Scherma: il venezuelano Limardo punta a Tokio 2020

Pubblicato il 28 settembre 2016 da redazione

Scherma: il venezuelano Limardo punta Tokio 2020

Scherma: il venezuelano Limardo punta Tokio 2020

CARACAS – I giochi olimpici Rio de Janeiro 2016 sono ormai acqua passata per lo schermitore Ruben Limardo, adesso giá punta a quelli del 2020 che si disputeranno a Tokio. Il vincitore della medaglia d’oro nei giochi di Londra 2012 ha giá iniziato la pianificazione della sua preparazione per i prossimi giochi e riprendersi la medaglia che gli é sfuggita quest’anno.

“Dopo i giochi di Rio abbiamo analizzato la nostra performance, individuando i nostri punti forti e deboli. É stata una competizione importante, nonostante non sia stato raggiunto l’obiettivo principale: vincere una nuova medaglia per il nostro paese. Ma dobbiamo dire che ci ha lasciato un bilancio positivo. In tre edizioni dei Giochi sono riuscito a vincere due diplomi olimpici ed una medaglia d’oro, una cosa non tanto facile da ottenere”, ha commentato Limardo in conferenza stampa.

Il primo obiettivo dello spadaccino criollo é vincere un campionato mondiale di scherma. “Ci sono ancora tre anni per prepararci, adesso siamo in quella fase di studio durante la quale analizzeremo la mia prestazione nelle ultime gare disputate. Questo ci servirá per calibrare la mia tecnica.”

Ricordiamoci che lo schermitore nato 31 anni fa a Ciudad Bolívar, insieme a suo zio Ruperto ha attivato una fondazione per promuovere questo sport ed é sempre alla ricerca di nuovi talenti che portino in alto il nome del paese.

“Anche se Silvio Fernámdez ci ha garantito che sará ancora nel giro della nazionale appena si riprenderá dall’infortunio, quello che ancora non sappiamo é se Kelvin Cañas continuerà. Prossimamente faremo dei test a due giovani promesse come Rosmer Azuaje e Jesús Limardo che hanno le carte in regola per far parte della nazionale.”

L’idea di Limardo é avere schermitori che in qualsiasi momento possano rinforzare la squadra nelle diverse gare in giro per il mondo. “Questo ci darà la possibilitá di effettuare un turnover in caso che ci siano infortuni o per qualsiasi motivo un atleta non possa rispondere alla convocazione. Vogliamo una squadra compatta, seguendo l’esempio della Francia, e che tutti abbiano le carte in regola per poter optare ad una medaglia.”

Il campione di Ciudad Bolívar ha messo in risalto che per vincere una medaglia, come nei giochi di Londra, non é frutto della casualitá ma di un arduo lavoro iniziato, in quel caso, nel 1998 in Polonia. Con la sua ong spera di porter far vivere l’esperienza all’estero ad almeno 30 giovani.

“Prossimamente si organizzeranno diverse attivitá dove parteciperanno i giovani, che rappresenteranno il paese quando gli attuali membri della nazionale si ritireranno.”

(Fioravante De Simone)

Ultima ora

19:34Brasile: soldati continuano a occupare favela Rocinha a Rio

(ANSA) - RIO DE JANEIRO, 25 SET - L'esercito brasiliano continua ad occupare la 'favela' più grande di Rio de Janeiro, Rocinha, per il quarto giorno consecutivo: stanotte per la prima volta non si sono registrati scontri tra forze dell'ordine e trafficanti, riferiscono i media locali, ma le lezioni nelle scuole dello slum - in cui vivono almeno 70 mila persone, secondo stime ufficiali - restano sospese per motivi di sicurezza. Sono 950 i soldati che da venerdì scorso sono stati dispiegati nella regione, teatro da oltre una settimana di violenti sparatorie fra gang rivali di narcos. La polizia ha intanto trovato la casa del boss del traffico locale, Rogerio Avelino da Silva, conosciuto come Rogerio 157: si tratta di una villa, con vista su tutta la Rocinha, arredata con oggetti di estremo lusso, come hanno mostrato immagini girate dagli stessi agenti.

19:33Calcio: Calciopoli, vertici Fiorentina saranno “imputati”

(ANSA) - ROMA, 25 SET - I vertici della Fiorentina saranno imputati per il mancato accantonamento nel bilancio della somma che il club potrebbe dover corrispondere a titolo di risarcimento per Calciopoli. Il gip di Firenze Matteo Zanobini, infatti, non ha accolto la richiesta di archiviazione della Procura, ma ha disposto che venga formulata l'imputazione per 16 persone, tra componenti del cda e del collegio sindacale della Acf Fiorentina Spa. L'accusa è di false comunicazioni sociali e riguarda, appunto, il bilancio chiuso il 31 dicembre 2015 e la somma da risarcire, su cui è in corso un giudizio civile, alla società Victoria 2000, che controllava il Bologna all'epoca di proprietà di Giuseppe Gazzoni, finita in amministrazione in seguito allo scandalo che determinò la retrocessione in Serie B nel 2005. La stessa Victoria aveva fatto denuncia e con l'avvocato Simone Sabattini si era opposta all'archiviazione. Tra i 16, anche Andrea e Diego Della Valle, Sandro Mencucci e l'attuale presidente Mario Cognigni.

19:32Ue:domani proposte ‘rifondazione’ Macron

(ANSA) - PARIGI, 25 SET - Il presidente francese, Emmanuel Macron, presenterà domani, con un discorso alla Sorbona davanti a studenti e giornalisti, le sue proposte per una "rifondazione" dell'Europa. Lo confermano fonti dell'Eliseo, precisando che il discorso - programmato espressamente dopo le elezioni tedesche per avere la certezza di avere davanti "4 anni di stabilità in Francia e Germania - sarà incentrato "sul rilancio dell'Europa sovrana, dell'Europa unita e dell'Europa democratica".

19:31Usa: Anthony Weiner condannato a 21 mesi carcere

(ANSA) - NEW YORK, 25 SET - Anthony Weiner, l'ex marito della più stretta collaboratrice di Hillary Clinton, Huma Abedin, e' stato condannato a 21 mesi di carcere per i suoi messaggini osceni a una quindicenne. Il carcere mette così una pietra tombale sulla carriera politica di Weiner, l'ex parlamentare che puntava in alto a Washington e che e' invece ripetutamente scivolato in una serie di scandali. "Sono stato un uomo malato per molto tempo, e sono responsabile per i danni che ho causato. Non ho scuse" ha detto Weiner in tribunale. "Il crimine che ho commesso, e' stato il mio punto piu' basso", ha aggiunto.

19:31Corea Nord: Pentagono, pronto un arsenale immenso

(ANSA) - NEW YORK, 25 SET - "Gli Stati Uniti hanno un arsenale immenso da fornire al presidente Trump per affrontare la questione della Corea del Nord". Lo afferma il portavoce del Pentagono, il colonnello Robert Manning, sottolineando come "tutte le opzioni sono sul tavolo": "Offriremo al presidente tutte le alternative necessarie se le provocazioni di Pyongyang continueranno".

19:30Brexit:Ue, 2 round prima vertice ottobre

(ANSA) - BRUXELLES, 25 SET - Ci saranno "due nuovi round di negoziati" sulla Brexit "prima del vertice Ue di ottobre" previsto il 19-20. È l'accelerazione annunciata dalla presidenza estone dell'Ue al termine del Consiglio affari generali sull'articolo 50. I ministri dei 27 si riuniranno quindi il 17 ottobre a Lussemburgo per il prossimo Consiglio affari generali sulla Brexit, ha aggiunto la presidenza estone.

19:29Iraq: referendum curdo, primi risultati attesi domani

(ANSA) - ERBIL (IRAQ), 25 SET - Sono attesi domani i primi risultati ufficiali del referendum consultivo sull'indipendenza del Kurdistan iracheno da Baghdad. Si prevede una valanga di 'sì'. Il voto non è vincolante e non è previsto che porterà all'indipendenza in tempi medio brevi. Ad ogni modo la chiamata alle urne è stata salutata dai leader curdi come un fatto storico. Le tv locali hanno annunciato che i seggi si sono chiusi nel tardo pomeriggio in tutta la regione del Kurdistan iracheno.

Archivio Ultima ora