Bombe Dresda: polizia, in moschea c’era l’imam

(ANSA) – BERLINO, 27 SET – “Al momento della detonazione nella moschea si trovavano l’imam con sua moglie e due figli”: lo scrive il titolo del settimanale Stern citando la polizia e riferendosi all’attentato dinamitardo compiuto a Dresda contro il luogo di culto islamico. Viene confermato che nessuno è rimasto ferito, riferisce il sito precisando che la porta d’ingresso dell’edificio è stata “spinta verso l’esterno” dall’onda d’urto.

Condividi: