Turchia: osservatorio, 121 giornalisti detenuti

(ANSAmed) – ISTANBUL, 27 SET – Sono almeno 121 i giornalisti attualmente detenuti in Turchia, arrestati in maggioranza durante lo stato di emergenza dichiarato dopo il fallito golpe del 15 luglio. Lo rivela l’ultimo aggiornamento dell’ osservatorio per la libertà di stampa P24, secondo cui “il numero effettivo di quelli in stato d’arresto potrebbe essere molto più alto” visto che “si ha notizia di dozzine di altri giornalisti detenuti durante l’indagine sul colpo di stato senza avere successivi aggiornamenti sul loro status legale”. La maggior parte sono finiti in manette per sospetti legami con la presunta rete golpista di Fethullah Gulen o con l’accusa di “propaganda terroristica” a favore del Pkk. Diversi reporter per cui è stato emesso un mandato d’arresto, inoltre, si trovano all’estero.

Condividi: