Cgil: oltre un milione di firme per la Carta dei diritti

Pubblicato il 29 settembre 2016 da ansa

Intervento del segretario generale della Cgil Susanna Camusso al banchetto allestito per la raccolta firme per la Carta dei diritti dei lavoratori in piazza San Babila. Milano, 9 aprile 2016.  ANSA/MOURAD BALTI TOUATI

Intervento del segretario generale della Cgil Susanna Camusso al banchetto allestito per la raccolta firme per la Carta dei diritti dei lavoratori in piazza San Babila. Milano, 9 aprile 2016. ANSA/MOURAD BALTI TOUATI

ROMA. – La Cgil consegna alla Camera, nel giorno in cui festeggia i suoi 110 anni, le firme a sostegno della proposta di legge di iniziativa popolare sulla ‘Carta dei diritti universali del lavoro’, messa a punto dallo stesso sindacato e battezzata anche ‘Nuovo Statuto delle lavoratrici e dei lavoratori’: oltre 1 milione 150 mila firme “certificate”, che fanno seguito a quelle (3 milioni 300 mila), già depositate in Cassazione il primo luglio scorso, sui tre referendum che accompagnano la proposta.

I tre quesiti riguardano l’abolizione dei voucher, il reintegro in caso di licenziamento illegittimo per tutte le aziende al di sopra dei 5 dipendenti (allargato rispetto al ‘vecchio’ articolo 18 dello Statuto dei lavoratori, di fatto mandato in soffitta dal Jobs act, per le aziende sopra i 15 dipendenti), la reintroduzione della piena responsabilità solidale negli appalti.

“E’ un risultato che non ha paragoni”, ha sottolineato il segretario generale Susanna Camusso, che è stata ricevuta dalla presidente della Camera, Laura Boldrini, insieme ad una delegazione della Cgil. “Ora il nostro obiettivo è che si apra la discussione parlamentare”, ha proseguito Camusso.

Pronta la risposta di Boldrini: “Conto che la vostra proposta possa essere calendarizzata ed esaminata”, ha detto ritenendo “importante che dal sindacato venga una forte proposta, a riprova di quanto sia infondato il pregiudizio di chi ritiene che le rappresentanze del mondo del lavoro sappiano pronunciare solo dei no”.

Lettura condivisa da Camusso, che ha anche ricordato “il lungo viaggio per l’Italia” che ha accompagnato la ‘Carta’ “e il desiderio di una nuova legge per dare diritti e tutele a tutti i lavoratori”. Tra gli auguri per il compleanno della Cgil, anche quelli del ministro del Lavoro, Giuliano Poletti (“un patrimonio di valori che hanno dato, e continuano a dare, un contributo importante alla crescita civile del Paese”) e del presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia (“per altri 110 anni di confronto serrato e leale in nome del lavoro e della crescita”).

Ultima ora

15:58Ostia, prefetto: bando su bagnini deserto

(ANSA) - ROMA, 26 APR - "Il primo maggio si apre la stagione balneare, finalmente trasparenza e legalità e il giusto merito a chi ha lavorato. Il progetto riguarda tutto il lungomare, questa è una spiaggia aperta e importante senza muri che può essere riconsegnata a romani e gestita in modo appropriato. Veniamo qui a vedere il mare". Lo ha detto il capogruppo del M5S in Campidoglio Paolo Ferrara che con la sindaca Virginia Raggi ha raggiunto il mare di Ostia. Il prefetto Vulpiani ha sottolineato che "abbiamo avuto un bando per bagnini che è andato deserto perché qualcuno ha voluto che non partecipassero a questo bando, in una città che è piena... Ma non ci facciamo intimidire, i bagnini li troveremo, li abbiamo trovati e stiamo già facendo un piano". Raggi ha aggiunto: "Vulpiani ha iniziato a farci vedere la relazione sul litorale. Stanno lavorando molto sugli stabilimenti e sulle spiagge libere, su cui nel corso del tempo evidentemente ci sono state gestioni poco chiare. Stiamo ripristinando la legalità".

15:57Pd: Emiliano, grande coalizione? Sì con M5s, no con Fi

(ANSA) - ROMA, 26 APR - Un governo di larga coalizione potrebbe essere ipotizzato con M5s e non con Forza Italia. Lo ha detto Michele Emiliano a Repubblica.Tv. Interpellato sulla prospettiva di un Governo di grande coalizione, Emiliano ha osservato: "Berlusconi è un'alternativa secca al Pd, M5s no". Quindi, è stato chiesto, lei sarebbe disponibili a questo tipo di governo con i pentastellati? "Non c'è dubbio - ha risposto - perché in M5s ci sono milioni di elettori che vengono dalla sinistra".

15:53E’ morto l’ex sindaco di Bologna Giorgio Guazzaloca

(ANSA) - BOLOGNA, 26 APR - E' morto l'ex sindaco di Bologna Giorgio Guazzaloca. Da tempo malato, aveva 73 anni ed era ricoverato all'ospedale Sant'Orsola. Era stato alla guida del capoluogo emiliano per un mandato, dal 1999 al 2004. Guazzaloca è stato il primo e unico sindaco di Bologna non espressione della sinistra di tutto il dopoguerra. Fu eletto nel 1999 quando, alla guida di una lista civica e con il sostegno dei partiti di centrodestra, riuscì nella storica impresa di vincere al ballottaggio contro Silvia Bartolini, candidata per la sinistra. Cinque anni dopo venne sconfitto da Sergio Cofferati.

15:53Reporters sans Frontieres, tra i problemi Italia c’è Grillo

(ANSA) - ROMA, 26 APR - In Italia "il livello di violenze contro i reporter (intimidazioni verbali o fisiche, provocazioni e minacce) è molto preoccupante, mentre alcuni responsabili politici - come Beppe Grillo del Movimento 5 Stelle - non esitano a comunicare pubblicamente l'identità dei giornalisti che danno loro fastidio". E' uno dei problemi indicati da Reporters sans Frontieres nella sua classifica annuale sulla libertà di stampa, che vede comunque l'Italia guadagnare 25 posizioni, dal 77esimo al 52esimo posto.

15:51Calcio: Maurizio Sarri vince il Premio Bearzot

(ANSA) - ROMA, 26 APR - E' Maurizio Sarri il vincitore della settima edizione del Premio 'Enzo Bearzot', riconoscimento promosso dall'Unione Sportiva Acli con il patrocinio della Figc. Il tecnico del Napoli è stato scelto dalla giuria, riunitasi stamane presso la sede Nazionale delle Acli a Roma, presieduta dal numero uno della Federcalcio, Carlo Tavecchio, oltre che, in qualità di presidenti onorari, dall'ex presidente della Figc, Giancarlo Abete, e l'ex numero uno dell'Us Acli Marco Galdiolo. Nell'albo d'oro del prestigioso premio Sarri succede a Cesare Prandelli, Walter Mazzarri, Vincenzo Montella, Carlo Ancelotti, Massimiliano Allegri e Claudio Ranieri, quest'ultimo vincitore della passata edizione. La cerimonia di consegna si svolgerà al Salone d'Onore del Coni a Roma il 30 maggio alle ore 15 e sarà ripresa dalle telecamere della Rai e trasmessa lo stesso giorno alle ore 23 su Rai Sport HD.

15:46Calcio: Serie B, sei giocatori squalificati per una giornata

(ANSA) - ROMA, 26 APR - Sei giocatori sono stati squalificati per un turno dal giudice sportivo di Serie B, Emilio Battaglia, in relazione alle gare della 38/a giornata (17/a di ritorno). Si tratta di Luigi Castaldo (Avellino), Jacopo Dall'Oglio (Brescia), Alessandro Longhi (Pisa), Biagio Meccariello (Ternana), Moses Odjer e Gabriele Perico (Salernitana), che erano tutti diffidati. Stop di un turno anche per il tecnico della Ternana Fabio Liverani e per il direttore sportivo dello Spezia Pietro Fusco. Per quanto riguarda le società, multa di 2.500 euro al Perugia per lancio di fumogeni da parte di suoi tifosi.

15:44Corte Strasburgo, ricorso Berlusconi a Grande Camera

(ANSA) - STRASBURGO, 26 APR - La Corte europea dei diritti dell'uomo vuole che a occuparsi del ricorso di Silvio Berlusconi contro la legge Severino sia la sua massima istanza, la Grande Camera, composta da 17 giudici. Lo rende noto la stessa Corte in un comunicato in cui dichiara che "le parti sono state informate e hanno un mese da oggi per presentare obiezioni debitamente motivate" contro questo orientamento. Solitamente all'esame della Grande Camera vengono sottoposte le questioni più importanti o complesse.

Archivio Ultima ora