Blitz di Grillo, mette la sordina agli “ortodossi”. Raggi risolva

Pubblicato il 27 settembre 2016 da ansa

Beppe Grillo durante il suo intervento sul palco della festa del M5S a Palermo, in un frame tratto dal profilo Facebook del movimento, 24 settembre 2016. FACEBOOK M5S

Beppe Grillo durante il suo intervento sul palco della festa del M5S a Palermo, in un frame tratto dal profilo Facebook del movimento, 24 settembre 2016.
FACEBOOK M5S

ROMA. – Non è bastata la Festa di Palermo e suo il richiamo quasi incalzante all’unità: con un tweet insolito, morbido solo nella forma, Beppe Grillo si vede costretto a rimettere le mani nel ‘caos’ romano alla luce dell’addio di Salvatore Tutino alla candidatura all’assessorato al Bilancio. Un addio che piomba come un macigno e alimenta quell’ombra della paralisi che i vertici 5 Stelle vogliono assolutamente evitare. Un addio, inoltre, al quale fa seguito il tweet con cui Grillo impone il silenzio dei suoi parlamentari su Roma, a cominciare da quelli di chi, ancora durante la festa di Palermo, non aveva risparmiato veleni sulla gestione della Giunta.

E’ agli ortodossi, insomma, che l’ex comico si rivolge. A chi, come Roberto Fico e Carla Ruocco non aveva lesinato perplessità e quasi “sconcerto” per la probabile nomina di Tutino, l’uomo della ‘Casta’ tanto inviso ai duri e puri del Movimento, l’ennesima eccezione capitolina alla ‘Bibbia’ pentastellata. Basti pensare a come Roberta Lombardi, parlando con la stampa nella seconda giornata della kermesse palermitana, avesse rilevato come Raggi e il M5S corressero su due “strade parallele”. Parole passate non certo inosservate ai vertici del Movimento, al quale quell’intervista pare sia proprio non piaciuta.

Da qui, il tweet preventivo con cui Grillo prova ad evitare un nuovo vespaio: nessuna dichiarazione o intervista su Roma, “grazie di cuore a tutti”. E il richiamo del leader viene preso alla lettera. “Ognuno sa cosa deve fare dei propri pensieri”, sono le parole, calibrate e un po’ freddine, alle quali si limita la capogruppo alla Camera Laura Castelli.

“Io parlo solo del referendum”, taglia corto Alessandro Di Battista rispondendo a chi, in Transatlantico, gli chiede cosa ne pensi. Ma a microfoni spenti molti grillini fanno riferimento al richiamo del “buon padre di famiglia” (come qualche pentastellato lo definisce) che appare in tutto il suo significato: basta con il ‘fuoco amico’ su Raggi, lei non può diventare come Pizzarotti. Il dato resta quindi quello emerso anche a Palermo. La sindaca di Roma, oggi, è “intoccabile”: una sua espulsione avrebbe l’effetto di una slavina fatale per il Movimento, ancor più che l’espulsione di qualche big della Camera.

Ma, di contro, da parte di Grillo cresce anche il pressing perché la sindaca risolva, una volta per tutte, una ‘vacatio’ che rischia di paralizzare il Comune e di danneggiare l’intero Movimento. Perché a Roma, come in tutte le città governate, il Movimento deve fare il Movimento e passare ai fatti, era stato il messaggio dato alla sindaca durante il vertice di Palermo con Grillo e Davide Casaleggio. E, non a caso, dal Campidoglio ribadiscono che entro la settimana la squadra sarà completata.

E Tutino? Era solo uno dei nomi, si sottolinea nel Movimento, su di lui c’erano perplessità sia interne che esterne al 5S romano. Anche perché, si osserva, se Raggi lo avesse davvero voluto al Bilancio lo avrebbe già nominato. La sua rinuncia, insomma, non è stata certo accolta con sorpresa: è solo l’effetto del fatto che Roma sia ormai il terreno di coltura delle tensioni, altissime, nel Movimento nazionale.

(Di Michele Esposito/ANSA)

Ultima ora

23:18Champions: Liverpool e Cska Mosca a fase a gironi

(ANSA) - ROMA, 23 AGO - Liverpool, Apoel Nicosia, Cska Mosca, Qarabag e Sporting Lisbona sono le ultime cinque squadre ad accedere alla fase a gironi della Champions League. Risultati delle gare di ritorno dei playoff: Liverpool-Hoffenheim 4-2 (andata 2-1); Slavia Praga-Apoel Nicosia 0-0 (andata 0-2); Cska Mosca-Young Boys 2-0 (andata 1-0); Copenaghen-Qarabag 2-1 (andata 0-1); Steaua Bucarest-Sporting Lisbona 1-5 (andata 0-0).

22:58Calcio: Niang, stress perché voglio decidere io dove giocare

(ANSA) - MILANO, 23 AGO - "Vorrei scegliere io dove andare a giocare e non gli altri". Mbaye Niang spiega così il proprio stato di stress, messo nero su bianco su un certificato che lo esonera dagli allenamenti con il Milan, presentato dopo il rifiuto di essere ceduto allo Spartak Mosca. "Ho ascoltato le parole di Montella in conferenza, vorrei solo dire che il calcio è sempre stato l'amore della mia vita ed è il mio mestiere - ha dichiarato l'attaccante francese al sito Milan news.it -. Mi sono sempre allenato con il sorriso, gioco nel Milan da cinque anni e pure i compagni possono testimoniarlo. Lo stress non è legato ad una situazione tecnica ma a quello che sta succedendo fuori dal campo, su come si stanno facendo le cose. Vorrei solo scegliere dove andare a giocare, vorrei sceglierei io e non gli altri. Non ho nulla contro il Milan e la società, vorrei solo spiegare la situazione".

22:23Incendi: Croazia, ancora critica la situazione in Dalmazia

(ANSAmed) - ZAGABRIA, 23 AGO - È ancora critica la situazione in vari luoghi della Dalmazia, specie nell'entroterra e su alcune isole, dove da alcuni giorni divampano vasti incendi nel cui spegnimento è impegnato praticamente l'intero corpo dei vigili del fuoco della Croazia, con l'aiuto dell'esercito. Negli scorsi giorni le fiamme hanno divorato centinaia di ettari di boschi, uliveti e macchia mediterranea nella zona di Zara e Sibenico, mentre oggi sono stati domati gli incendi sulle isole di Hvar, Brac e Mljet, in questo periodo affollate da turisti. A complicare le operazioni di spegnimento è il forte vento, ma anche il fatto che i vigili del fuoco devono lottare contro almeno 15 roghi in vari punti, spesso distanti tra loro. Per ora sono state evacuate un centinaio di persone da piccoli villaggi dell'entroterra dalmata. Non ci sono informazioni su feriti né su danni ad abitazioni o infrastrutture. Fino ad oggi la polizia croata ha arrestato cinque persone per incendio doloso, tra cui due minorenni.

22:19Barcellona: Isis celebra jihadisti,’colpire ancora’

(ANSA) - ROMA, 23 AGO - L'Isis ha pubblicato un video in cui celebra i jihadisti di Barcellona e fa appello per nuovi attentati. Lo riferisce il Site. Nel filmato, due jihadisti lanciano le nuove minacce in spagnolo. Il video è stato realizzato dalla 'provincia' siriana dell'Isis a est, nella regione di Dayr az Zor.

22:16Basket: torneo Acropolis, Italia-Serbia 65-73

(ANSA) - ROMA, 23 AGO - Si apre con una sconfitta contro la Serbia (73-65) il torneo dell'Acropolis per l'Italbasket di Ettore Messina, ma se non nel risultato la prestazione di Atene soddisfa il ct, che a meno di dieci giorni dal via dell'Europeo ha visto gli azzurri affrontare i più quotati avversari con una prestazione solida e di volontà. "Oggi la squadra ha fatto dei passi in avanti molto seri - ha sottolineato Messina -. Abbiamo avuto un ottimo atteggiamento per 40', dovendo affrontare quello che è un serio problema anche a livello Nba, ovvero marcare Boban Marjanovic. Abbiamo costruito buoni tiri, pur sbagliandone qualcuno di troppo nei momenti cruciali. Sono contento per i ragazzi per questa prestazione contro una squadra da medaglia". Domani sera l'Italia tornerà in campo all'Oaja per sfidare la Grecia padrona di casa.

22:16Usa: Trump, tempo di lenire le ferite che ci dividono

(ANSA) - WASHINGTON, 23 AGO - "E' tempo di lenire le ferite che ci dividono", ha detto il presidente degli Stati Uniti Donald Trump in un discorso a Reno, in Nevada. "Non siamo definiti dal colore della nostra pelle o dal nostro stipendio", ha aggiunto.

22:13Paura terrorismo, salta concerto in Olanda

(ANSA) - L'AJA, 23 AGO - Il concerto a Rotterdam della band americana Allah-Las è stato annullato per una non meglio precisata "minaccia terroristica". Lo hanno annunciato gli organizzatori dell'evento sul loro account Twitter. Il luogo del concerto, l'ex silos Maassilo, è stato evacuato dalla polizia. La tv olandese ha trasmesso le immagini degli spettatori scortati fuori dagli agenti che indossavano giubbotti anti-proiettile. "La situazione è sotto controllo", ha chiarito la polizia in un comunicato. Un anno fa la band rivelò un anno fa di aver ricevuto "critiche" da parte della comunità musulmana negli Stati Uniti e nel mondo per il loro nome. "Abbiamo scelto Allah perche' volevamo una parola che avesse un che di sacro, ma non volevamo offendere nessuno", aveva spiegato in un'intervista la Guardian il leader del gruppo Miles Michaud. "Quando riceviamo email di protesta rispondiamo e spieghiamo le nostre ragioni. Di solito ci capiscono e tutto si risolve", aveva detto ancora.

Archivio Ultima ora