Germania: proteste di Pegida a Dresda, ‘Merkel vattene’

(ANSA) – BERLINO, 3 OTT – Rumorose e aggressive contestazioni, con fischietti e insulti, hanno accompagnato a Dresda l’arrivo degli ospiti d’onore delle celebrazioni per l’anniversario della Riunificazione tedesca tra cui la cancelliera Angela Merkel. Lo riferisce l’agenzia Dpa. La protesta è stata inscenata da “diverse centinaia di persone”, “soprattutto” sostenitori del movimento xenofobo Pegida. Tenuti a distanza da barriere, hanno urlato fra l’altro “traditori della patria” e “Merkel se ne deve andare” all’arrivo della cancelliera e di altri ospiti del capo di Stato Joachim Gauck, tra cui il presidente del parlamento, Norbert Lammert. La consorte del ministro dell’Economia sassone Martin Dulig è scoppiata in lacrime mentre passava tra la folla ostile. A “un uomo dalla pelle scura” che si stava recando alla messa celebrata per la festività è stato urlato “espulsione”. “Per assicurare l’ingresso degli ospiti d’onore”, ha reso noto la polizia via Twitter, “si è dovuto respingere persone”.

Condividi: