Coppola: Tribunale Milano dichiara fallimento Porta Vittoria

(ANSA) – MILANO, 29 SET – La sezione fallimentare del Tribunale di Milano ha dichiarato il fallimento di Porta Vittoria spa, una delle società riconducibile a Danilo Coppola, l’immobiliarista per il quale, nei giorni scorsi, è stato disposto il processo con rito immediato nell’ambito dell’inchiesta per bancarotta e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte con al centro il dissesto della stessa società, del Gruppo Immobiliare 2004, ex gruppo Coppola, e di Mib Prima. I giudici fallimentari hanno accolto la richiesta dei pm di Milano Mauro Clerici e Giordano Baggio, revocando il concordato preventivo a cui era stata ammessa Porta Vittoria spa e dichiarando il fallimento. Il passivo della società, titolare di un progetto di sviluppo immobiliare nell’area sud-est di Milano e mai portato a termine per problemi finanziari, da quanto si è saputo, è di circa 400 milioni di euro.

Condividi: