Roma, “la ciudad de las calles que se bifurcan”: Passeggiando per Roma con l’ambasciatore Silvio Mignano

Pubblicato il 29 settembre 2016 da redazione

(Da FB IICC)

(Da FB IICC)

CARACAS. – La sala MAC dell’Istituto Italiano di Cultura è affollata. Non solo italiani e italo-venezuelani ma anche personalità della cultura venezuelana aspettano di ripercorre le strade e stradine di Roma, guidati per mano dall’ambasciatore Silvio Mignano, per l’occasione “cicerone” d’eccezione.

Dopo una breve presentazione della direttrice dell’Istituto, Erica Berra, il conferenziere attira subito l’attenzione degli ascoltatori su uno slide con una vista dall’alto di Piazza Navona da cui si diramano le vie della città eterna fino alla piazza del Quirinale, Fontana di Trevi e per finire a Piazza San Pietro.

(da FB IICC)

(da FB IICC)

La straordinaria esplorazione, guidata da Silvio Mignano con la chiarezza, la competenza e il fascino di un grande divulgatore, inizia con un racconto incredibilmente coinvolgente, ricco di notizie e di spunti, una passeggiata attraverso le rivalità leggendarie tra i due geni del barocco romano Bernini e Borromini, la Fontana dei Quattro Fiumi al centro di Piazza Navona di fronte alla chiesa di Sant’Agnese in Agone ne è esempio concreto.

Non mancano le visite alle chiese depositarie di grandi opere d’arte, dalla Chiesa di San Luigi dei Francesi custode di tre capolavori assoluti di Caravaggio del ciclo su San Matteo nella cappella Contarelli, fino alla basilica di Santa Maria in piazza del Popolo e per finire alla Cappella Sistina con gli affreschi di Michelangelo Buonarroti per arrivare poi alle stanze con i più famosi affreschi di Raffaello al secondo piano del Palazzo Pontificio.

Insomma, Silvio Mignano ha saputo trasmettere alla platea l’indescrivibile fascino di Roma, e rispondendo ad una domanda di Filippo Vagnoni ha messo in evidenza l’universalità di una città simboleggiata dal Colonnato del Bernini in Piazza San Pietro che sembra accogliere l’umanità a braccia aperte nel suo grembo.

roma2

Il segreto di Roma è stato il suo modus vivendi quotidiano, soprattutto il modo di integrarsi dei suoi cittadini con altri, fino a creare un impero multi razziale e multi culturale, che è giunto ad insediare anche un imperatore africano, Settimio Severo, un proto Obama ante litteram.

Un aspetto che è rimasto immutato nei secoli, pur con una sua graduale evoluzione, che ha permesso alla civiltà romana di sopravvivere tanto a lungo, in Occidente e in Oriente da Costantinopoli fino a Bisanzio, oltre due mila anni quasi fino al Rinascimento.

In fondo, buona parte del sistema di vita occidentale non è altro che l’evoluzione moderna di quello romano.

Ultima ora

18:51Stalking: aggredisce ex moglie davanti a figli minori, preso

(ANSA) - COSENZA, 20 SET - Agenti delle volanti della Questura di Cosenza hanno arrestato C.D., di 40 anni, per atti persecutori ai danni dell'ex coniuge. Nel corso della notte, è arrivata al 113 la chiamata di una donna che ha detto di avere subito un'aggressione da parte dell'ex marito. Giunti nello stabile, gli agenti hanno sentito una donna che intimava a qualcuno di andarsene. Entrati in casa hanno visto la donna che, in evidente stato di agitazione, ha raccontato di essere stata aggredita in presenza dei due figli minori dall'ex marito che, dopo aver forzato un infisso, si era introdotto in casa rifiutandosi poi di uscire. I poliziotti hanno individuato l'uomo in camera da letto, in palese stato di confusione mentale. Già in passato C.D. aveva tormentato l'ex moglie con continue richieste di riallacciare la relazione e in alcune occasioni l'aveva aggredita. L'ultimo episodio risale alla scorsa settimana. Nell'occasione l'uomo era stato denunciato con diffida di avvicinarsi all'abitazione della vittima. (ANSA).

18:38Basket: Payton, sono il miglior difensore di sempre

(ANSA) - MILANO, 20 SET - Gary Payton si autodefinisce il miglior difensore della storia della pallacanestro". Per lui, 'il guanto' come era soprannominato per la sua capacità di appiccicarsi all'avversario, parlano i numeri: 9 volte consecutive nel miglior quintetto difensivo della Nba (dal 1994 al 2002). "Era una lega diversa da quella di oggi - spiega come ospite d'onore alla mostra digitale 'Nba Overtime' che si tiene al Samsung District fino al 1/o ottobre - ma ugualmente competitiva.Nella mia carriera ho avuto l'onore di poter marcare gente come Michael Jordan, Kobe Bryant e Lebron James". Chi era il più difficile da contenere? "Per me nessuno di loro - risponde sorridendo - ma lo dico per una ragione. Sono giocatori che stavano in campo tanti minuti e prendevano quindi delle pause". Payton si dice un grande estimatore dei due italiani in Nba, Gallinari e Belinelli: "Peccato per il pugno di Gallinari che gli ha fatto perdere l'Europeo. Da agonista lo capisco ma ha sbagliato e ne paga ora le conseguenze".

18:36Mamma Noemi ai giovani, non odiate, porta solo violenza

(ANSA) - ROMA, 20 SET - "Non voglio odio, non odiate, perché l'odio porta solo violenza": questo l'appello che la mamma di Noemi Durini, Imma, ha rivolto ai giovani parlando dall'altare a conclusione della cerimonia funebre per la figlia uccisa dal suo fidanzato il 3 settembre. "Vi chiedo - ha aggiunto - se avete problemi, venite a casa di Noemi e parlate, la porta sarà sempre aperta per ascoltarvi". La bara bianca con la salma della sedicenne oggi è arrivata nella chiesa di Santa Maria Vergine, a Specchia (Lecce), per la cerimonia funebre. Due ali di folla l'hanno accolta al suo arrivo, rivolgendole un lungo applauso commosso. Intanto nella cittadina basso salentina è partita una raccolta fondi per creare un centro antiviolenza e di aiuto per le persone con disagi.

18:28Pugilato: morto Jack LaMotta, ‘Toro Scatenato’

(ANSA) - NEW YORK, 20 SET - E' morto Jack La Motta, ex campione del mondo dei pesi medi denominato 'Toro Scatenato' che ispirò il film interpretato da Robert de Niro. Lo riporta il sito di gossip di Hollywood Tmz, citando sua moglie La Motta aveva 96 anni e sarebbe morto per complicazioni legate a una polmonite.

18:21Iran: Rohani, ‘non tollereremo alcuna minaccia’

(ANSA) - NEW YORK, 20 SET - "Quella della moderazione e' la strada scelta e intrapresa dall'Iran. Noi non minacciamo nessuno, ma allo stesso tempo non tolleriamo e non tollereremo alcuna minaccia nei nostri confronti": lo ha detto il presidente iraniano Hassan Rohani parlando all'Assemblea generale dell'Onu. "L'Iran non sarà il primo a violare l'accordo sul nucleare, ma risponderemo in maniera decisa e risoluta a qualsiasi violazione", ha aggiunto sottolineando che se gli Usa dovessero uscire dall'intesa "distruggerebbero soltanto la loro credibilità".

18:21Moto: Costa ‘Rossi è un eroe, risorge e insegue i sogni’

(ANSA) - ROMA, 20 SET - Valentino Rossi proverà a partecipare al Gp di Aragon nonostante la frattura a tibia e perone di venti giorni fa. Una notizia che per molti ha dell'incredibile e la cui valenza è sottolineata dal dottor Claudio Costa, per una cinquantina d'anni il 'medico delle moto' con tanto di clinica mobile al seguito dei gran premi. Intervistato da Radio Sportiva, Costa spiega "d'aver una grande ammirazione per questo gesto. Valentino non smette mai di stupire e io che ho un'esperienza di mezzo secolo nella storia del Motomondiale, dico che questa è un'impresa favolosa, ancora più favolosa perché ha un duplice messaggio che riguarda tutti: il primo è che dalle ossa spezzate si può risorgere per tornare a inseguire un sogno, l'altro è che quando qualcuno viene inchiodato a una croce di sofferenza per questa frattura ha la possibilità di risorgere. Il dolore diventerà un amico che lo aiuterà a compiere questa impresa meravigliosa".

18:17Calcio: Best 2017 Fifa, c’è tutto il Real Madrid

(ANSA) - ROMA, 20 SET - Tredici giocatori di un singolo club fra i 55 preselezionati per il premio Fifa FifPro di miglior calciatore in assoluto della stagione calcistica scorsa. E' il record stabilito dal Real Madrid, campione d'Europa e del mondo, dopo che oggi è stato reso noto noto l'elenco dei prescelti. Il precedente record di 12 apparteneva allo stesso Real, che lo aveva stabilito nel 2014 e 2015. Uno dei giocatori della lista ha nel frattempo cambiato squadra, Pepe, passato al Besiktas, ma il primato rimane. 'Prima volta' nelle l'elenco dei 55 migliori del mondo per nove calciatori: Oblak, Umtiti, Valencia, Casemiro, Coutinho, Matic, Kane, Lukaku e Mbappé. Soltanto due, Buffon e Cristiano Ronaldo, sono invece i giocatori che ne hanno sempre fatto parte, da quando è stato istituito nel 2004/05, della lista dei preselezionati del 'World eleven'. Al voto di preselezione hanno preso parte 25 mila giocatori professionisti.

Archivio Ultima ora