Eni soddisfatta per Opec, ma la Russia è scettica

Pubblicato il 30 settembre 2016 da ansa

Un certo scetticismo è stato infatti espresso dalla Russia e da Gazprom, secondo cui "è presto per parlare di accordo", visto che "non vi è alcuna decisione definitiva" ed "è difficile dire come l'Iran si comporterà e così come si comporteranno altri paesi"

Un certo scetticismo è stato infatti espresso dalla Russia e da Gazprom, secondo cui “è presto per parlare di accordo”, visto che “non vi è alcuna decisione definitiva” ed “è difficile dire come l’Iran si comporterà e così come si comporteranno altri paesi”

PARIGI. – Una decisione “molto importante”, un “risultato molto buono”, un “segnale per il futuro”. L’a.d dell’Eni, Claudio Descalzi, spende parole di grande soddisfazione per quanto accaduto ad Algeri, dove l’Opec ha trovato una intesa preliminare per tagliare la produzione e, quindi, far salire i prezzi del petrolio. Lo fa in occasione di un incontro con alcuni investitori, radunati a Parigi per l’illustrazione del modello di sostenibilità ormai adottato dal gruppo petrolifero, fatto di un mix energetico più pulito e di una sempre maggiore attenzione per le popolazioni locali.

“La sfida cruciale del settore energetico è il bilanciamento tra la massimizzazione dell’accesso all’energia e la lotta al cambiamento climatico”, ha spiegato Descalzi davanti a una platea che raccoglieva il 6% del capitale del gruppo, con i rappresentanti di 35 tra società e fondi.

Tre i pilastri del modello adottato dall’Eni: cooperazione e sviluppo in rapporto ai Paesi in cui opera (1 miliardo di euro di investimenti tra 2010 e 2019 per progetti relativi a agricoltura, accesso all’acqua, educazione); minimizzazione dei rischi e degli impatti sociali e ambientali delle attività; percorso chiaro definito verso la decarbonizzazione, con il nuovo interesse “di lungo termine” per le rinnovabili (entro l’anno sei decisioni di investimento per una capacità complessiva di 150 MW).

Tuttavia al momento il core business è pur sempre il petrolio e quello che è accaduto ad Algeri non può che far tirare un sospiro di sollievo ai manager del gruppo: “E’ un fatto molto importante, perché da due anni non si vedeva l’Opec unita insieme per decidere”. Una coesione ritrovata, dunque, che lascia pensare all’intenzione di “riacquistare un ruolo importante nella stabilizzazione dei prezzi”.

Descalzi non è stato in grado di dire quale possa essere l’impatto preciso della decisione, ma ha ricordato che “c’è stato un taglio di circa 700mila barili al giorno e c’è uno squilibrio (tra domanda e offerta, ndr) di 700mila barili, quindi adesso saremmo in equilibrio”.

Per Descalzi, quindi “è un risultato molto buono, non capisco perché alcuni dicano di no”.

Un certo scetticismo è stato infatti espresso dalla Russia e da Gazprom, secondo cui “è presto per parlare di accordo”, visto che “non vi è alcuna decisione definitiva” ed “è difficile dire come l’Iran si comporterà e così come si comporteranno altri paesi”.

I mercati, comunque, restano fiduciosi, con il greggio che chiude a New York in rialzo dell’1,7% a un soffio dai 48 dollari, ai massimi di un mese.

Tornando all’Eni, l’incontro di Parigi è stata anche l’occasione per fare il punto su Goliat, il giacimento nel Mare di Barents fermato per alcune settimane per un guasto tecnico (l’attività “va bene” e l’Eni intende restare “fino all’ultima goccia di petrolio”) e sul Mozambico, dove da poco è saltato il ministro per l’Energia: “E’ chiaro che speriamo di avere un ministro e una controparte, ma questa uscita non ha un impatto per noi”, ha assicurato Descalzi.

(dell’inviata Francesca Paggio/ANSA)

Ultima ora

23:22Calcio: Inter, Zhang Jindong da giovedì a Milano

(ANSA) - ROMA, 21 FEB - Zhang Jindong torna a Milano per assistere alla sfida contro la Roma, domenica a San Siro. Il proprietario dell'Inter è atteso in Italia giovedì e, nei giorni precedenti alla partita, incontrerà probabilmente Stefano Pioli e la squadra. Il numero 1 di Suning farà anche il punto sulla gestione del club con il figlio Steven e con i dirigenti nerazzurri. Il presidente Erick Thohir, invece, arriverà a Milano nella giornata di sabato. Domenica sera, quindi, i vertici della società nerazzurra saranno tutti al Meazza. La società, intanto, ha scelto Giuliano Giorgetti per l'incarico sulla parte Digital Media e sul canale tematico del club.

23:00Basket: Sassari perde ma passa ai quarti di Champions

(ANSA) - SASSARI, 21 FEB - Una Dinamo Banco di Sardegna Sassari eroica riesce a strappare il biglietto per i quarti di finale di Champions League nonostante la pesantissima sconfitta per 84-63 rimediata sul campo del Cez Nymburk. La vittoria con 22 punti di scarto conquistata due settimane fa a Sassari (94-72 il punteggio finale al PalaSerradimigni) consente ai ragazzi di Federico Pasquini di festeggiare comunque per lo storico risultato in questa prima edizione della manifestazione continentale organizzata dalla Fiba. Dopo aver tenuto testa agli avversari nella prima parte della gara, Sassari ha rischiato seriamente di crollare per via di un terzo quarto disastroso, concluso con un parziale di 30-17 con cui i cechi hanno tentato di spianarsi la strada verso una clamorosa rimonta. Con un finale di grandissimo carattere e nervi d'acciaio, il Banco ha invece recuperato il -31 fissato al 38' sul 76-45 per i padroni di casa, trasformando la clamorosa batosta in una festa. Sassari ha sicuramente pagato la stanchezza: tra Coppa Italia e Champions, quella di oggi era la quarta partita in cinque giorni. Sugli scudi ancora Trevor Lacey, miglior marcatore biancoblù con 17 punti, ma migliore anche alla voce rimbalzi (6) e assist (5).

22:50Due profughi trovati morti in Alta Versilia

(ANSA) - STAZZEMA (LUCCA), 21 FEB - Due profughi nigeriani di 21 e 23 anni sono stati trovati morti nella loro camera nell'agriturismo Le Poiane a Retignano in Alta Versilia. Sarà l'autopsia a chiarire le cause. Stando alle testimonianze di chi era all'interno della struttura che ospita un gruppo di giovani stranieri, quasi tutti nigeriani, richiedenti asilo politico, nell'ambito di un progetto con la prefettura di Lucca ieri sera sono stati visti giocare a tennis tavolo, stamani erano vivi, nel pomeriggio sono stati trovati, privi di vita, nel letto a castello nella stanza dell'agriturismo. E' stata esclusa l'intossicazione da monossido di carbonio, in bocca avevano saliva e sangue. Un'ipotesi più attendibile, secondo quanti si apprende, potrebbe essere quella di un avvelenamento: il medico legale ha preso dei campionamenti, ma sarà l'autopsia a fare luce sull'episodio. I carabinieri, intervenuti sul posto, insieme ai mezzi del 118, escludono che ci siano stati segni di violenza sui corpi.

22:20Autonomia: sì consiglio Veneto a modifiche legge referendum

(ANSA) - VENEZIA, 21 FEB - Il cammino del referendum consultivo sull'autonomia del Veneto fa un altro passo avanti. Il consiglio regionale del Veneto ha approvato stasera a maggioranza le modifiche alla legge regionale del 19 giugno 2014 riguardante la consultazione popolare. L'assemblea regionale veneta, dopo un lungo confronto tra i diversi gruppi consiliari, ha approvato le modifiche alla legge regionale con 38 voti (Lega Nord, Gruppo Zaia Presidente, Forza Italia, FdI-An Mcr, SiamoVeneto, Veneto Civico, Lista Tosi, veneto del fare, M5S). Otto gli astenuti, (consiglieri Pd e Amp), un contrario (Graziano Azzalin del Pd). Per il governatore Luca Zaia il referendum si farà forse già in primavera e sarà una consultazione "dei veneti"; "non è un referendum per un plebiscito personale, ma per dare autonomia ai veneti".

21:47Calcio: Fiorentina-Borussia, attesi 4mila tifosi tedeschi

(ANSA) - ROMA, 21 FEB - Sono circa 4mila i tifosi tedeschi attesi a Firenze per la gara di Europa League Fiorentina-Borussia Moenchengladbach, giovedì sera al Franchi. Il prefetto Alessio Giuffrida ha emesso un'ordinanza che vieta la vendita per asporto di alcolici di qualsiasi gradazione e di ogni altra bevanda in contenitori di vetro o lattine, nel centro storico cittadino e nell'area circostante lo stadio. Il provvedimento, viene spiegato dalla prefettura, fa seguito alle segnalazioni della polizia tedesca, secondo cui i supporter del Borussia "sono soliti intrattenersi nelle piazze consumando alcolici anche in quantità elevata". Ciò, viene aggiunto nell'ordinanza, ha portato a ritenere che sussista "una potenziale situazione di rischio per le possibili conseguenze pregiudizievoli per l'ordine pubblico connesse sia al consumo di bevande alcoliche e superalcoliche, sia alla prevedibile dispersione di un numero elevato di bottiglie di vetro o lattine e soprattutto per l'uso delle stesse come corpi contundenti o armi improprie".

21:42Crolla cornicione, bimba di 7 anni muore nel Biellese

(ANSA) - BIELLA, 21 FEB - Una bambina di sette anni è morta travolta da un pezzo di cornicione mentre giocava in cortile col fratello più grande. Si tratta della figlia del custode della Malpenga, antica dimora sulle colline di Vigliano, nel Biellese. L'incidente sotto gli occhi del padre. Il genitore ha chiesto l'intervento del 118, ma una volta trasportata in ospedale non c'è stato nulla da fare. A villa Malpenga di Vigliano, sulla strada per Ronco, è una delle dimore storiche più prestigiose del Biellese. Il papà della bimba morta è da vent'anni il factotum della villa: abita con la famiglia nella casa all'ingresso del parco e si occupa degli orti e del giardino. L'incidente si è verificato poco dopo le 17, a pochi passi dal viale d'ingresso della villa, mentre l'uomo stava eseguendo alcuni lavori nel meleto. Per accedervi occorre superare un cancello, sostenuto da due colonne di cemento. Secondo quanto appreso, la bimba è stata colpita da un blocco di mattoni e cemento che si è staccato dalla struttura.

21:42Antimafia: giovedì 23/2 audizione Procuratore Figc

(ANSA) - ROMA, 21 FEB - Il procuratore della Figc, Giuseppe Pecoraro, sarà ascoltato giovedì prossimo alle ore 14,30 dal comitato "Mafia e sport" della Commissione parlamentare antimafia presieduto da Marco di Lello (Pd) e Angelo Attaguile (Ln). Il comitato nelle scorse settimane ha ascoltato i pm titolari dell'indagine Alto Piemonte che ha sfiorato la Juventus, Monica Abbatecola e Paolo Toso. Al termine di quell'audizione numerosi parlamentari e il vicepresidente della Commissione, Claudio Fava, hanno chiesto che venga convocato in Antimafia anche il presidente della società bianconera, Andrea Agnelli. Ma su questo - ha fatto sapere Di Lello - si deciderà dopo l'audizione di Pecoraro e comunque collegialmente in Ufficio di presidenza. "Quella di giovedì è una audizione attesa - spiega Di Lello - si cercheranno riscontri rispetto a quanto abbiamo ascoltato dai magistrati e chiederemo conto delle sanzioni previste dall'ordinamento sportivo".

Archivio Ultima ora