Malore a bordo per passeggero, paura su aereo Roma-Lamezia

Pubblicato il 01 ottobre 2016 da ansa

(ANSA) – LAMEZIA TERME (CATANZARO), 1 OTT – Momenti di paura stamani sull’aereo Ryanair Roma-Lamezia Terme per un uomo sui 55 anni che ha avvertito un malore, forse causato dalla corsa a piedi fatta dalla stazione dei treni fino al gate e dovuta al ritardo del treno regionale che porta all’aeroporto di Fiumicino, rimasto fermo 25 minuti in prossimità della fermata Ponte Galeria. Una volta arrivato al velivolo – la cui partenza era prevista alle 8.15 – l’uomo, descritto da altri viaggiatori come “visibilmente provato”, ha iniziato a sentirsi male accusando un mancamento. È stata la moglie ad accorgersi della situazione chiamando a gran voce il personale di volo che a sua volta ha informato i colleghi di terra ed un medico. In pochi minuti il passeggero, originario della Calabria ma residente da tempo nel Lazio, è stato fatto scendere dal velivolo. Le sue condizioni sono sotto osservazione. L’aereo è partito alla volta della Calabria con 35 minuti di ritardo. (ANSA).

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

11:46Corte europea, gare pubbliche anche per mercatini di Natale

(ANSA) - BOLZANO, 9 DIC - Niente vin brulé senza gara pubblica: la Corte di giustizia europea ha stabilito con una recente sentenza che anche gli stand dei mercatini di Natale vanno assegnati tramite un concorso pubblico "con criteri trasparenti e neutrali", perché le bancarelle si trovano su suolo pubblico e soprattutto in numero molto limitato. Il caso - scrive la Tiroler Tageszeitung di Innsbruck - è stato sollevato da alcuni candidati della zona del lago di Garda e di centri balneari italiani, che non erano stati presi in considerazione nell'assegnazione. La sentenza della Corte europea, secondo il giornale, comporterà l'obbligo di pubblicazione della gara non solo sui giornali locali, ma anche delle regioni limitrofe. L'esperto di diritto europeo, Walter Obwexer spiega alla Tiroler Tageszeitung che i Comuni potranno comunque pretendere l'utilizzo di prodotti locali per garantire il carattere regionale dei mercatini.

11:36Caso Fortuna: mamma, qui per aiutare a fare giustizia

(ANSA) - NAPOLI, 9 DIC - "Sono sempre pronta quando si tratta di fare giustizia e chiarezza sulla morte di mia figlia". Lo ha detto Domenica Guardato, nell'aula 116 del Tribunale di Napoli dove sta per iniziare la quarta udienza sul processo sulla morte di Fortuna Loffredo, la bimba lanciata nel vuoto dall'ottavo piano il 24 giugno del 2014, del palazzo dove abitava, nel parco Iacp di Capitano (Napoli). "Ogni volta che vengo qui non riesco a dormire - ha detto ancora Domenica Guardato - perché devo vedere gli assassini di mia figlia, perché per me sia Raimondo che Marianna sono gli assassini di Chicca. Però per fare giustizia per mia figlia sono pronta a tutto". In aula anche Raimondo Caputo, accusato dell'omicidio di Fortuna e Marianna Fabozzi, accusata di non avere impedito le violenza sessuali sulle sue figlie. (ANSA).

11:33Germania: Bild, militante Pegida arrestato per bomba Dresda

(ANSA) - BERLINO, 09 DIC - Un giovane militante del movimento anti-islamico Pegida, Nino K. di 29 anni, è stato arrestato dalla polizia nell'ambito delle indagini sulla bomba esplosa davanti a una moschea a Dresda, nella settimana precedente al 3 ottobre, quando nel capoluogo sassone si celebrò la festa nazionale con Angela Merkel e il presidente Joachim Gauck. Lo riferisce la Bild online citando fonti giudiziarie. La Dpa conferma un arresto, citando il centro operativo di difesa di Lipsia, senza però aggiungere particolari sull'identità. La Bild online ricorda che nell'estate 2015, Nino K. aveva letto una lettera aperta a Merkel durante una manifestazione di Pegida nella quale attaccava "stranieri criminali" e "africani pigri".

11:31Turchia: ‘legati a Gulen’, mandato cattura per 87 accademici

(ANSAmed) - ISTANBUL, 9 DIC - La procura di Istanbul ha spiccato stamani 87 mandati di cattura nei confronti di accademici turchi dell'università statale di Istanbul, accusati di legami con la presunta rete golpista di Fethullah Gulen. Secondo l'agenzia statale Anadolu, 51 arresti sono già stati effettuati in 12 province. Tra i ricercati, ci sarebbe anche Abdurrahim Karsli, docente alla facoltà di giurisprudenza e fondatore del partito Merkez, da tempo indicato come vicino ai 'gulenisti'. (ANSAmed)

11:28Due immigrati del Bangladesh feriti a Napoli

(ANSA) - NAPOLI, 9 DIC - Due immigrati del Bangladesh sono stati aggrediti e feriti in via Duomo a Napoli. Alla Polizia, che indaga sul fatto, hanno riferito di essere stati avvicinati da un gruppo di sconosciuti che li hanno accoltellati senza - hanno riferito agli agenti - alcun motivo. Uno dei due ha 32 anni ed è stato ferito a collo ed alla spalla. L'altro, di 29 anni, alla spalla. Trasportati dal 118, sono stati portati all'ospedale Loreto Mare. Per loro una prognosi di 15 e 7 giorni, entrambi sono stati dimessi. La Polizia indaga sia per accertare le cause dell'accoltellamento che il movente.(ANSA).

11:27Incendio in casa, muore carbonizzato a Cagliari

(ANSA) - CAGLIARI, 9 DIC - Tragedia nella notte in viale Marconi a Cagliari. Un incendio è divampato in un'abitazione e un uomo di 47 anni, Massimiliano Enis, è morto carbonizzato. L'allarme è scattato verso le 23.30. Una vicina di casa ha sentito odore di fumo e controllando nel pianerottolo, ha visto il fumo uscire fuori da sotto la porta dell'appartamento del vicino e ha chiamato il 115. Sul posto sono arrivate tre squadre dei vigili del fuoco. Gli appartamenti al terzo e quinto piano sono stati evacuati per precauzione. I pompieri hanno sfondato la finestra del soggiorno dell'alloggio di Enis, anche questo già raggiunto dal fuoco, e sono entrati all'interno. Purtroppo per il 47enne non c'era già più nulla da fare. Il cadavere è stato trovato in camera da letto sul pavimento, accanto a lui i suoi due gatti, carbonizzati. Al momento non è stato possibile accertare le cause del rogo. Potrebbe essere stato innescato da un corto circuito.

11:26Incendio campo bulgari a Foggia, un morto

(ANSA) - FOGGIA, 9 DIC - Un ragazzo di 20 anni è morto carbonizzato in un violento incendio che si è sviluppato nella notte, forse a causa di una stufetta mal funzionante, all'interno del cosiddetto 'Ghetto dei Bulgari', l'insediamento di baracche che si trova in località 'Pescia', nel territorio di Foggia, Borgo Mezzanone e Tressanti, a una ventina di chilometri da Foggia. Si teme ci possano essere altre vittime. E' questo il secondo incendio in pochi giorni che avviene nei ghetti che nel foggiano ospitano i migranti. L'allarme è scattato questa notte intorno alle due e sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco con autobotti. I pompieri hanno dovuto lavorare diverse ore per spegnere l'incendio che ha distrutto circa l'80% delle baracche. Sul posto anche i carabinieri del Comando provinciale di Foggia. Al momento non è possibile capire con certezza quali siano state le cause dell'incendio.

Archivio Ultima ora