Colombia: firmata storica pace fra governo e Farc

Pubblicato il 26 settembre 2016 da ansa

Colombia: firmata storica pace fra governo e Farc (foto Telesurtv.net)

Colombia: firmata storica pace fra governo e Farc (foto Telesurtv.net)

BOGOTA’. – Juan Manuel Santos, presidente della Colombia, e Rodrigo Lodrono, detto Timochenko, comandante delle Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (Farc) hanno firmato oggi un accordo di pace che pone fine a 52 anni di guerra nel paese sudamericano. Ieri l’Unione Europea aveva tolto le Farc dalla ‘lista nera’ delle organizzazioni terroristiche. Tra i presenti alla firma l’Alto Rappresentante Federica Mogherini e il segretario dell’Onu Ban-Ki-Moon, 15 presidenti e 27 ministri degli Esteri.

Nella giornata nella pace in Colombia, il primo segno concreto di riconciliazione lo ha dato l’Unione Europea, che ha annunciato la sospensione delle Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (Farc) dalla sua lista di organizzazioni terroristiche. “La Colombia manda un messaggio di pace. L’Ue dà il suo appoggio e sospende le Farc dalla lista delle organizzazioni terroristiche”: con questo messaggio su Twitter l’Alto Rappresentante Federica Mogherini – che si trova a Cartagena de las Indias, dove è stato firmato l’accordo fra governo e guerriglia – ha annunciato la decisione presa a Bruxelles.

Per l’occasione, lo splendido centro storico di Cartagena, sulla costa caraibica della Colombia, si è svegliato quasi sotto assedio militare. La presenza di 15 presidenti, 27 ministri degli Esteri, il segretario dell’Onu e le massime autorità delle principali organizzazioni regionali e multilaterali ha portato le autorità ad attivare un dispositivo di sicurezza senza precedenti.

Nelle ore precedenti alla cerimonia della firma, svoltasi nel cortile centrale del Centro di Conferenze di Cartagena, sono stati gli illustri invitati esteri ad attrarre l’attenzione dei media. Dopo tutto, centinaia di giornalisti sono stati accreditati per l’evento.

Il segretario di Stato americano, John Kerry, ha incontrato un gruppo di guerriglieri smobilitati delle Farc, così come rappresentanti delle vittime di un conflitto durato più di mezzo secolo, per ribadire l’impegno di Washington per assistere nella delicata fase di implementazione dell’accordo: 660 milioni di dollari.

Anche il ministro degli Esteri canadese, Stéphane Dion, ha annunciato che il suo governo sosterrà economicamente la Colombia nella fase post-trattato, promettendo circa 16 milioni di dollari, in aggiunta ai 50 già annunciati nel luglio scorso per “costruire la pace sostenibile”, e particolarmente per lo smantellamento dei campi di mine seminate dalle Farc.

Da parte sua, il segretario di Stato della Santa Sede, cardinale Pietro Parolin, ha presieduto una cerimonia liturgica per la riconciliazione nazionale nella storica chiesa di San Pietro Clavier, durante la quale ha pregato perché “la Colombia impari a dare sollievo al dolore di tanti dei suoi abitanti, per costruire un futuro migliore e ricostruire la dignità di coloro che hanno sofferto e soffrono ancora”.

Non tutti, però, si sono associati al clima di festa per la pace e la riconciliazione. L’ex presidente Alvaro Uribe, strenuo difensore del voto per il “no” nel referendum sull’accordo che si svolgerà domenica prossima, è sfilato oggi in testa a un corteo a Cartagena per respingere quella che definisce “una resa”. Accompagnato da poche decine di militanti – le misure di sicurezza non permettevano mobilitazioni di massa – Uribe ha denunciato quello che secondo lui è “un accordo-tradimento, che garantisce l’impunità a un gruppo di delinquenti che si sono dedicati per anni al traffico di droga, il sequestro, lo stupro e il reclutamento di minorenni”.

Ultima ora

14:58Calcio: Serie A, Roma favorita a Bergamo

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - Primo vero banco di prova per la Roma targata Di Francesco e in quota è subito battaglia per i giallorossi. La stagione 2017-'18 inizierà a Bergamo, domenica pomeriggio, contro un'Atalanta che negli ultimi cinque incroci non ha mai perso con i giallorossi (tre pareggi e due vittorie). Da SNAI arriva comunque fiducia a Dzeko e compagni, avanti a 2,30 contro il 3,20 per i bergamaschi e il 3,25 del pareggio. Il Milan tornerà in campo forte del 6-0 allo Shkendija nei playoff di Europa League e in casa del Crotone il pronostico è tutto dalla parte di Montella, avanti a 1,55 contro il 5,75 dei rossoblù e il 4,25 del pareggio. Per l'Inter l'appuntamento è a San Siro con una Fiorentina ancora in pieno "work in progress" e per questo fortemente penalizzata dai quotisti. La vittoria nerazzurra si gioca a 1,55, per il 2 l'offerta arriva a 6,25, con il pareggio a 4,00.

14:54Barcellona, aumentata sicurezza a Roma

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - Sensibilizzate ulteriormente le misure di sicurezza a Roma dopo l'attentato di ieri a Barcellona. Particolare attenzione alle aziende di autonoleggio, affinché segnalino qualsiasi situazione anomala, e ai furgoni diretti in città, in particolare quelli in transito nel centro storico. Sensibilizzate le vigilanze degli obiettivi spagnoli presenti in città e dei tradizionali luoghi 'sensibili'.

14:54Calcio: Tavecchio, Leghe? Serve governance chiara

(ANSA) - FIRENZE, 18 AGO - "Le Leghe sono anni che hanno cercato di sistemarsi. Il commissario è da aprile che sta lì, i miracoli li facevano solo poche persone. A questo punto faremo di tutto per portare ad una governance chiara dove ci siano delle regole precise sugli incarichi da affidare e credo dovrebbe essere accolta la proposta che sta facendo il commissario". Lo ha detto il presidente della Figc che da aprile è anche commissario della Lega di serie A, a chi gli chiedeva dello situazione delle Leghe.

14:36Nasconde figlia di 6 anni in valigia per andare in Grecia

(ANSA) - ANCONA, 18 AGO - Ha tentato di partire dal porto di Ancona per la Grecia con la figlia di sei anni, nascondendola in una valigia. Ma è stato fermato prima della partenza della nave. E' successo qualche giorno prima di Ferragosto: protagonista un papà milanese in fase di separazione dalla moglie che non aveva dato il consenso all'espatrio della bambina. L'uomo allora ha pensato di nascondere la figlioletta nella valigia, facendole credere che si trattava di un gioco. Il fatto però non è sfuggito al personale di bordo ed è intervenuta la polizia di frontiera: quando la valigia è stata aperta, la bambina è apparsa in ottima salute e sorridente. Avvertita, la madre si è subito precipitata ad Ancona: dopo un faccia a faccia piuttosto teso con l'uomo, ha però acconsentito all'espatrio temporaneo. La bambina è partita con il padre e la nuova compagna di lui e dovrebbe essere di ritorno lunedì per essere riconsegnata alla madre. La polizia di frontiera comunque ha segnalato il caso alla Procura dei minori.

14:35Barcellona: Luca Russo la seconda vittima italiana

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - Si chiama Luca Russo la seconda vittima italiana dell'attentato di Barcellona. 25 anni, era originario di Marostica e abitava a Bassano del Grappa (Vicenza). Si era laureato in Ingegneria all'università di Padova. Il giovane era nella città catalana con la ragazza, rimasta ferita ma non in gravi condizioni. "Aiutatemi a riportarlo a casa. Vi prego" è l'appello disperato che lancia via Facebook Chiara Russo, sorella di Luca.

14:18Calcio: Allegri, da Agnelli parole giuste

(ANSA) - TORINO, 18 AGO - "Il presidente Agnelli ha fatto il consueto discorso alla squadra, trovando le parole giuste per motivarla". Massimiliano Allegri racconta così l'incontro di ieri, a Villar Perosa, tra la Juventus e il massimo dirigente bianconero: "Ha spiegato come deve essere l'annata, i ragazzi hanno recepito e da domani si metteranno alla prova sul campo".

14:13Calcio: Tavecchio, sarà un campionato combattuto

(ANSA) - FIRENZE, 18 AGO - "Stavolta ci saranno almeno 4-5 squadre a lottare per i primi posti, non solo due come in altri tornei, il nostro sarà quindi un campionato molto interessante". Lo ha detto Carlo Tavecchio parlando a Coverciano della Serie A che sta per iniziare. "Mi auguro che il campionato italiano torni ai livelli che gli competono" ha aggiunto il presidente della Figc che ha poi commentato con toni critici il mercato a grandi cifre di questa estate: "E' aumentata la sperequazione tra ricchi e meno ricchi. Abbiamo assistito ad una situazione anomale che mi auguro non ripetibile anche perché il calcio è anche una questione di etica e morale, bisogna rimanere sempre entro le linee del rispetto e della correttezza".

Archivio Ultima ora