Sisma: Mattarella, furto pc scuola offesa a Italia

(ANSA) – SONDRIO, 30 SET – Il furto dei computer dalla scuola di uno dei paesi delle Marche colpiti dal terremoto “risulta particolarmente grave, intollerabile e da perseguire con la più grande severità”. Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, partecipando alla manifestazione ‘Tutti a scuola’ a Sondrio. “La sottrazione di computer in una scuola di un paese delle Marche colpito dal terremoto costituisce un tentativo odioso di rubare il futuro ai ragazzi di quel Comune. E’ un’offesa a quell’ampio moto di solidarietà che si è sviluppato in tutta Italia”.

Condividi: