Il Napoli cade a Bergamo, Juve-show è già in fuga

Pubblicato il 02 ottobre 2016 da ansa

Juventus' Paulo Dybala (L) and teammate Gonzalo Higuain in action during the Italian Serie A soccer match Empoli FC vs Juventus FC at Carlo Castellani stadium in Empoli, Italy, 02 October 2016. ANSA/FABIO MUZZI

Juventus’ Paulo Dybala (L) and teammate Gonzalo Higuain in action during the Italian Serie A soccer match Empoli FC vs Juventus FC at Carlo Castellani stadium in Empoli, Italy, 02 October 2016.
ANSA/FABIO MUZZI

ROMA. – Tre gol in 5′ lanciano la Juve che, prima lavora al corpo l’Empoli, poi lo stende, dando dimostrazione di come, dosando una rosa ampia, si può essere travolgenti. E questo successo lancia la Juve nella prima fuga che conta (+4), perché il Napoli si fa superare da un’ottima Atalanta. Stanchezza e mancanza di personalità frenano i partenopei per i quali la sosta giunge opportuna. Una delle peggiori partite della gestione Sarri.

Lazio e Chievo, vittoriose negli anticipi, sono affiancati adesso dal Milan, che batte il Sassuolo 4-3, rimontando l’1-3 degli ospiti, abili nelle ripartenze, ma piuttosto svagati nella fase difensiva. I rossoneri in classifica hanno solo Juve e Napoli davanti.

Proprio come la Roma, che piega l’Inter e si rilancia. Dzeko, poi Banega, quindo Manolas decidono il match dell’Olimpico. Una partita bella, spettacolare, che diverte il non numerosissimo pubblico. Per l’Inter un’altra battuta d’arresto e la conferma che il lavoro da svolgere per De Boer è ancora notevole.

Nel posticipo delle 18 successo pesantissimo del Torino sulla Fiorentina, che ancora dimostra di non aver trovato continuità di rendimento e risultati. Negli altri incontri Simeone junior firma la vittoria del Genoa a Bologna, mentre Bruno Fernandes salva Giampaolo, arpionando il pari al 95′ col Palermo passato in vantaggio con l’ottimo Nestorovski. Il Cagliari batte 2-1 il Crotone in una partita che può segnare il destino di Nicola.

La premiata ditta argentina Higuain-Dybala comincia ad assemblarsi, ne fa le spese un volenteroso Empoli che tiene testa per un tempo ai campioni. Partita di contenimento contro una Juve tonica con un Cuadrado ispirato. Poi è un affare per argentini: Dybala si sblocca anche in Serie A e con un tiro magnifico supera Skorupski, tra i migliori in campo. Poi, si carica Higuain, che raddoppia con un tiro di forza e chiude il conto sull’errore di uno Zambelli ormai in bambola. Una prova di superiorità: la Juve segna quando vuole e chiude le partite senza soffrire.

Stenta e si allontana, invece, il Napoli che trova un’Atalanta stretta a Gasperini che già aveva dato segni di ripresa. Papu Gomez è scatenato sulla fascia, mentre in avanti Petagna fa dannare Koulibaly. I bergamaschi passano su iniziativa arrembante di Gomez, il pallone viene deviato da Ghoulan che libera Petagna. Poi, l’Atalanta si rende ancora pericoloso tanto che Dramè colpisce una traversa. Il Napoli fa fatica a carburare ma, nella ripresa, cambia passo. Ma gli attaccanti non trovano sbocchi, affiora un po’ di stanchezza e per l’Atalanta non è complicato chiudere con una vittoria che cambia le sorti di Gasperini.

Si muove anche la zona retrocessione: il Cagliari stende alla distanza un Crotone sempre più il difficoltà, con un gran tiro di Di Gennaro. Poi, Borriello colpisce la traversa e, sugli sviluppi dell’azione, Padoin pone il suggello. Per i sardi 10 punti conquistati in casa. Il Crotone è fermo e staccato a un punto e questo ko potrebbe segnare l’esonero di Nicola.

Arranca ancora Giampaolo visto che la Samp si salva dalla quinta sconfitta consecutiva al 95′ con Bruno Fernandes contro un buon Palermo. I liguri fanno la partita e creano con Muriel, poi alla distanza su cross di Alesami errore di Skriniar e per Nestorovski è facile fare secco Viviano. Ma in pieno recupero la Samp porta a casa un punto che evita guai per Giampaolo.

Poche emozioni tra Bologna e Genoa. Salta la terza panchina in A: l’Udinese esonera infatti Iachini, dopo la disfatta casalinga contro la Lazio.

Ultima ora

13:44Maltempo: Regione Marche diffida l’Enel

(ANSA) - ANCONA, 24 GEN - ''Presenteremo una diffida alla procura della repubblica per interruzione di pubblico servizio da parte dell'Enel. Sono ancora 150 le utenze interrotte nell'Ascolano. La situazione non è più sostenibile. La popolazione è allo stremo delle forze dopo giorni e giorni senza corrente elettrica e riscaldamento. A nulla sono valsi i ripetuti appelli rivolti all'Enel per risolvere il problema''. Lo afferma l'assessore alla Protezione civile delle Marche Angelo Sciapichetti, che segue costantemente la situazione dell'emergenza neve, aggravata dalle ultime scosse sismiche.

13:39Italicum: presidente Corte Costituzionale chiede ‘brevità’

(ANSA) - ROMA, 24 GEN - Procede l'udienza a Palazzo della Consulta sul giudizio di legittimità costituzionale dell' Italicum. Dopo una breve camera di consiglio, i giudici hanno escluso le istanze di costituzione avanzate dal Codacons e da altri cittadini elettori. La giornata è iniziata con gli interventi dei legali che chiedevano di essere ammessi come parti del giudizio. Interventi punteggiati dalle raccomandazioni del presidente della Corte, Paolo Grossi, che ha suggerito "brevità" e di "attenersi ai ricorsi". La parola è passata ora agli avvocati anti-Italicum. Da Grossi è arrivata la preghiera di concludere per "non esasperare la Corte", infine il rimprovero: "sta abusando della nostra pazienza". Così il presidente della Corte, Grossi, in un acceso scambio con il primo degli avvocati anti-Italicum, Vincenzo Palumbo, ha ammonito anche gli altri legali che si apprestano a prendere la parola. Grossi ha fatto due raccomandazioni: essere sintetici nelle esposizioni delle ragioni di ricorso e non riproporre le stesse argomentazioni.

13:20Sci: gigante San Vigilio con 7 azzurre in 2/a manche

(ANSA) - San Vigilio di Marebbe-Plan de Corones (Bolzano), 24 gen - Sono ben sette le azzurre classificatesi tra le migliori trenta nella 1/a manche dello slalom gigante di cdm di San Vigilio di Marebbe-Plan de Corones ed ammesse pertanto alla 2/a decisiva manche alle ore 12,30. Sono Federica Brignone 1/a, Marta Bassino 3/a, Sofia Goggia 7/a, Elena Curtoni 14/a, Francesca Marsaglia 15/a, Manuela Moelgg 17/a e Irene Curtoni 18/a.

13:12Tennis: sarà “derby” svizzero Federer-Wawrinka

ANSA) - ROMA, 24 GEN - "Derby" svizzero nelle semifinali maschili degli Australian Open di tennis, con la sfida fra Roger Federer e Stanislas Wawrinka, in campo giovedì. "Derby" che va ad aggiungersi a quello nel torneo femminile fra le statunitensi Venus Williams e Coco Vandeweghe. Il numero 17 del mondo e del tabellone ha sconfitto il tedesco Mischa Zverev, n. 50, per 6-1, 7-5, 6-2; Wawrinka, n. 4, ha prevalso sul francese Jo-Wilfried Tsonga, n. 12, per 7-6, 6-4, 6-3. Sarà il 22/o confronto fra i due campioni elvetici, con Federer avanti 18-3.

13:11Terremoto: Cantone e Errani a Palazzo Chigi

(ANSA) - ROMA, 24 GEN - Il presidente dell'Anac Raffaele Cantone è a Palazzo Chigi per incontrare il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Nella sede del governo è giunto anche il commissario per il terremoto Vasco Errani.

13:07Terremoto: Marche, solo 2 stalle in 5 mesi su 370 necessarie

(ANSA) - ANCONA, 24 GEN - A cinque mesi dal sisma sono due le stalle mobili completate sulle 370 necessarie per gli allevatori terremotati delle Marche, ovvero lo 0,5 per cento del totale, mentre mancano ancora 150 moduli fienile, necessari per stoccare il foraggio per gli animali. Lo denuncia la Coldiretti regionale, nel tracciare un bilancio dei danni nelle campagne colpite dal terremoto iniziato il 24 agosto scorso, sulla base dei dati forniti dalla Regione Marche. Ai danni materiali e alla perdita di vite umane si somma ''una vera e propria strage di bestiame in una situazione in cui solo nelle Marche, denuncia la Coldiretti, si contano 600 mucche e 5 mila pecore al freddo nelle neve senza ripari, per i ritardi accumulati, aggravati dal maltempo''. "Davanti ad un disastro annunciato ci muoveremo per individuare le responsabilità e agire di conseguenza insieme ai nostri allevatori''.

13:04Terremoto: ad Arquata centro con fondi consiglieri M5S

(ANSA) - ROMA, 24 GEN - Un centro polifunzionale destinato alla popolazione del Comune di Arquata del Tronto sarà allestita con i 100 mila euro raccolti dai consiglieri regionali marchigiani del M5S attraverso il taglio dei loro stipendi. Lo comunicano i deputati M5S eletti nelle marche Andrea Cecconi, Donatella Agostinelli e Patrizia Terzoni. "Un luogo pubblico destinato a primo ricovero e punto di ritrovo in caso di sisma, a centro culturale e a luogo di ricovero delle opere d'arte che fanno parte di questo nostro territorio. La delibera della giunta del Comune ha appena stabilito che i 100 mila euro raccolti dai consiglieri regionali del M5S attraverso il taglio dei loro stipendi, saranno destinati alla realizzazione di un centro polifunzionale. Ringraziamo i nostri cittadini portavoce per questo gesto di attenzione e solidarietà nei confronti della comunità marchigiana che ha pagato il maggior tributo di sangue al terremoto che ha colpito il centro Italia il 24 agosto scorso", si legge nella nota.(ANSA).

Archivio Ultima ora