Appendino, le quote rosa sono uno strumento non il fine

(ANSA) – TORINO, 28 SET – “Le quote rosa sono le strumento e non l’obiettivo e il modello ideale a cui tendere è quello senza quote rosa, intese come obbligo e senza distinzioni di genere. Con l’obiettivo che si parli di leadership non più distinta fra femminile e maschile, questa è la grande sfida”. A dirlo la sindaca di Torino Chiara Appendino durante l’incontro ‘Women, Web Can’ con Jessica Grounds direttrice della campagna elettorale di Hillary Clinton ‘Women Ready for Hillary’ sul tema della leadership femminile in politica. Per la Appendino la sua elezione e quella di Virginia Raggi a Roma “sono già una svolta per il nostro Paese e ci forniscono due indicazioni: che le quote rosa spesso invocate come soluzione per le pari opportunità, sono importanti ma non così determinanti – ha sostenuto – e che i cittadini sono più evoluti della politica”.

Condividi: