Renzi annuncia, il Pd farà una propria proposta sull’Italicum

Pubblicato il 30 settembre 2016 da ansa

Renzi annuncia, il Pd farà una propria proposta sull'Italicum

Renzi annuncia, il Pd farà una propria proposta sull’Italicum

ROMA. – “L’Italicum non è un rischio per la democrazia. Ma se vogliamo cambiarlo, noi come Pd prenderemo un’iniziativa per togliere ogni dubbio sulla legge elettorale”. L’annuncio di Matteo Renzi arriva nel corso del confronto tv con il costituzionalista Gustavo Zagrebelsky. Il premier fa un passo avanti rispetto a quanto detto finora: non solo apre a modifiche alla sua legge elettorale, ma aggiunge anche che sarà il Pd a fare una proposta.

E se difende il ballottaggio che dà la possibilità di sapere chi vince la sera del voto, indica un elemento che si può modificare: “Vorrei cambiare il sistema dei capilista bloccati”, afferma. Una riunione della direzione del partito, che dovrebbe essere convocata entro la metà di ottobre, potrebbe essere il momento in cui si precisa meglio la proposta. E lì si capirà se la frattura nel Pd, con la minoranza a un passo dal votare No, è rimarginabile.

Ma la sinistra Dem aspetta di vedere le carte, perché non si fida del premier e vive la ricerca di voti a destra, come un avviso di sfratto. “Non votiamo sulla legge elettorale ma sulla riforma costituzionale. Ma che la legge elettorale cambierà lo hanno compreso anche i sassi ormai, purtroppo”, afferma Renzi in tv. Ma a chi, come i Cinque stelle, invoca un sistema proporzionale, replica: “L’Italicum è già un proporzionale e almeno il 74% dei parlamentari della maggioranza è eletto con le preferenze”. Ma, assicura, la disponibilità è “vera e sostanziale”.

Intanto, sul referendum resta convinto che sarà l’elettorato di centrodestra a decidere il destino della riforma nelle urne: Renzi lo ha ammesso apertamente. Il premier è attento a non perdere la base del partito (non a caso, fanno notare i renziani, gli attacchi sono concentrati solo su Massimo D’Alema) e lavora sulla leva importante delle associazioni di categoria per mobilitare la società civile, ma considera decisivo l’elettorato moderato di centrodestra.

E la maggioranza Pd gli fa scudo. “Non è uno scontro congressuale nel Pd, si vince con il voto di tutti gli italiani”, afferma il ministro Marianna Madia. E il sottosegretario Sandro Gozi: “La Costituzione è patrimonio di tutti: è giusto proporla a tutti”. Ma la sinistra Pd avverte il segretario che “annunci come quello del Ponte sullo Stretto se fanno ‘guadagnare’ voti a destra, li fanno perdere a sinistra”. “Siamo oltre il Partito della nazione – dice Federico Fornaro – è una versione corretta di Forza Italia. Se si trascura l’elettorato di centrosinistra si perde”.

Ma un tweet di Renato Brunetta, che ‘abbraccia’ Gustavo Zagrebelsky e “persino” l’arci-nemico Marco Travaglio pur di far vincere il No, dà modo alla maggioranza Pd di replicare che il composito fronte del No è “il vero partito della nazione: per evitarlo basta un Sì”, afferma Matteo Orfini. E Brunetta: “Il tuo partito della nazione è con Alfano-Verdini”.

Intanto “scende in campo” anche Giorgio Napolitano, che terrà una lectio magistralis alla scuola di politica del Pd, si torna a parlare di legge elettorale. E dal centrodestra Stefano Parisi raccoglie l’apertura di Renzi e auspica il premio alla coalizione e l’eliminazione del ballottaggio. Angelo Bagnasco dalla Cei torna a sollecitare partecipazione e afferma di non vedere pericoli di personalizzazione.

Ma il comitato del No, Sinistra italiana e M5s denunciano che alcuni ambasciatori italiani starebbero organizzando iniziative per sostenere il Sì. Sinistra italiana chiama in causa il ministro Paolo Gentiloni: “Le chiediamo un incontro per esporre le nostre preoccupazioni rispetto ai recenti comportamenti degli ambasciatori di Argentina e Canada”.

(di Serenella Mattera/ANSA)

Ultima ora

14:24Papa: cristiani superino la mentalità che condanna sempre

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 20 GEN - Vincere la mentalità egoista dei dottori della legge che sempre condanna. E' stato il monito di papa Francesco nella messa mattutina di oggi a Casa Santa Marta. Prendendo spunto dalla Prima Lettura, il Papa ha sottolineato che la nuova alleanza che fa Dio con noi in Gesù Cristo ci rinnova il cuore e ci cambia la mentalità. Francesco - riferisce Radio Vaticana - ha fatto l'esempio di un'opera alla quale un architetto può guardare in modo freddo, con invidia oppure con un atteggiamento di gioia e "benevolenza": "La nuova alleanza ci cambia il cuore e ci fa vedere la legge del Signore con questo nuovo cuore, con questa nuova mente", ha detto. "Pensiamo ai dottori della legge che perseguitavano Gesù. Questi facevano tutto, tutto quello che era prescritto dalla legge, avevano il diritto in mano, tutto, tutto, tutto. Ma la loro mentalità era una mentalità lontana da Dio. Era una mentalità egoista, centrata su loro stessi: il loro cuore era un cuore che condannava, sempre condannando".

14:22Calcio: Massa arbitro di Juve-Lazio, a Rocchi Milan-Napoli

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Sarà Davide Massa di Imperia l'arbitro di Juventus-Lazio, anticipo dell'ora di pranzo del secondo turno di ritorno del campionato di Serie A, in programma domenica. E' stata affidata invece a Gianluca Rocchi di Firenze la direzione di Milan-Napoli, altro anticipo in programma domani sera. Marco Guida di Torre Annunziata sarà l'arbitro di Roma-Cagliari, domenica sera, mentre a Massimiliano Irrati di Pistoia è stata affidata Palermo-Inter.

14:17Schiaffeggiò Valls, si incontreranno

(ANSA) - PARIGI, 20 GEN - Manuel Valls incontrerà Nolan L., il diciottenne che due giorni fa, durante una visita elettorale a Lambelle, in Bretagna, nel nord-ovest della Francia, gli ha dato uno schiaffo. Lo ha annunciato lui stesso alla tv BFM, specificando che è stato il ragazzo a richiederlo e che lo farà dopo le primarie in cui è impegnato. "Senza mai scusare, voglio tentare di capire come un ragazzo può finire in questa forma di violenza. Quando, nel nome dell'ideologia - in questo caso l'estrema destra identitaria bretone - si colpisce qualcuno che rappresenta l'autorità, è perché si vuole attaccare l'autorità". Valls ha sporto denuncia: Nolan è stato condannato a 3 mesi di prigione con la condizionale e a 105 ore di lavori di interesse generale. Dovrà anche versare un euro simbolico per danni e interessi, come richiesto da Valls.

14:17Rigopiano: esperto,improbabile sisma sia stato causa valanga

(ANSA) - AOSTA, 20 GEN - "E' molto improbabile che a provocare il fenomeno valanghivo sia stato il terremoto. A differenza delle frane, le valanghe hanno infatti un innesco immediato e le scosse sono avvenute prima della caduta della massa nevosa". Lo ha detto all'ANSA Valerio Segor, dirigente del Servizio di Assetto idrogeologico dei bacini montani della Regione Valle d'Aosta e uno dei massimi esperti sull'arco alpino. "Non e' comunque normale costruire un Resort allo sbocco inconoide di un canalone, anche se vanno fatte valutazioni complessive. Ci vorrebbe uno studio per capire quanto quell'area sia potenzialmente pericolosa". "In certe zone a rischio - ha aggiunto - occorre fare valutazioni su eventuali misure come opere paravalanghe, ma occorre considerare anche provvedimenti gestionali delle strutture come l'evacuazione e la chiusura, per i quali sono insorti problemi legati all'emergenza".

14:16Moto: Ducati svela la Desmosedici 2017,riflettori su Lorenzo

(ANSA) - BOLOGNA, 20 JAN - Una gestione diversa della rigidità del telaio per un ingresso più veloce in curva e il lavoro sul 'primo tocco di gas', in aggiunta alle modifiche invisibili a motore ed elettronica. Ma sono soprattutto la bandiera spagnola e il numero 99 sulla carena i segni distintivi della Ducati Desmosedici 2017, la nuova creatura della casa di Borgo Panigale che affronterà il prossimo MotoGp. Il numero è quello di Jorge Lorenzo, il cinque volte campione del mondo che quest'anno difenderà i colori della 'Rossa' assieme al confermato Andrea Dovizioso. La creatura della Ducati è stata svelata ufficialmente nell'Auditorium della casa bolognese, in diretta streaming. "Siamo pronti per una sfida superiore, il compito è quello di riportare il Mondiale in Italia", dice l'ad Ducati Corse Claudio Domenicali che ha voluto anche dedicare un pensiero alle vittime del terremoto del Centro Italia. "Abbiamo preso Lorenzo, via tutte le scuse, questa dev'essere la mentalità giusta", ha aggiunto il dg Ducati Corse Gigi Dall'Igna. (ANSA).

14:08Presidente Umbria segue situazione Hotel Rigopiano

(ANSA) - PERUGIA, 20 GEN - La presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini è in costante contatto con le autorità e i soccorritori impegnati per la slavina che ha travolto l'Hotel Rigopiano in seguito alla quale è disperso anche il ternano Alessandro Riccetti. Al momento però sulla situazione non si sono appresi ulteriori particolari. "Seguiamo con attenzione il lavoro professionale e complesso dei soccorritori all'hotel Rigopiano" ha scritto Marini sul suo profilo Facebook. "Apprensione per le persone coinvolte - ha aggiunto -, ospiti e lavoratori dell'albergo. Grande ansia per Alessandro Riccetti, giovane ternano addetto alla reception del resort. Alla mamma Antonella ed ai fratelli di Alessandro voglio trasmettere l'affetto e la vicinanza insieme alla speranza di tutta la nostra gente, dell'Umbria tutta".

13:58Siria: vicepremier turco, accettare accordo con Assad

(ANSAmed) - ROMA, 20 GEN - Anche se la colpa del conflitto in Siria è "di Assad", la Turchia deve essere "realistica", accettando che "i fatti sul terreno sono cambiati drasticamente", e quindi "non può più insistere su un accordo senza Assad". Lo ha detto il vicepremier turco Mehmet Simsek, intervenendo al World Economic Forum di Davos, in Svizzera. Ankara, ha aggiunto, nutre "forti speranze" sui colloqui sul futuro della Siria, previsti dalla prossima settimana ad Astana, sotto gli auspici di Turchia, Russia e Iran.

Archivio Ultima ora