Renzi mobilita il Pd, ma la minoranza fa campagna per il NO

Pubblicato il 27 settembre 2016 da ansa

Referendum: Renzi punta sugli indecisi.

Referendum: Renzi punta sugli indecisi.

ROMA. – La campagna referendaria è “una rissa più dura di quella del confronto tra Hillary Clinton e Donald Trump”, dice Romano Prodi, da osservatore esterno deciso a “non pronunciarsi neanche sotto tortura” su come voterà. E i toni del confronto, nel primo giorno di campagna sul referendum costituzionale dopo l’indizione del voto per il 4 dicembre, sembrano dargli ragione.

I partiti del No insorgono per il rilancio di Matteo Renzi sul Ponte sullo Stretto. E il confronto si sposta su quel fronte, con picchi come quello di Beppe Grillo, che dà del “menomato morale” al premier. Ma i dirigenti Pd scrollano le spalle: ogni giorno il fronte del No cerca uno spunto polemico – affermano – ora è il momento di parlare agli elettori.

L’indicazione del Nazareno non lascia ombra di dubbio: tutti mobilitati, per i prossimi settanta giorni. Matteo Renzi, Maria Elena Boschi, ma anche parlamentari e dirigenti Dem. Con iniziative a tappeto che culmineranno nel weekend della Leopolda, il 13 o 20 novembre. Agende pienissime, per andare a spiegare di persona a quanti più cittadini possibile le ragioni del Sì. Perché ci saranno le affissioni – il taglio dei parlamentari sarà uno degli temi più marcati – ma conta più il ‘porta a porta’.

Un pezzo di partito, però, non è sul fronte del Sì. Roberto Speranza e Pier Luigi Bersani hanno tenuto uno spiraglio aperto: se arriveranno novità concrete sulle modifiche alla legge elettorale entro il prossimo mese, sono disponibili a cambiare idea. Ma i segnali dicono tutti che di Italicum si tornerà a parlare sul serio solo dopo il referendum e dunque al momento il loro voto, così come quello di parlamentari e dirigenti locali di Sinistra riformista, è No.

Non formeranno comitati, al contrario di Massimo D’Alema. E, con una iniziativa che si terrà il 7 o 8 ottobre, proveranno a rilanciare sui temi sociali ed economici (“Sono centrali”) con le loro proposte per la legge di stabilità. Ma c’è chi sta facendo campagna per il No. Come Miguel Gotor, che domenica scorsa ha partecipato a un dibattito al circolo Pd di via dei Giubbonari a Roma per difendere le tesi contro la riforma e lo farà ad altri eventi nei prossimi giorni.

Gianni Cuperlo, che ha inviato al premier un appello ancora senza risposta, tiene una posizione più interlocutoria. Ma nella sinistra Pd trapela “sconcerto e preoccupazione” per una mossa, come quella dell’impegno di Renzi per il Ponte sullo Stretto, che più di un esponente della minoranza Dem definisce “berlusconiana”.

I renziani spiegano che il Ponte sullo stretto parla anche all’elettorato del Sud ma si inserisce in una più complessiva scommessa sulle Infrastrutture per il Paese. La priorità, assicurano, resta completare prima la Salerno-Reggio Calabria, l’alta velocità fino a Puglia e Calabria e le ferrovie in Sicilia. Ma dire fin d’ora No a un’opera come il Ponte sarebbe dire No al futuro, come ha fatto il M5s sulle Olimpiadi. Questo il ragionamento che marcherà tutta la campagna.

Ma alta resta anche l’attenzione a tenere il dibattito nel merito della riforma e non sul governo. Renzi si confronterà venerdì sera in tv con il professor Gustavo Zagrebelsky, esponente del No. E Boschi ricorda: “Non si vota sulla simpatia del governo”. Ma la presidente della Camera Laura Boldrini fa un passo ulteriore: “Non si deve arrivare al giudizio universale. E’ un referendum importante ma il giorno dopo noi dovremmo continuare a svolgere il nostro lavoro”, avverte.

(di Serenella Mattera/ANSA)

Ultima ora

23:28Calcio: Liga, Barca vince derby e risponde al Real Madrid

(ANSA) - ROMA, 29 APR - Il Barcellona vince il derby con l'Espanyol riportandosi in testa alla Liga in coabitazione con il Real Madrid che nel pomeriggio aveva battuto di misura il Valencia. A dare la vittoria 3-0 ai blaugrana, i gol di Suarez (5' e 42' st) e Rakitic (31' st). In testa al massimo campionato spagnolo Barcellona e Real Madrid si trovano a quota 81 punti, ma le merengues devono ancora recuperare la partita di Vigo contro il Celta.

23:15Calcio: Torino-Sampdoria 1-1

(ANSA) - TORINO, 29 APR - Torino-Sampdoria 1-1 (0-1) nell'anticipo della 34/a giornata del campionato di Serie A. Al gol di Schick nel primo tempo (12') risponde l'ex romanista Iturbe al 33' della ripresa.

22:51Pallavolo: Champions, Perugia in finale con Zenit Kazan

(ANSA) - ROMA, 29 APR - La Sir Safety Conad Perugia ha conquistato la finale della Champions League 2017 di volley maschile battendo la Lube Civitanova nell'attesissimo derby italiano al PalaLottomatica di Roma davanti a 10mila spettatori. La squadra di Ivan Zaytsev ha vinto 3-2 al tie-break (25-19; 22-25; 25-19; 21-25; 15-9) e nella finalissima della massima competizione europea di volley con i russi dello Zenit Kazan. (

22:35Usa: clima, 300 cortei contro Trump

(ANSA) - WASHINGTON, 29 APR - ''Con l'aumento dei livelli del mare Mar-a-Lago diventerà Mar-a-long gone'': è lo striscione esibito dalla sedicenne Olivia Springberg, con Trump e il suo staff raffigurati mentre rischiano di annegare tra le palme della residenza del presidente in Florida. E' uno dei tanti cartelloni esibiti dalle decine di migliaia di persone, tra cui l'attore Leonardo di Caprio, che oggi hanno invaso Washington con una marcia per il clima, per protestare contro le politiche ambientali di Trump in coincidenza con i primi cento giorni della sua amministrazione. Un periodo breve ma nel quale il tycoon ha già indicato chiaramente la politica di deregulation che intende seguire, cancellando l'eredità 'verde' di Barack Obama: sblocco degli oleodotti, nuove licenze per le miniere, revoca delle restrizioni sulle emissioni dei gas serra e per le trivellazioni nell'Artico, in attesa di decidere prima del G7 italiano se confermare o abbandonare l'accordo di Parigi sul clima. La marcia si tiene in altre 300 città Usa.

21:39Calcio: Bonucci a Toro-Samp con figlio in maglia granata

(ANSA) - TORINO, 29 APR - C'è Leonardo Bonucci tra gli spettatori di Torino-Sampdoria con in braccio il figlio Lorenzo che indossa la maglia di Belotti. Il centrale difensivo della Juventus, a una settimana dal derby, ha accompagnato il piccolo, tifoso granata, ad ammirare il suo giocatore preferito, il 'Gallo', prossimo avversario diretto del padre nella stracittadina di sabato 6 maggio. Bonucci ha scelto così di unire l'utile al dilettevole: seguire dal vivo il Toro e il bomber granata facendo allo stesso tempo la felicità del figlio.

21:31Schiaffi e minacce a bimbi 3 anni, sospese 2 maestre asilo

(ANSA) - PETILIA POLICASTRO (CROTONE), 29 APR - Schiaffi, calci alle gambe, tirate di capelli e minacce di morte a bambini di 3 anni, alcuni dei quali chiusi per brevi periodi anche in un'aula buia: è quanto avrebbero fatto due maestre di un asilo statale alle quali i carabinieri della Compagnia di Petilia Policastro hanno notificato la misura della sospensione dall'insegnamento fino al termine dell'anno scolastico emessa dal gip di Crotone su proposta della Procura. Le due avrebbero maltrattato ripetutamente i bimbi sottoponendoli a vessazioni e prevaricazioni continue. In alcuni casi i piccoli sarebbero anche stati graffiati e strattonati ed i loro oggetti, come zaini e scarpe, gettati fuori dall'aula. Le indagini hanno preso il via dalle dichiarazioni di diversi genitori. Gli investigatori hanno installato telecamere in vari punti della scuola trovando conferma delle vessazioni subite dai piccoli che, per l'accusa, avrebbero subito una involuzione della personalità con un diffuso senso di timore e di rifiuto della scuola.(ANSA).

21:25Militanti di destra in manifestazione al Campo X a Milano

(ANSA) - MILANO, 29 APR - Alcune centinaia di militanti di destra si sono presentati questo pomeriggio al Campo X del Cimitero Maggiore di Milano per commemorare i caduti della Repubblica di Salò. Il Prefetto di Milano, in pieno accordo con il sindaco, Giuseppe Sala, in occasione delle celebrazioni del 25 aprile aveva vietato che all'interno del cimitero venissero organizzate manifestazioni in qualche modo celebrative del fascismo. La Questura ha riferito che la manifestazione di oggi, durata circa un'ora, non era autorizzata. Una manifestazione analoga si è svolta a Cremona: una cinquantina di persone, comprese delegazioni provenienti dalla Spagna e dalla Francia, si sono radunate al cimitero per commemorare Roberto Farinacci, esibendosi con il saluto romano. Il sindaco, in accordo con la Prefettura, aveva vietato la manifestazione.

Archivio Ultima ora