Ciclismo: Mondiali, Nizzolo e Viviani guidano la squadra azzurra

Pubblicato il 29 settembre 2016 da ansa

Giacomo Nizzolo of Italia Team (L) and his uncle Paolo Jubilate at the end of Gran Piemonte cycling race from Diano D'Adda to Aglie', 29 September 2016. ANSA/CLAUDIO PERI

Giacomo Nizzolo of Italia Team (L) and his uncle Paolo Jubilate at the end of Gran Piemonte cycling race from Diano D’Adda to Aglie’, 29 September 2016. ANSA/CLAUDIO PERI

ROMA. – Il campione italiano su strada, Giacomo Nizzolo, oggi vincitore della 100/a Gran Piemonte, e l’olimpionico Elia Viviani, guideranno la spedizione azzurra ai Mondiali di ciclismo del mese prossimo a Doha, in Qatar. Il ct Davide Cassani ha infatti ufficializzato gli 11 nomi (nove titolari e due riserve) per la rassegna iridata del 16 ottobre.

Questo l’elenco dei corridori italiani che saranno impegnati nel percorso interamente pianeggiante: Daniele Bennati (Tinkoff), Sonny Colbrelli (Bardiani-Csf), Jacopo Guarnieri (Team Katusha), Giacomo Nizzolo (Trek-Segafredo), Daniel Oss e Manuel Quinziato (Bmc), Fabio Sabatini e Matteo Trentin (Etixx-Quick step), Elia Viviani (Team Sky). Riserve: Marco Coledan (Trek-Segafredo) e Filippo Pozzato (Wilier Triestina-Souttheast).

Manuel Quinziato, invece, sarà impegnato anche nella prova a cronometro.

“Elia Viviani e Giacomo Nizzolo sono i due velocisti; poi ci sono corridori abituati a tirare le volate e bravissimi in questo ruolo, come Jacopo Guarnieri e Fabio Sabatini. C’è anche Matteo Trentin, che le volate le vince ed è capace pure di tirarle, un corridore molto duttile e assai bravo. Ci sono uomini d’esperienza, come Daniele Bennati, ma anche iridati nella crono a squadre, come Quinziato e Oss”.

Così Davide Cassani ha motivato le proprie scelte in vista del Mondiale del mese prossimo, in Qatar. “C’è, infine, uno dei corridori italiani più in forma del momento: Sonny Colbrelli, ha aggiunto il ct degli azzurri.

Ultima ora

18:18Vigile San Donato Milanese uccide suo superiore e si ammazza

(ANSA) - MILANO, 29 GIU - A San Donato Milanese un vigile ha sparato al suo superiore uccidendolo e poi si è ammazzato. L'agente ha sparato sparato al petto del vicecomandante e poi si è puntato la pistola alla testa e si è ucciso. Secondo le prime informazioni, all'origine del gesto attriti sul posto di lavoro. L'episodio è accaduto poco dopo le 15 in via Cesare Battisti 2, negli uffici della Polizia locale del Comune di San Donato Milanese, a sud-est di Milano. Entrambi sono stati trasportati d'urgenza in ospedale in condizioni gravi, ma sono morti poco dopo.

18:17Calcio: Atalanta, ufficiale acquisto difensore Palomino

(ANSA) - BERGAMO, 29 GIU - L'Atalanta ha ufficializzato l'ingaggio a titolo definitivo dal Ludogorets del ventisettenne centrale di difesa mancino José Luis Palomino. L'argentino, cresciuto nel San Lorenzo e passato anche dall'Argentinos Juniors e dal Metz, nell'organico di Gian Piero Gasperini sostituisce Ervin Zukanovic, tornato alla Roma dopo la stagione in prestito. Palomino, nell'ultima annata con i campioni di Bulgaria, ha totalizzato 27 presenze (con 2 gol) in campionato, 4 nella coppa nazionale, 8 in Champions League e 2 in Europa League. Il valore complessivo dell'operazione si aggira intorno ai 4 milioni di euro.

18:16Moto: Rossi “mondiale mai così aperto, noi ci siamo”

(ANSA) - ROMA, 29 GIU - "Mai come quest'anno la situazione cambia ogni settimana, il mondiale è aperto e noi siamo lì, non tanto lontani. In Germania la pista è diversa, speriamo di essere competitivi anche qui: la cosa più bella è proprio la sensazione che si prova dopo la vittoria. Dicevo che sarebbe durata qualche ora, è andata avanti un giorno...". Valentino Rossi si prepara a tornare in pista al Sachsenring dopo il trionfo in Olanda: il campione della Yamaha arriva al Gp della Germania caricato dal capolavoro della scorsa settimana. "Il meteo potrebbe essere negativo nel week end e dovremmo essere pronti per ogni condizione - ha aggiunto Rossi -. E' un campionato molto interessante, con piloti molto vicini".

18:15Calcio: O. Lione ‘Gonalons alla Roma,Ghezzal non rinnova’

(ANSA) - ROMA, 29 GIU - "Gonalons e' passato stamattina per firmare la fine contratto col l'Olympique Lione: c'è l'accordo con la Roma, ci lasciamo in buoni rapporti". L'annuncio ufficiale della cessione del centrocampista francese alla squadra giallorossa arriva dal presidente dell'OL, Jean Michel Aulas, durante la presentazione di Mendy, nuovo acquisto dal Le Havre. Aulas ha parlato anche di Ghezzal, altro obiettivo della Roma ma anche di diversi club europei: "E' a fine contratto, e noi siamo tristi che non rinnovi".

18:11Calcio: Atalanta, ufficiale acquisto difensore Palomino

(ANSA) - BERGAMO, 29 GIU - L'Atalanta ha ufficializzato l'ingaggio a titolo definitivo dal Ludogorets del ventisettenne centrale di difesa mancino José Luis Palomino. L'argentino, cresciuto nel San Lorenzo e passato anche dall'Argentinos Juniors e dal Metz, nell'organico di Gian Piero Gasperini sostituisce Ervin Zukanovic, tornato alla Roma dopo la stagione in prestito. Palomino, nell'ultima annata con i campioni di Bulgaria, ha totalizzato 27 presenze (con 2 gol) in campionato, 4 nella coppa nazionale, 8 in Champions League e 2 in Europa League. Il valore complessivo dell'operazione si aggira intorno ai 4 milioni di euro.

18:07Clima: Merkel, diciamo sì convinto a accordo Parigi

(ANSA) - ROMA, 29 GIU - "Noi diciamo un sì convinto tutti all'accordo di Parigi e questo è un messaggio ai Paesi in via di sviluppo". Nonostante l'Uscita degli Usa "parleremo comunque ad Amburgo dei cambiamenti climatici". Lo afferma la cancelliera Angela Merkel dopo il vertice dei leader Ue in vista del G20. "Stiamo lavorando a soluzioni alternative ma non vorrei attivare speculazioni", aggiunge Merkel.

18:06Migranti: Macron, sostegno Italia, ma no rifugiati economici

(ANSA) - ROMA, 29 GIU - "Noi sosteniamo l'Italia e la Francia deve fare la sua parte sull'asilo di persone che vogliono rifugio. Poi c'è il problema di rifugiati economici, e questo non e' un tema nuovo: l'80% dei migranti che arrivano in Italia sono migranti economici. Non dobbiamo confondere". Lo ha detto il presidente francese Emmanuel Macron a Berlino dopo la riunione dei leader Ue in vista del G20.

Archivio Ultima ora