Profughi in classe, via alunni e bagni separati

Pubblicato il 30 settembre 2016 da ansa

Profughi in classe, via alunni e bagni separati

Profughi in classe, via alunni e bagni separati

CAGLIARI. – Dai bagni separati alla ricreazione in totale solitudine: è quanto si è vissuto nelle scorse settimane in una scuola elementare paritaria di Cagliari, gestita da religiose, all’arrivo di due bambini immigrati, sbarcati senza genitori alcuni mesi fa nel capoluogo con i viaggi della speranza.

Dal primo giorno ci sono state proteste di mamme e papà che hanno minacciato di portar via i figli, e due lo hanno fatto, ma le suore Mercedarie e le insegnanti, che hanno accolto i due giovanissimi profughi, sono rimaste ferme nelle loro posizioni: l’accoglienza non si discute. Ora dopo quattro intense riunioni i genitori hanno accettato la situazione, che ora è tornata alla normalità.

Quando sono arrivati i due bambini, un egiziano di nove anni ed un etiope di 12, c’è stata una levata di scudi: “o loro o i nostri figli”. Le suore si sono schierate con i migranti e due alunni, per decisione dei loro genitori, hanno lasciato l’istituto privato.

“Inizialmente si sono sollevate questioni di salute per possibili trasmissioni di chissà quali malattie, e così si sono indicati due bagni diversi, ma abbiamo presentato a madri e padri preoccupati tutte le certificazioni mediche dell’Asl. Insomma tutto è in regola, i due bambini sono sani e così è venuta meno una delle contestazioni iniziali che ha fatto scattare la protesta”, ha spiegato l’avvocato Marina Bardanzellu, tutrice di uno dei bambini.

“Le suore e le insegnanti hanno accolto a braccia aperte i due africani che sono rispettosi delle regole e collaborano – ha sottolineato il legale – Anche i genitori adesso hanno capito la situazione difficile che hanno vissuto e che vivono tuttora i piccoli migranti. Ancora non sappiamo che cosa hanno alle spalle, sono molto sensibili e chiusi, ma hanno sofferto tanto ed hanno bisogno di noi.

Per questo anche le suore hanno spiegato che non solo non devono essere emarginati ma che sono come i nostri figli. Dobbiamo collaborare tutti per farli sentire protetti e per integrarli con i nostri bambini. Quella che abbiamo vissuto inizialmente è una vicenda che ci ha lasciato senza parole. Ma da oggi il bagno è tornato ad essere unico per tutti”.

Per l’Ordine degli psicologi della Sardegna, un fatto “gravissimo” che si configura come un pesante trauma per tutti e richiede “una azione immediata”. “L’episodio, di per sè gravissimo, lo è ancora di più – spiega la presidente dell’Ordine Angela Quaquero – se si considera che va ad incidere su un’età, quella evolutiva, nella quale restano tracce indelebili, con pericolosi esiti nel corso della vita, soprattutto sul versante della maturazione affettiva e dell’intelligenza emotiva”.

(di Marco Aresu/ANSA)

Ultima ora

15:11Calcio: Ferrero, Schick? Vediamo se fa un gol a settimana

(ANSA) - GENOVA, 30 MAR - "Schick? chi è? Lo sai che ha fatto un film? C'era una vecchina che passava uno che si chiamava lo sciccoso, che ogni giorno prendeva una mela... vediamo se Schick ogni settimana ci fa un gol". Lo ha detto il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero stamani a Genova rispondendo a chi gli chiedeva se la società ha intenzione di blindare l'attaccante ceco della Samp. Ferrero si era appena recato al Sampdoria Point per "far preparare un pacco per dei bambini - ha detto - Ci sono persone meno fortunate, magari sono tifosi o forse no... ma una felpa può servire a chiunque".

15:07Calcio: Kroos a Neuer, per rientrare prenditi tempo che vuoi

(ANSA) - ROMA, 30 MAR - Manuel Neuer è out, dopo essere stato operato al piede, a meno di due settimane della sfida di Champions fra il Bayern Monaco e il Real Madrid. Sulla vicenda dell'infortunio del portiere tedesco è intervenuto l'ex compagno di squadra del Bayern, oggi al Real, Tony Kroos che, sul proprio profilo Facebook, ha scherzato: "Prenditi il tempo che ti serve per rientrare, in tutta tranquillità...", ha scritto il giocatore del Real Madrid, che è anche compagno di Nazionale del portiere. (ANSA).

15:01Putin, cooperazione con usa più forte

(ANSA) - ROMA, 30 MAR - La cooperazione fra la Russia e gli Usa sulla Siria si rafforza e questo è un buon segnale. Così Vladimir Putin al forum dell'Artico. "In alcuni campi importanti, come la cooperazione in Siria, nonostante diverse dichiarazioni esterne, si amplia e diventa più profonda, sentiamo l'interesse dei nostri partner americani in questo senso ed è un segnale buono", ha detto Putin citato dalla Tass. La Russia, ha aggiunto, ha ripetutamente invitato gli Usa a cooperare nella sfera della cyber-sicurezza ma da Washington non è arrivata nessuna risposta.

14:54Gentiloni: Italia paese aperto, di qualità e scambi

(ANSA) - MONFALCONE (GORIZIA), 30 MAR - "Abbiamo le carte in regola per competere su questo mercato (cantieristica navale, ndr) senza essere aggressivi verso nessuno perché l'Italia è un paese aperto, che punta su qualità e scambi. Così facendo è capace anche di affermare l'essenza della propria manifattura, le proprie capacità. Il mondo ha grandi difficoltà: la globalizzazione non è solo rose e fiori, ma questo mondo di grandi viaggi, dell'apertura, ci fa dire benvenuti ai cinesi". Lo ha detto il premier Gentiloni alla consegna della nave Majestic Princess destinata al mercato cinese.

14:49Stamina: Spedali Civili Brescia, chieste 4 condanne

(ANSA) - TORINO, 30 MAR - Quattro condanne sono state chieste nell'ultimo dei processi avviati dalla procura di Torino sul caso Stamina, la controversa terapia patrocinata da Davide Vannoni. Gli imputati sono chiamati in causa per i ruoli ricoperti negli Spedali Civili di Brescia. I pm hanno proposto 3 anni per Ermanna Derelli, ex direttrice sanitaria, e Carmen Terraroli, segretaria referente del comitato etico; 2 anni e 9 mesi per Arnalda Lanfranchi, responsabile di un laboratorio e per il pediatra Fulvio Porta.

14:39Torino: indagati vertici azienda trasporti

(ANSA) - TORINO, 30 MAR - Si profila un procedimento penale a carico dei vertici di Gtt, la società che gestisce i trasporti pubblici a Torino, nell'indagine sui conti. La guardia di finanza ha consegnato un'informativa in procura in cui evidenzia irregolarità nella formazione dei bilanci, con particolare riguardo un "disallineamento" di circa 70 milioni rispetto ai crediti vantati nei confronti del Comune. Sono 5 le persone segnalate dalla Gdf: hanno ricoperto cariche fra il 2013 e il 2015, periodo preso in esame dagli investigatori. (ANSA).

14:28Precipita con parapendio su Monte Bianco, ferito

(ANSA) - AOSTA, 30 MAR - Un uomo di 34 anni, residente in Piemonte, è rimasto ferito durante precipitando a terra con un parapendio. L'incidente è avvenuto a 3.500 metri di quota, sul massiccio del Monte Bianco, tra il Pavillon e il rifugio Torino. L'uomo è stato trasportato in elicottero all'Ospedale Umberto Parini di Aosta dove sono in corso gli accertamenti diagnostici. (ANSA).

Archivio Ultima ora