Marò: Corte Suprema India, Latorre può restare in Italia

Pubblicato il 28 settembre 2016 da ansa

Marò: Corte Suprema India, Latorre può restare in Italia

Marò: Corte Suprema India, Latorre può restare in Italia

NEW DELHI. – La parola chiave è “soddisfazione”. E davvero oggi non si è fatta alcuna fatica nel pronunciarla dopo che a New Delhi la Corte Suprema ha disposto, al termine di una breve udienza, che il Fuciliere di Marina Massimiliano Latorre resti in Italia fino alla fine del processo giurisdizionale aperto presso il tribunale arbitrale internazionale dell’Aja.

E “soddisfazione” per la decisione è stata subito manifestata dalla Farnesina in un comunicato che sottolinea come si tratti di “un passaggio importante che riconosce l’impegno intrapreso dal governo italiano con il ricorso all’arbitrato internazionale”. Sulla stessa lunghezza d’onda, il ministro della Difesa Roberta Pinotti ha sostenuto via Facebook che “la strategia del governo è quella giusta. Andiamo avanti, certi che anche la conclusione del procedimento di arbitrato porterà alla soluzione definitiva auspicata dall’Italia”.

Latorre, ormai rimessosi dall’ictus che lo ha colpito nell’agosto 2014, ha ringraziato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, la ministro Pinotti e “tutti gli italiani che non mi hanno abbandonato e che resteranno sempre nel mio cuore”. La sua compagna, Paola Moschetti si è rallegrata perché “si è spezzato un circolo vizioso”. Ora, ha aggiunto, “avremo più tempo per recuperare una vita normale”.

Sulla scia di quanto stabilito il 26 maggio su indicazione del Tribunale dell’Aja per l’altro Fuciliere Salvatore Girone, i giudici indiani hanno accettato di modificare le condizioni della libertà provvisoria di Latorre, che fra l’altro aveva un permesso in scadenza il 30 settembre, richiedendo in cambio impegni scritti ed il rispetto di alcune regole di comportamento.

Si è trattato di una conclusione annunciata, perché già il 20 settembre, quando l’istanza italiana era stata presentata, l”Additional Sollicitor General’, P.S. Narasimha, si era verbalmente detto d’accordo per questa soluzione. Ma la Corte aveva comunque preteso da parte del governo un impegno scritto. Al termine dell’udienza, l’ambasciatore d’Italia Lorenzo Angeloni, presente in aula, e i legali dello studio Titus che hanno assistito i due marò fin dall’inizio, si sono rallegrati per il risultato ottenuto, che ha tutta l’aria di poter essere interpretato come la fine di un braccio di ferro italo-indiano su questa vicenda che ha deteriorato le relazioni bilaterali negli ultimi quattro anni e mezzo.

In definitiva la decisione apre una parentesi molto ampia nella vicenda processuale legata a quanto avvenuto nel febbraio 2012 al largo delle coste del Kerala, quando la petroliera Enrica Lexie, su cui Latorre e Girone svolgevano compiti di sicurezza, ed il peschereccio St.Antony, furono protagonisti di un incidente in cui morirono due pescatori. Il relativo dossier è infatti, su iniziativa italiana a cui l’India ha aderito, all’esame di un tribunale di arbitrato a l’Aja, e secondo il calendario dei lavori pubblicato in primavera, una decisione su chi, fra Italia e India, ha diritto alla giurisdizione sul caso, non giungerà in ogni caso prima della fine del 2018.

(di Maurizio Salvi/ANSA)

Ultima ora

07:16Terremoti: scossa 6,7 in Mar Egeo, due morti a Kos

ATENE - Due persone sono morte e una dozzina sono rimaste ferite nell'isola greca di Kos, nel mar Egeo, a causa di una scossa di terremoto di magnitudo 6,7 che ha colpito la citta' turca di Bodrum (l'antica Alicarnasso), la costa turca meridionale e le vicine isole greche. La notizia e' riportata fra l'altro dal Daily Mail on line, che parla anche di un'allerta tsunami.

07:11Usa: stop a bando laptop in cabina su voli da MO

WASHINGTON - Il divieto di imbarcare laptop in cabina su voli diretti negli Stati Uniti e provenienti da diversi paesi mediorientali e' stato sollevato dalle autorita' Usa. Lo rende noto il dipartimento americano per la sicurezza interna, riferiscono diversi media negli Stati Uniti.

06:48Russiagate: media,si guarda a possibile riciclaggio Manafort

WASHINGTON - Il procuratore speciale Robert Mueller nominato dal dipartimento di Giustizia Usa per condurre l'inchiesta sul cosiddetto 'Russiagate' sta esaminando in questo ambito la possibilita' di riciclaggio di denaro per Paul Manafort, ex manager della campagna elettorale di Trump, stando a quanto riferisce il Wall Street Journal.

06:40Siria: Usa per soluzione politica, ma non insiste su Assad

WASHINGTON - Gli Stati Uniti vogliono una soluzione politica per il conflitto in Siria ma non insisteranno per un'uscita di scena del presidente Bashar al Assad quale condizione sine qua non. Lo ha spiegato il consigliere del presidente degli Stati Uniti Donald Trump per l'antiterrorismo Tom Bossert, secondo quanto riferisce la Associated Press, pur riconoscendo che lasciare Assad in controllo non offre le migliori speranze per la pace nel Paese.

22:06Calcio: Bonucci “Milan di nuovo al vertice, uniti si può”

(ANSA) - MILANO, 20 LUG - "Riportare il Milan ai vertici italiani ed europei. Uniti si può". Leonardo Bonucci inizia l'avventura rossonera ispirandosi ai fasti del passato e alla difesa che ha fatto grande questa squadra. "Quando pensi al Milan, vieni subito attratto dalla sua storia, da quella dei campioni che hanno vestito la sua maglia - ha scritto il difensore su Instagram -. Penso a Baresi, Costacurta, Maldini, Nesta, Tassotti. Li ammiro per quello che hanno dato al calcio e a questo Club. Loro sono nella leggenda, io arrivo oggi, per iniziare a scrivere una nuova pagina della storia rossonera e della mia carriera". Nel post accompagnato dall'hashtag 'più affamato che mai', firmato come sempre con le iniziali e il numero 19 (che ora gli contende il compagno di squadra Kessie), Bonucci aggiunge: "Inizia una nuova sfida, una nuova avventura assieme a compagni che come me hanno tanta fame e voglia di vincere. Ringrazio la Società tutta".

21:56Incendi: folla ringrazia pompieri caserma Grosseto

(ANSA) - GROSSETO, 20 LUG - Centinaia di cittadini di Grosseto stasera ringraziano i vigili del fuoco nella caserma del locale comando provinciale per l'impegno profuso nello spegnimento dei numerosi incendi che hanno colpito la Maremma, roghi che hanno arrecato danni ingenti al territorio e alle cose (abitazioni e auto attaccate nella pineta di Marina di Grosseto). Vengono sventolate bandiere tricolori, sono esposti striscioni con scritte tipo 'Milioni di questi vigili, grazie di tutto', sono lanciate frasi di incitamento. Mogli e figli dei vigili del fuoco indossano magliette di colore bianco e rosso in cui si esprime l'orgoglio di essere familiari dei pompieri. I vigili sono schierati in divisa operativa e coi mezzi antincendio nel piazzale della caserma. L'iniziativa di riunirsi presso la caserma 'Carnicelli', per ringraziare i pompieri, è stata proposta su Facebook da alcuni privati cittadini e sta riscuotendo un grande seguito.

21:35Calcio: Donnarumma, strana sensazione allenarsi col fratello

(ANSA) - MILANO, 20 LUG - Oltre all'ingaggio da top player, gli allenamenti con il fratello Antonio sono la principale novità per Gigi Donnarumma, dopo il rinnovo di contratto con il Milan. "È una strana sensazione, non mi ero mai allenato con lui. Con Antonio e Marco Storari lavoriamo bene", ha sorriso il 18enne portiere rossonero, durante una chiacchierata con l'ex compagno di squadra e ora club manager Christian Abbiati, organizzata a Guangzhou, prima della partenza per Shenzhen, sede dell'ultima amichevole della tournée cinese, sabato contro il Bayern Monaco. "Ci sono tanti nuovi, e quelli vecchi li stanno facendo sentire a casa - ha spiegato Donnarumma -. La società sta facendo un grandissimo lavoro, quelli che sono arrivati sono tutti bravissimi giocatori si stanno adattando molto bene". Infine, ad Abbiati che gli domandava quale fosse il suo idolo, Donnarumma ha risposto: "È stato sempre Buffon, poi c'eri tu che facevi il portiere nella squadra per la quale tifavo. In Nazionale Gigi mi aiuta tanto, cerco di imitare Neuer".

Archivio Ultima ora