondo quanto appreso, tutto sarebbe partito dalla coibentazione della sala macchine. L'intervento dei pompieri è terminato in pochi minuti.

19:25Terremoto: M5s cancella mobilitazione per voto dopo Consulta

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - Il M5s ha deciso di cancellare, per rispetto del difficile momento che sta vivendo il Paese a causa delle conseguenze del terremoto, la manifestazione prevista a ridosso della sentenza della Corte Costituzionale sulla legge elettorale. E' quanto filtra da ambienti del M5s. I 5 Stelle avevano in programma di organizzare per il 24 sera un evento davanti il Parlamento per reclamare le urne elettorali.

19:21Craxi: Berlusconi, onorato ogni volta mio nome accostato suo

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - "La sua eredita' politica, il socialismo riformatore,liberale, occidentale e' una delle parti migliori della tradizione politica del nostro Paese. La considero parte integrante del progetto politico che ho creato quando ho fondato Forza Italia, anche per impedire che l'Italia cadesse nelle mani della sinistra post-comunista. Continuo a credere che questa tradizione politica riformista, assieme a quella liberale e a quella cristiana, siano i fondamenti sui quali costruire il futuro dell'Italia Bettino Craxi e' anche un simbolo della dignita' della politica. Per questo sono onorato ogni volta che il mio nome viene accostato al suo, per quanto la cosa avvenga spesso con intenti polemici, come qualche giornale ha fatto anche oggi". Lo afferma Silvio Berlusconi in un passaggio della lettera inviata alla famiglia di Bettino Craxi.

19:21Usa: ex presidente Bush e moglie ancora in ospedale

(ANSA) - NEW YORK, 19 GEN - L'ex Presidente degli Stati Uniti George H. W. Bush e la moglie Barbara restano in ospedale a Houston, lui ricoverato in terapia intensiva, lei sotto antibiotici e in osservazione con sintomi di tosse e affaticamento. L'ex capo della Casa Bianca, che ha 92 anni, "ha subito una piccola operazione per liberare le vie aeree, che ha richiesto l'anestesia", ha detto il portavoce della famiglia, Jim McGrath. Alla base dell'intervento, "una crisi respiratoria acuta provocata dalla polmonite", ha spiegato. Quanto a Barbara, che ha un anno meno del marito, non si sentiva bene da un paio di settimane "e ha deciso di mettere la faccenda in mano agli esperti". Inizialmente i medici avevano pronosticato di dimettere lui entro la settimana, ma adesso ci hanno ripensato e non c'è ancora una data per rimandarlo a casa. Idem per la moglie: l'ospedale vuole vedere come reagisce alle terapie. I Bush hanno festeggiato il 6 gennaio il 72esimo anniversario di matrimonio, il più lungo nella storia dei presidenti Usa.

19:16Prodi da Gentiloni a Palazzo Chigi

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - Incontro a Palazzo Chigi tra il premier Paolo Gentiloni e Romano Prodi. L'ex premier è arrivato da solo a piedi a Palazzo Chigi verso le 14,50 e si è intrattenuto con il presidente del consiglio per poco più di un'ora. Alla domanda sul motivo della visita, l'ex presidente della commissione Ue non ha risposto.

Archivio Ultima ora